martedì, Aprile 23, 2024
HomeMaltaPN a Transport Malta: "Pubblicate l'indagine interna che sostenete non abbia riscontrato...

PN a Transport Malta: “Pubblicate l’indagine interna che sostenete non abbia riscontrato abusi”

I parlamentari del PN hanno dichiarato che questo è solo l’ultimo di una serie di racket presso Transport Malta. Foto: PN, Matteo Mirabelli

Il Partito Nazionalista vuole che Transport Malta pubblichi un’indagine interna che, a detta dell’autorità, non ha trovato alcuna prova di abuso all’interno della sua sezione di controllo marittimo.

Parlando in una conferenza stampa martedì a seguito di un articolo di MaltaToday, il portavoce del PN per il settore marittimo Ivan Castillo ha detto che il partito non ha fiducia nell’indagine interna che si dice non abbia trovato alcun illecito e chiede che venga pubblicata.

Transport Malta sostiene che la sua indagine interna non ha trovato segni di ingerenza, ma le prove che abbiamo dimostrano il contrario”, ha detto.

“Chiediamo la pubblicazione dell’indagine interna, insieme a come è stata condotta e ai nomi degli investigatori”

Domenica scorsa è stato riportato che alti funzionari di Transport Malta sono al centro di un giro di corruzione in cui avrebbero fatto cadere multe marittime in cambio di tangenti.

Ha detto che almeno tre funzionari all’interno della Maritime Enforcement Unit hanno manomesso le multe e che solo nel 2021, il 59% delle multe di Transport Malta emesse alle imbarcazioni marittime sono andate “perse”.

“La PN è informata che le cifre per il 2022 e il 2023 sono ancora peggiori”, ha aggiunto Castillo.

Interrogato sul caso, Transport Malta ha dichiarato a MaltaToday che una commissione d’inchiesta interna ha concluso che non ci sono prove di manomissione delle multe.

Ma le prove viste dal PN e dai giornalisti indicano il contrario, ha detto Castillo. Ha aggiunto che il governo non è in grado di reprimere gli abusi perché è tenuto in ostaggio da alcuni funzionari di Transport Malta.

<strong>PN</strong> MPs (from left) Mark Anthony Sammut, Ivan Castillo and Darren Carabott. They addressed the press conference on Tuesday. Photo: <strong>PN</strong>

L’ultimo di una serie di racket

Questo è solo l’ultimo di una serie di racket e di accuse scandalose provenienti da Transport Malta, ha aggiunto il portavoce del PN per i trasporti Mark Anthony Sammut, e in tutti questi mesi di rivelazioni, gli unici cambiamenti apportati sono stati la sostituzione del ministro e dell’amministratore delegato. Ma il governo non sta facendo abbastanza per fermare gli abusi alla TM.

“Non ci fidiamo di questa indagine e abbiamo ragione di credere che sia stata compromessa”, ha detto Sammut.

“Abbiamo prove che dimostrano che i funzionari sono stati costretti a mentire sotto giuramento e che i membri della commissione d’inchiesta erano in contatto con i testimoni che deponevano davanti a loro”

Ha inoltre affermato che la polizia è stata “letargica” sul caso, “come spesso accade quando politici o persone a loro vicine sono coinvolti in indagini su abusi”.

“Il commissario di polizia deve assicurarci che viviamo in un Paese in cui la legge si applica a tutti allo stesso modo, perché le prove finora raccolte indicano che non è così”, ha aggiunto Darren Carabott, portavoce del PN per gli affari interni.

“Spero che non sia stata data alcuna indicazione per evitare che alcune persone vengano perseguite”

La polizia ha confermato che sta indagando sul caso.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Le prime pagine di oggi – 23 aprile 2024

I giornali di Malta.Di seguito sono riportate le notizie più importanti apparse sui giornali di Malta martedì. IlTimes of Malta riferisce che la polizia che...