Oltre il 20% di aumento degli scambi commerciali tra Malta e la Francia lo scorso anno

Seminario annuale della Camera di Commercio Francese di Malta.

Negli ultimi anni sono stati investiti oltre 50 milioni di euro in imprese francesi che operano a Malta, contribuendo a un aumento del 20% degli scambi commerciali nell’ultimo anno e confermando la Francia come uno dei maggiori partner commerciali di Malta.

Inoltre, ad oggi, più di 1800 aziende, pari al 3,7% del totale delle aziende iscritte al Registro delle Imprese di Malta, hanno una partecipazione francese e circa 100 di queste aziende hanno anche un azionariato francese.

Questi dati sono emersi di recente durante il seminario annuale della Camera di Commercio Francese di Malta – un appuntamento annuale che sta acquisendo sempre più importanza come opportunità per le aziende francesi che operano a Malta e per le aziende maltesi con interessi francesi di incontrarsi e discutere le sfide e le opportunità con i regolatori del settore e gli stakeholder.

“La Camera continua ad essere determinante per la crescita degli affari tra Malta e la Francia”.

Il seminario, dal titolo “Malta e Francia: Aligning Business, Securing The Future” ha visto la partecipazione di Malta Enterprise, del Registro delle Imprese di Malta, della Banca di La Valletta, dell’Ambasciata di Francia a Malta e di diverse aziende francesi che operano a Malta e di aziende maltesi che fanno affari con la Francia.

Il Presidente della MFCC, Joseph Bugeja, ha espresso il suo orgoglio per come la Camera continui ad essere determinante per la crescita degli affari tra Malta e la Francia e per come la Camera continui ad essere un modello per come Malta dovrebbe posizionarsi per attrarre maggiori investimenti stranieri.

“Il seminario di quest’anno ha confermato che Malta è una giurisdizione altamente organizzata, tecnologica e regolarizzata; le aziende francesi hanno descritto Malta come ottimamente posizionata dal punto di vista geografico, molto favorevole agli affari, dinamica e altamente regolamentata, con autorità e regolatori estremamente accessibili e molto comunicativi e controparti molto agili e reattive”.

“Il fatto che Malta sia già una base per altre rinomate società internazionali sembra incoraggiare le aziende a considerare Malta per i loro piani di internazionalizzazione”, ha aggiunto Bugeja.