Connect with us

Featured

Grecia: i sopravvissuti alla tragedia raccontano le scene di caos

Published

on

Quando il treno passeggeri proveniente da Atene si è scontrato con un treno merci proveniente da Salonicco, nella tarda serata di ieri, Angelos, 22 anni, si trovava nella penultima carrozza.

Eppure, “sembrava un terremoto“, ha detto all’AFP.

Le due carrozze anteriori del treno passeggeri sono state schiacciate nella collisione, mentre la terza carrozza, quella del ristorante, le ha travolte e ha preso fuoco.

“Ho visto scene di orrore nelle prime carrozze. Sto ancora tremando”, ha detto Angelos.

Circondati dal fumo vorticoso e dalla vista dei rottami, i soccorritori sono rimasti attoniti mentre il sole sorgeva sul campo vicino alla città di Larissa, dove è avvenuto l’incidente.

Police and emergency crews search wreckage after the train accident. Photo: AFPLa polizia e le squadre di soccorso cercano i rottami dopo l’incidente ferroviario. Foto: AFP

I vigili del fuoco hanno poi dichiarato che le temperature nella carrozza ristorante hanno raggiunto i 1.300 gradi Celsius (2.370 gradi Fahrenheit).

“È come una zona di guerra, e forse la parola non riflette pienamente le condizioni”, ha dichiarato a Skai TV il sindaco di Larissa, Apostolos Kalogiannis.

Advertisement

Almeno 36 persone sono state confermate morte, ma la ricerca dei corpi è continuata in quello che si preannuncia come il peggior disastro ferroviario della Grecia. Il bilancio è destinato a salire.

Almeno 10 dei morti lavoravano su treno.

Rescue workers arry a body out of the wreckage. Photo: AFPI soccorritori estraggono un corpo dai rottami. Foto: AFP

Il Ministro dei Trasporti, Kostas Karamanlis, ha trattenuto le lacrime mentre giurava che sulle cause dell’incidente si indagherà.

Ma i sindacalisti del settore ferroviario sostengono da tempo che i fondi destinati ai sistemi di sicurezza sono insufficienti, in una rete che è già una delle meno efficienti d’Europa.

E a più di cinque anni dalla vendita dell’operatore ferroviario greco Trainose a Ferrovie Dello Stato Italiane, i sistemi di sicurezza non sono ancora completamente automatizzati.

Molti passeggeri hanno raccontato di aver dovuto uscire da soli dai rottami, in alcuni casi rompendo i finestrini per liberarsi.

“Non potevamo vedere nulla, ma il treno ha iniziato a sbandare finché non si è ribaltato di 45 gradi”, ha detto un giovane passeggero ai giornalisti presenti sulla scena.

“La gente rompeva i finestrini e urlava, c’era il panico nella carrozza”, ha detto.

Advertisement
Greek Prime Minister Kyriakos Mitsotakis (R) visits the area of a crushed wagon after the train accident. Photo: AFPIl primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis (R) visita l’area di un vagone schiacciato dopo l’incidente ferroviario. Foto: AFP

Fuori dall’ospedale di Larissa, il sindaco Kalogiannis ha detto che “fiumi” di ambulanze stavano portando vittime di ustioni e amputazioni, mentre i parenti cercavano disperatamente informazioni sui sopravvissuti.

“Un uomo chiedeva aiuto, aveva tre figli sul treno”, ha detto Kalogiannis.

Il treno passeggeri, che trasportava oltre 350 persone, stava viaggiando dalla capitale Atene alla città settentrionale di Salonicco.

La maggior parte erano studenti che tornavano a Salonicco dopo un lungo weekend di vacanza.

Il capostazione di Larissa è stato arrestato alcune ore dopo l’incidente ed è stato accusato di omicidio colposo.

Dopo l’incidente è stata organizzata una riunione di emergenza del governo e gli ospedali militari di Salonicco e Atene sono stati messi “in allerta” in caso di necessità.

È stato istituito un periodo di lutto di tre giorni.

Advertisement