venerdì, Giugno 14, 2024
HomeMaltaIl PL teme la sconfitta alle elezioni comunali

Il PL teme la sconfitta alle elezioni comunali

Domenica la PL ha visto ridursi il suo vantaggio apparentemente inattaccabile. Foto: Matthew Mirabelli

I sostenitori laburisti stanno attendendo i risultati delle elezioni comunali  con molta apprensione, temendo quella che potrebbe essere la prima sconfitta del partito in 20 anni.

Fonti vicine al partito e al processo elettorale hanno dichiarato al Times of Malta che la scarsa partecipazione dei laburisti alle elezioni per i deputati europei potrebbe essere un’indicazione di una possibile sconfitta alle elezioni comunali contro il PN.

“Secondo le mie previsioni, stiamo andando incontro a una sconfitta. Il risultato di domenica non può farci sperare in positivo per le elezioni comunali”, ha dichiarato un’alta fonte laburista.

“Questa possibile sconfitta scuoterebbe drammaticamente il partito”.

Domenica il partito ha visto ridursi il suo vantaggio apparentemente inattaccabile, vincendo le elezioni del Parlamento europeo per meno di 8.500 voti, in un risultato shock che ha stupito sia il PN che i funzionari laburisti.

I laburisti che hanno parlato con Times of Malta hanno espresso la loro preoccupazione per la concreta prospettiva che il partito perda le elezioni comunali per la prima volta in decenni.

Il partito laburista teme di poter perdere la maggioranza soprattutto nelle località di Pembroke, Siggiewi, San Ä wann, Mellieħa, St Paul’s Bay e Gżira.

“Se il PN vincesse le elezioni comunali, Abela dovrebbe riaffermare la sua posizione di leader legittimo attraverso almeno un voto di fiducia, se non addirittura attraverso una competizione per la leadership”, ha dichiarato una fonte senior.

“Abbiamo presentato queste elezioni come un voto di fiducia al leader ma il voto dei deputati non ha superato il 50%. L’ultima volta che Lawrence Gonzi, Alfred Sant e Bernard Grech si sono trovati in situazioni simili sono stati costretti a indire un’elezione o un voto di fiducia e  probabilmente Abela dovrà fare lo stesso”.

Lo spoglio inizia domani

Sabato, Malta ha votato per i nuovi sindaci e consiglieri locali ma al momento le urne devono ancora essere aperte e i risultati devono ancora essere rivelati.

Lo spoglio, che avrà inizio domani, condurrà all’annuncio del risultato ufficiale previsto per venerdì.

Tuttavia, una sconfitta dei laburisti non è definitiva. Il PL potrebbe ancora farcela e avere la meglio nelle 69 località in cui i suoi candidati hanno concorso. Riguardo questa possibilità, i sostenitori del partito non sono troppo fiduciosi.

Un fattore influente potrebbe essere il voto dei candidati indipendenti. Secondo i sostenitori, la maggior parte delle persone che hanno dato la loro prima preferenza a candidati indipendenti come Arnold Cassola alle elezioni per il Parlamento europeo, probabilmente torneranno al PN quando si tratterà del loro consiglio comunale.

Cassola ha ottenuto il maggior numero di voti, classificandosi al primo posto tra i candidati indipendenti – per un totale di 12.706 – e di conseguenza, riconquistare alcuni dei suoi elettori darebbe al PN un vantaggio di cui ha bisogno.

Un altro elemento da considerare riguarda l’importanza dell’elezione e le probabilità che coloro insoddisfatti scelgano di esprimere il proprio dissenso attraverso un voto di protesta, ha spiegato un sostenitore interno.

Diverse fonti ritengono che se si fosse trattato di elezioni generali, i laburisti non avrebbero avuto un risultato così negativo. Ciò è dovuto al fatto che i laburisti sarebbero meno inclini a protestare con un voto che potrebbe influenzare il governo. Per questo motivo, ha aggiunto una fonte, i laburisti hanno presentato l’elezione degli europarlamentari come se fossero elezioni generali, al fine di enfatizzarne l’importanza.

“Chiaramente non ha funzionato abbastanza bene, perché troppe persone hanno capito che non era così dannosa come un’elezione generale e si sono sentite a proprio agio nell’esprimere un voto di protesta”, ha detto la fonte.

“Ora, le elezioni comunali sono percepite come ancora meno importanti o dannose, quindi temiamo che la disponibilità degli elettori a passare al PN per protesta sia ancora più plausibile”.

Bilancio quasi ineccepibile

Una sconfitta alle urne sarebbe un ulteriore colpo per il partito, considerando il suo quasi intatto record nelle elezioni dei consigli locali nel corso degli anni.

I laburisti hanno vinto 14 delle ultime 18 elezioni comunali dal 1999, anche se questa cifra comprende anche le elezioni che si sono svolte per pochi consigli, prima che il sistema fosse modificato per svolgere le elezioni comunali per tutte le località in una sola volta.

L’ultima sconfitta significativa dei laburisti risale a oltre due decenni fa, nel marzo 2003. All’epoca, i due partiti erano impegnati in un’accesa battaglia sull’adesione di Malta all’Unione Europea.

Il PN vinse quella particolare battaglia e, in un momento più tranquillo, superò i laburisti per aggiudicarsi il primo posto nelle elezioni comunali.

Come si svolgerà lo spoglio?

Lo spoglio dei voti avverrà in tre giorni, suddivisi in tre gruppi di località.

Domani saranno sottoposte a scrutinio 23 località, tra cui il più grande consiglio locale di Malta, St Paul’s Bay, La Valletta e importanti città di passaggio come Å»ebbuÄ¡.

Giovedì saranno scrutinati i voti di altre 21 città e villaggi, tra cui Birkirkara, Sliema e Marsascala. Il processo si concluderà venerdì, quando verranno conteggiati i voti delle ultime 21 località, tra cui Mosta, Siġġiewi e Ħamrun.

Nelle settimane precedenti alle elezioni, fonti sia del Labour che del PN hanno cercato di dissipare voci secondo cui stavano avendo difficoltà a trovare candidati idonei, sostenendo di avere un “numero sufficiente” di candidati pronti.

n totale, circa 707 candidati si contenderanno un seggio, di cui 381 provenienti dal Partito Laburista e 292 dal PN, entrambe le cifre leggermente inferiori rispetto a quelle presentate nel 2019.

Altri 34 candidati indipendenti o provenienti da partiti più piccoli, inclusi diversi gruppi guidati dai residenti, spereranno anche loro di conquistare un seggio.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE