domenica, Febbraio 25, 2024
HomeMaltaUn appaltatore governativo ha stoccato illegalmente rifiuti pericolosi nel campo di Żebbuġ

Un appaltatore governativo ha stoccato illegalmente rifiuti pericolosi nel campo di Żebbuġ

Un cassone contenente sacchi pieni di rifiuti clinici pericolosi è stato trovato in un campo a Żebbuġ.

L’Autorità per le Risorse Ambientali (ERA) è intervenuta per sigillare un sito a Żebbuġ dove un appaltatore governativo stoccava illegalmente sacchi contenenti rifiuti clinici pericolosi in cassonetti.

Le fonti hanno detto che l’azione è stata intrapresa a dicembre, quando l’ente di vigilanza ambientale è stato allertato della presenza dei sacchi gialli altamente visibili in un campo.

L’autorità ha emesso un ordine di arresto e di conformità e le relative multe, e la pratica illegale è stata interrotta, ha detto un portavoce.

L’ERA sta indagando su un elenco di violazioni che includono l’incenerimento dei rifiuti, la messa in discarica di rifiuti incombusti, ceneri e detriti di rifiuti e lo scarico indiretto di sostanze inquinanti nelle acque sotterranee all’interno di una zona di salvaguardia delle acque sotterranee.

Secondo le procedure stabilite, i rifiuti pericolosi devono essere immediatamente portati all’inceneritore di Marsa non appena raccolti.

Il sito si trova a Wied San Anton, in Triq Remel, alla periferia di Żebbuġ. Il campo appartiene alla WM Environmental Ltd, l’appaltatore responsabile della raccolta dei rifiuti clinici della casa di riposo St Vincent de Paul, tra gli altri siti.

Un portavoce dell’ERA ha dichiarato al Times of Malta che l’autorità ha preso provvedimenti in merito alle illegalità riscontrate sul posto, tra cui lo stoccaggio illegale di rifiuti pericolosi, apparecchiature elettroniche e rifiuti medici.

Il portavoce ha detto che l’ERA ha ordinato al contravventore di fornire una dichiarazione di metodo per i test ambientali per determinare la possibile contaminazione e la successiva bonifica.

Un osservatore indipendente sta supervisionando sia il campionamento dei rifiuti sia la bonifica del sito al termine del campionamento, ha dichiarato il portavoce. L’ERA ha anche allertato il Dipartimento di Salute Ambientale e altri enti competenti e il sito è monitorato 24 ore su 24. Sono state installate telecamere a circuito chiuso.

The contractor said he was using the field to sort mixed waste.L’appaltatore ha dichiarato di aver utilizzato il campo per smistare i rifiuti misti.

Il contravventore afferma che i rifiuti venivano stoccati temporaneamente

I contravventori elencati sono Wilson Mifsud, proprietario della WM Environmental Ltd, della Specialist Group Cleaners Ltd, dove Valerio Camilleri è anche indicato come direttore insieme a Mifsud, e della Progressive Solutions Ltd di Mifsud. Anche il padre di Mifsud, Rocco, è elencato come parte soggetta all’ordine.

Wilson Mifsud ha dichiarato al Times of Malta che, sebbene fosse vero che i rifiuti clinici erano stoccati nel suo campo, non erano stati scaricati lì, ma collocati temporaneamente in attesa di ricevere tutta la documentazione necessaria per poterli incenerire.

Ha detto che i rifiuti clinici trovati dai funzionari dell’ERA quando hanno visitato il suo campo sono stati inceneriti il giorno successivo.

Mifsud ha spiegato che a volte i rifiuti clinici venivano raccolti in ritardo o non avevano in mano tutta la documentazione necessaria per incenerirli immediatamente. In queste occasioni, che secondo lui sono state poche negli ultimi anni, metteva i cassonetti con i rifiuti clinici nel suo campo finché tutti i documenti non erano in ordine.

Ha negato di aver mai bruciato rifiuti clinici nel campo, pur ammettendo di aver bruciato “articoli agricoli”.

Per quanto riguarda gli altri rifiuti trovati dall’ERA nel suo campo, Mifsud ha spiegato che portava lì i cassonetti per selezionare il materiale smaltito dai suoi clienti, perché la WasteServ emetteva multe per gli operatori dei cassonetti che portavano rifiuti misti alla discarica.

“Ho depositato i cassoni nel mio campo per differenziare i rifiuti, mettendo da parte metallo, legno e altri oggetti. Questo è l’unico modo in cui possiamo differenziare il contenuto dei cassonetti”, ha detto.

Un portavoce del Ministero della Salute ha dichiarato, una volta contattato, che si aspetta che gli appaltatori e i fornitori di servizi rispettino le leggi e i regolamenti esistenti.

“La residenza San Vincenzo de’ Paoli ha un accordo in essere con la WM Environmental Ltd nell’ambito del contratto quadro per la fornitura di servizi di raccolta dei rifiuti. Questo comprende la raccolta di vari tipi di rifiuti come rifiuti misti, vetro, rifiuti clinici, riciclabili e organici.

“L’appaltatore è pienamente responsabile della raccolta dei rifiuti e del loro corretto smaltimento in siti di smaltimento ufficialmente autorizzati, come stabilito dalla legislazione nazionale. L’appaltatore deve rispettare tutte le istruzioni legittime dell’autorità competente che supervisiona la gestione delle discariche”, ha dichiarato il ministero.

L’anno scorso, 5 ha riferito che il costo del contratto per lo smaltimento dei rifiuti a San Vincenzo de’ Paoli era aumentato vertiginosamente del 92% rispetto all’importo originario.

L’appaltatore ha imputato la variazione alle nuove tariffe di discarica applicate da WasteServ alla discarica di Magħtab.

La WM Environmental Ltd ha ricevuto non solo 197.187 euro per la raccolta dei rifiuti dalla casa di Luqa fino alla scadenza del contratto, ma anche 180.952 euro in più – una variazione del 92%.

Nel 2019, in qualità di proprietario parziale dell’azienda locale Specialist Group Cleaners Ltd, e in collaborazione con l’azienda italiana Diemme, Mifsud aveva vinto un contratto biennale per la pulizia di tutte le scuole statali. La joint venture si chiamava Brightness JV.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Il premio NOMA 2024 a Manuela Tesse e Michele Marcolini

Sliema, Malta - 13 febbraio 2024 Il prestigioso Premio Noma 2024 sarà conferito a Manuela Tesse e Michele Marcolini, allenatori delle nazionali maltesi di...