lunedì, Giugno 5, 2023
HomeWorldGli ABBA respingono la prospettiva di una reunion sul palco dell'Eurovision

Gli ABBA respingono la prospettiva di una reunion sul palco dell’Eurovision

In un’intervista che andrà in onda giovedì in Gran Bretagna, due membri degli ABBA hanno ribadito che le icone del pop svedese non si esibiranno all’Eurovision Song Contest del prossimo anno nella loro patria.

Bjorn Ulvaeus e Benny Andersson, una metà degli ABBA, hanno minimizzato la prospettiva nonostante la Svezia ospiti l’Eurovision nel 50° anniversario della vittoria della band – la prima del Paese – con la loro hit di successo “Waterloo“.

La nazione nordica si appresta a ospitare il più grande evento musicale dal vivo del mondo per la settima volta dopo il concorso svedese di quest’anno, ospitato dalla Gran Bretagna per conto dell’Ucraina devastata dalla guerra.

La sua vittoria all’eccentrica e amatissima competizione di Liverpool, questo mese, ha fatto subito ipotizzare che gli ABBA potrebbero salire sul palco l’anno prossimo.

 

Singer Loreen performing on behalf of Sweden celebrates after winning the final of the Eurovision Song contest 2023. Photo:AFP
La cantante Loreen che si esibisce per conto della Svezia festeggia dopo aver vinto la finale dell’Eurovision Song contest 2023. Foto:AFP

 

Tuttavia, in un’intervista rilasciata al programma Newsnight della BBC, Andersson ha dichiarato che “non c’è alcuna possibilità” che il gruppo faccia una performance celebrativa o anche solo un’apparizione.

“Non voglio farlo. E se non voglio io, non vogliono gli altri. È lo stesso per tutti e quattro. Se qualcuno dice no, è un no”, ha spiegato.

Ulvaeus ha aggiunto: “Possiamo festeggiare i 50 anni degli ABBA anche senza essere sul palco”

Gli ABBA, composti anche da Agnetha Faltskog e Anni-Frid Lyngstad, acronimo dei loro nomi di battesimo, hanno raggiunto la fama internazionale dopo il successo all’Eurovision del 1974.

Il gruppo ha venduto centinaia di milioni di dischi e si è piazzato in cima alle classifiche di tutto il mondo, anche negli Stati Uniti nel 1977 con “Dancing Queen“, il loro unico numero uno negli Stati Uniti.

Altri successi mondiali sono “Super Trouper“, “Money, Money, Money” e “Knowing Me, Knowing You“.

Nel 1981 il gruppo pubblica quello che, a detta loro, sarebbe stato l’ultimo album e si scioglie l’anno successivo.

Ma il loro successo è continuato, in particolare con la compilation “ABBA Gold” pubblicata nel 1992, e nel 2021 hanno fatto ritorno, pubblicando il loro primo nuovo album in quasi 40 anni.

Superando ogni aspettativa

A Londra hanno anche lanciato un nuovo formato di concerto con avatar digitali invecchiati – soprannominati “ABBAtars” – che eseguono i loro successi e assomigliano ai loro personaggi del 1979.

Ulvaeus e Andersson hanno dichiarato che il successo dello spettacolo sta “superando ogni aspettativa”.

“Abbiamo ottenuto più di quanto avremmo mai potuto sperare… vedendo questo successo dopo quattro o cinque anni di lavoro… e rendendoci conto che il pubblico era davvero connesso a ciò che era in scena”, ha dichiarato Andersson alla BBC.

Ha aggiunto che gli piacerebbe portare lo spettacolo in Australia in futuro.

“Sarebbe bello tornare lì e ringraziare gli australiani per averci sostenuto fin dal primo giorno”

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Verstappen amplia il suo vantaggio per il titolo con una vittoria magistrale in Spagna

Il doppio campione del mondo in carica Max Verstappen ha esteso il suo vantaggio nella corsa al titolo di quest'anno a 53 punti domenica, quando ha completato una tripletta guidando la...