martedì, Maggio 28, 2024
HomeMaltaIl "giardino di cemento" di San Ġwann è stato criticato e ridicolizzato...

Il “giardino di cemento” di San Ġwann è stato criticato e ridicolizzato online

Lo “spazio aperto” è stato criticato dai commentatori che hanno denunciato la mancanza di verde e l’abbondanza di cemento grigio. Foto: DOI
Il progetto di ampliamento di un giardino inaugurato dal governo questa settimana è stato criticato in rete per la mancanza di verde e la presenza di cemento.

Definito “nuovo spazio aperto” sulla pagina Facebook ufficiale del governo, il progetto, finanziato da LESA, avrebbe dovuto essere un’estensione del giardino Patri Spiteri Donat a San Ġwann.

Tuttavia, l’area, che in precedenza era un lotto vuoto e abbandonato, è per lo più caratterizzata da blocchi di cemento grigio. Intorno allo spazio sono stati piantati quattro tristi alberi spilungoni con una spruzzata di foglie verdi, intervallati da blocchi di cemento quadrati che in realtà sono panchine destinate a una sola persona, senza schienale né braccioli.

I commentatori dei social media si sono fatti beffe dell’abbondanza di cemento e della mancanza di verde, mentre i politici invitati all’evento mostravano sorrisi alle telecamere.

“Se porto il mio cane a fare una passeggiata qui, si deprimerà”, ha detto un’altra donna.

“Bisogna tenere presente che i terreni con l’erba non vanno bene per i bambini maltesi perché si sporcano le scarpe”, ha detto un altro commentatore sprezzante.

Il sito web satirico Bis-Serjeta si è spinto a paragonare il progetto a un campo di concentramento, chiedendo ai follower se pensassero che le immagini mostrassero un nuovo spazio aper

Il progetto di ampliamento di un giardino, inaugurato dal governo questa settimana, è stato criticato in rete per la mancanza di verde e per la presenza di cemento.

Definito “nuovo spazio aperto” sulla pagina Facebook ufficiale del governo, il progetto, finanziato da LESA, avrebbe dovuto essere un’estensione del giardino Patri Spiteri Donat a San Ġwann.

Tuttavia, l’area, che in precedenza era un lotto vuoto e abbandonato, è per lo più caratterizzata da blocchi di cemento grigio. Intorno allo spazio sono stati piantati quattro tristi alberi spelacchiati con una spruzzata di foglie verdi, intervallati da blocchi di cemento quadrati, che sono in realtà panchine destinate a far sedere una sola persona, senza schienale né braccioli.

I commenti sui social media hanno deriso l’abbondanza di cemento e la mancanza di verde, mentre i politici invitati all’evento hanno mostrato sorrisi alle telecamere.

“In questa foto ci sono più persone che alberi”, ha commentato un uomo.

“Se porto il mio cane a fare una passeggiata qui, si deprimerà”, ha scritto un’altra donna.

“Dovete tenere presente che i terreni con l’erba non vanno bene per i bambini maltesi perché si sporcano le scarpe”, ha commentato un’altra persona.

Il sito web satirico Bis-Serjeta si è spinto a paragonare il progetto a un campo di concentramento, chiedendo ai follower se pensavano che le immagini mostrassero un nuovo spazio aperto a San Ġwann o una “zona ricreativa nel complesso di Auschwitz-Birkenau”.

Altri hanno anche sottolineato come la mancanza di ombra nell’area la renderebbe praticamente inutilizzabile durante le giornate calde, soprattutto con l’avvicinarsi dei mesi estivi.

“Che tristezza, sento già le mie gambe arrostire su quei sedili quest’estate”, ha detto una donna.

“Il fatto che nessuno di voi si vergogni di vantarsi, di aspettarsi elogi e di posare per le foto davanti a questa parodia di cemento dimostra chiaramente quanto siate distaccati dalla realtà e lontani dalla vostra gente”, ha detto un altro commentatore, rivolgendosi ai politici.

Un altro uomo ha messo in dubbio il motivo per cui questo stile di panchine senza sostegno è stato installato nello spazio.

“Non sono comode e che senso hanno queste scatole di cemento? Ditemi chi se le godrà se non hanno lo schienale, non c’è ombra e non possono essere godute in compagnia? È un disastro, demolitelo e ricominciate da capo”.

Ma i funzionari del Comune hanno difeso l’esito del progetto, spiegando che, a causa della posizione dello spazio in cima a un vecchio silo, la profondità del terreno per le piante era molto limitata.

“A beneficio degli stupidi e degli ignari, questo spazio si trova sopra un mulino sotterraneo e dei silos che limitano la quantità e la profondità del terreno”, ha dichiarato su Facebook il segretario esecutivo del consiglio Kurt Guillaumier.

“Quest’area è un’estensione di un giardino esistente. È stata riabilitata e resa accessibile a tutti invece dello stato di abbandono in cui si trovava in precedenza”.

Anche il sindaco Trevor Fenech ha difeso il progetto, affermando che fosse migliore della “discarica” che c’era prima e che il consiglio sperava di aprire il mulino al pubblico in futuro.

“La nostra intenzione è quella di restaurarlo e di creare un’attrazione turistica e di vivere il mulino sotterraneo”, ha dichiarato.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

‘Questa non è una serie TV’ – Muscat si dichiara non colpevole tra drammi in tribunale e fuori

Centinaia di persone hanno manifestato fuori dal tribunale a sostegno di Muscat e dei suoi collaboratori. Foto: Matteo MirabelliJoseph Muscat si è dichiarato non...