Connect with us

Featured

Le Pen sconfitta: Bonelli esulta, uniti si vince

Published

on

La Redazione di Allenza Verdi e Sinistra

“Giorgia Meloni ha detto da Washington che alle elezioni francesi non ha vinto nessuno? È falso. Ha perso qualcuno, esattamente ha perso Le Pen.” Con queste parole, Angelo Bonelli, leader di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi Sinistra, ha commentato il risultato delle recenti elezioni francesi durante la sua partecipazione ad Agorà Estate.

Bonelli ha sottolineato come il fronte repubblicano, un’alleanza strategica tra Macron e il Nuovo Fronte Popolare (NFP), abbia raggiunto il suo scopo principale: sconfiggere Marine Le Pen. “Era questo l’obiettivo dichiarato del fronte repubblicano che ha messo insieme, in un patto di desistenza, Macron e il Nuovo Fronte Popolare,” ha spiegato il deputato.

Il messaggio di Bonelli non si è fermato alla politica francese, ma ha fatto un chiaro appello all’Italia. “Io penso che in Italia bisogna lavorare alla costruzione dell’unità delle opposizioni a partire dalla difesa delle istituzioni, contro l’autonomia differenziata che sfascia la Costituzione repubblicana e l’unità del Paese.” Ha poi criticato le divisioni interne al centrosinistra, accusandole di favorire la destra estrema: “Chi nel nostro Paese vuole continuare con le divisioni deve assumersi la responsabilità davanti alle elettrici e agli elettori italiani che chiedono unità.”

Bonelli ha ribadito l’importanza di trovare un “minimo comun denominatore” programmatico per le opposizioni, suggerendo che i dissensi interni potrebbero minare questo percorso cruciale. La sua conclusione è stata un appello alla responsabilità politica: “Bisogna lavorare per trovare un minimo comun denominatore dal punto di vista programmatico. Penso che i distinguo da parte di qualcuno non aiutino questo percorso e ripropongono lo schema che ha consentito alla peggiore destra di vincere le elezioni sfruttando le divisioni nel centrosinistra.”

Advertisement