giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaIl partner di Joseph Portelli punta a un complesso di monolocali vicino...

Il partner di Joseph Portelli punta a un complesso di monolocali vicino alla moschea

Il socio d’affari del mega-sviluppatore Joseph Portelli, Silvan Mizzi, ha presentato un progetto per un edificio a uso misto di quattro piani a Paola, adiacente alla moschea.

In una domanda che deve ancora essere pubblicata ufficialmente, Mizzi propone di scavare un sito in Triq il-Perit Dom Mintoff, all’angolo con Triq Bormla, proprio di fronte al Malta College for Arts, Science and Technology.

Tramite il suo architetto, Neil Markham, Mizzi propone parcheggi al livello del seminterrato, due punti di ristoro e cinque garage al livello della strada, una maisonette al piano terra e 26 appartamenti con una camera da letto al primo, secondo e terzo piano. La proposta comprende anche tre ascensori, un serbatoio sotterraneo e l’installazione di una segnaletica.

Secondo i piani, la maggior parte degli appartamenti proposti sono monolocali, con cucina, soggiorno, sala da pranzo e camera da letto nella stessa stanza. Alcuni hanno una camera da letto separata.

Uno dei negozi proposti è di classe 4C, che comprende esercizi di ristorazione in cui non è consentito cucinare in loco. L’altro negozio è destinato a un esercizio di ristorazione che rientra nella classe 4D, che offre cibi e bevande caldi o freddi da consumare sul posto, dove è consentita la cottura.

Mizzi ha dichiarato di essere il proprietario del sito di 620 metri quadrati che si trova all’interno della zona di sviluppo.

L’unica autorità di regolamentazione a commentare il progetto previsto è stata finora l’Autorità per il Turismo di Malta, che ha osservato che le planimetrie non indicavano i bagni per entrambi i punti vendita, il che, a suo dire, era un requisito necessario.

“Una volta caricati i piani modificati, l’Autorità per il Turismo di Malta dovrebbe essere informata per fornire i suoi commenti di conseguenza”.

Il sito è vicino a quello in cui l’Autorità di pianificazione ha approvato l’anno scorso un complesso di 17 appartamenti in Triq Bormla e Triq Qalb ta’ Ä esu.

Durante l’udienza dello scorso maggio, il sindaco laburista di Paola Dominic Grima ha insistito sul fatto che la sua località non avrebbe sopportato un numero eccessivo di “monolocali per studenti” che aumentano la densità della popolazione, affaticano le infrastrutture, sottraggono posti auto ai residenti e aumentano la congestione del traffico.

“Mi aspetto che le tariffe per gli sviluppatori che consumano i parcheggi siano ancora più alte del normale, perché saremo noi ad affrontare i problemi”, ha dichiarato.

Nonostante le sue suppliche, la Commissione di pianificazione ha votato a favore di una drastica riduzione della tariffa per i costruttori da 110.000 euro a 35.000 euro per coprire la mancanza di parcheggi.

A causa della crescita delle strutture MCAST a Corradino, ampie zone di Paola, proprio come l’area intorno all’Università di Malta, a Msida, sono considerate aree prioritarie per gli studenti – il che significa che la PA consente la costruzione di appartamenti con una sola camera da letto destinati principalmente agli studenti.

Ma Grima e l’amministrazione comunale hanno avviato una missione per ridurre il più possibile l’area a priorità studentesca, sostenendo che Paola è già sotto pressione a causa dell’intensa attività commerciale.

“Non vogliamo eliminarla del tutto. Dobbiamo solo trovare il giusto equilibrio”, ha dichiarato a Times of Malta.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Motociclista gravemente ferito in un incidente a Saqqajja

Un motociclista è rimasto gravemente ferito mercoledì in un incidente a Saqqajja. La polizia ha dichiarato che l'incidente, avvenuto alle 15.15 di mercoledì al largo...