venerdì, Marzo 1, 2024
HomeWorldLa Francia riaprirà la Cattedrale di Notre-Dame entro un anno

La Francia riaprirà la Cattedrale di Notre-Dame entro un anno

Gli operai dell’emblematica cattedrale di Notre-Dame di Parigi hanno un anno di tempo, a partire da venerdì, per terminare il restauro del monumento gotico in tempo per la sua riapertura dopo un incendio mostruoso nel 2019.

Il restauro dell’edificio classificato dall’UNESCO, che di solito accoglie circa 12 milioni di visitatori all’anno, ha avuto diversi intoppi da quando le persone di tutto il mondo hanno assistito con orrore al crollo del suo campanile nell’incendio del 15 aprile 2019.

Ma la sua nuova guglia ha iniziato ad emergere nello skyline della capitale francese e si prevede che sarà completamente completata quando la città ospiterà i Giochi Olimpici quest’estate.

E dietro le impalcature, centinaia di lavoratori stanno correndo contro il tempo per restaurare il resto della cattedrale in tempo per riaprire le porte al pubblico l’8 dicembre 2024.

“Stiamo rispettando i tempi. Siamo fiduciosi e determinati a rispettare la scadenza, ma rimane una battaglia quotidiana”, ha detto la settimana scorsa a BFM TV il funzionario responsabile del restauro, Philippe Jost.

Il Presidente Emmanuel Macron dovrebbe visitare la cattedrale venerdì, secondo i membri del suo entourage.

La nuova guglia del monumento è identica a quella precedente, progettata dall’architetto del XIX secolo Eugene Viollet-Le-Duc.

La sua struttura in quercia raggiungerà l’altezza massima di 96 metri (315 piedi) entro la fine dell’anno. Sarà poi ricoperta di ornamenti in piombo prima di smontare l’impalcatura, ha detto Jost.

I telai della navata centrale e del coro della cattedrale, anch’essi distrutti, dovranno essere completati, dopodiché potrà iniziare la ricostruzione del tetto.

Le fasi finali includeranno la pulizia degli interni – un’area che copre circa 42.000 metri quadrati – e l’installazione di nuovi mobili in autunno.

Six hundreds seminarians from the Catholic Church pose after a prayer service in front of Notre-Dame de Paris Cathedral, in Paris, on Saturday.
Seicento seminaristi della Chiesa cattolica posano dopo un servizio di preghiera davanti alla Cattedrale di Notre-Dame de Paris, a Parigi, sabato.

Il lavoro è stato “interamente finanziato” da 848 milioni di dollari in donazioni dalla Francia e dall’estero, ha detto Jost.

Artigiani e donne di tutta la Francia hanno contribuito alla rinascita di Notre-Dame.

Un laboratorio familiare di falegnameria nel villaggio di Hagetmau, nel sud-ovest della Francia, ad esempio, è particolarmente orgoglioso del suo contributo.

Per il suo 60° anniversario, il prossimo anno, consegnerà il suo ordine più prestigioso: 1.500 sedie per la cattedrale.

“Abbiamo già fatto lavori interessanti, ma questo è davvero un’altra cosa”, ha detto il proprietario dell’azienda Alain Bastiat all’AFP a settembre.

Inizialmente Macron aveva promesso di far restaurare Notre-Dame entro cinque anni, in tempo per le Olimpiadi di Parigi.

Ma la ricostruzione è stata ritardata per mesi dagli sforzi di decontaminazione, dopo che più di 300 tonnellate di piombo dal tetto si sono sciolte nell’incendio.

Le autorità hanno poi dovuto interrompere i lavori più volte durante il primo inverno a causa dei venti forti, prima che la Francia entrasse in isolamento all’inizio del 2020 per combattere la diffusione del coronavirus.

Jost ha assunto il compito di supervisionare la rinascita della cattedrale dopo che l’ex capo dell’esercito francese incaricato della ristrutturazione, il Generale Jean-Louis Georgelin, è morto in agosto durante un’escursione in montagna.

Jost era stato il braccio destro di Georgelin prima dell’incidente.

A più di cinque anni dall’incendio, tre giudici inquirenti stanno ancora cercando di capire cosa l’abbia scatenato.

Una prima indagine ha indicato che probabilmente si è trattato di un incidente, con un guasto elettrico o una sigaretta tra le ipotesi.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Analisi finanziaria: gli utili di HSBC salgono a un nuovo livello record

Grafico: Rizzo, Farrugia & Co. (agenti di cambio) LtdLa scorsa settimana la stagione degli utili a Malta è iniziata in modo molto positivo, con...