venerdì, Marzo 1, 2024
HomeMaltaIl progetto di St Andrew's Road è completo per più di due...

Il progetto di St Andrew’s Road è completo per più di due terzi

Il progetto di St Andrew’s Road è stato completato al 70% circa e si prevede che la strada sarà completamente riaperta agli automobilisti entro la fine di febbraio, ha dichiarato il CEO di Infrastructure Malta Ivan Falzon.

Il progetto vedrà l’attuale doppia carreggiata con incroci semaforici ricostruiti per includere due tornanti, destinati a facilitare l’accesso a Swieqi e Pembroke senza interrompere il flusso del traffico.

In un briefing con la stampa giovedì, Falzon ha detto che la maggior parte del lavoro che richiede tempo, ossia lo scavo, la posa dei servizi di pubblica utilità e la costruzione dei tornanti, è stata completata.

The walk through culverts will allow for easier installation of utilities infrastructure should it be needed in the future. Photo: Infrastructure Malta
I tunnel di attraversamento consentiranno una più facile installazione delle infrastrutture di servizio, qualora fossero necessarie in futuro. Foto: Infrastrutture Malta

Circa il 30% della strada è già stato asfaltato e gli operai stanno attualmente costruendo i muri di contenimento lungo i confini.

Il lavoro ha comportato anche la costruzione di un sistema di raccolta delle acque piovane e di un nuovo canale di scolo per consentire ulteriori aggiunte all’infrastruttura dei servizi senza che la strada debba essere scavata di nuovo.

Falzon ha detto che la prossima fase del progetto prevede ulteriori lavori di asfaltatura e l’installazione di barriere antiurto e semafori.

Il progetto dovrebbe essere completato con tutte le sue finiture entro la fine di febbraio, ma la strada sarà aperta agli automobilisti prima di allora, ha detto Falzon.

Nel frattempo, la prima sezione completata del progetto sarà aperta alle auto nelle prossime settimane, ha detto.

‘I lavori stradali avvengono di notte, quando possibile’

Alla domanda su cosa stia facendo l’agenzia per ridurre i problemi di traffico che derivano dai progetti stradali, Falzon ha detto che quando e dove possibile, i lavoratori lavorano di notte.

“Ove possibile, molti di questi lavori avvengono di notte quando si tratta di strade arteriose o secondarie, perché l’impatto sui residenti è minore”, ha detto.

“Nelle aree residenziali, collaboriamo con i consigli locali e il loro lavoro è per lo più limitato al giorno”, ha aggiunto Falzon.

All’inizio di questo mese, l’inizio del progetto ha visto una formazione a Pembroke, con gli automobilisti che hanno riferito di aver impiegato fino a 45 minuti per attraversare l’ingorgo.

Mercoledì, Infrastructure Malta si è trovata a scusarsi con gli automobilisti dopo che i problemi di un impianto di asfalto hanno ritardato il lavoro che l’agenzia stava svolgendo su una strada chiave a Burmarrad, .

Falzon ha ribadito il rammarico dell’agenzia per l’accaduto.

Ha sottolineato che è comunque importante che i lavori di manutenzione continuino prima dell’inizio della stagione delle piogge, che potrebbe causare ulteriori danni alle strade già deteriorate.

“Se si permette all’acqua di infiltrarsi alla base, si corre il rischio di dover eseguire lavori più lunghi e costosi. Quindi, effettuare la manutenzione di notte è fondamentale”, ha detto.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Analisi finanziaria: gli utili di HSBC salgono a un nuovo livello record

Grafico: Rizzo, Farrugia & Co. (agenti di cambio) LtdLa scorsa settimana la stagione degli utili a Malta è iniziata in modo molto positivo, con...