sabato, Marzo 2, 2024
HomeMaltaI piani per rinnovare l'incrocio Paceville-Regional Road deludono i ciclisti

I piani per rinnovare l’incrocio Paceville-Regional Road deludono i ciclisti

Infrastructure Malta intende rinnovare e ricostruire l’incrocio di Paceville.

I ciclisti hanno reagito con preoccupazione e sgomento ai piani di ristrutturazione di un incrocio chiave a Paceville, notando che i piani di Infrastructure Malta non tengono conto dei pendolari in bicicletta.

Rota ha detto che i piani pubblicati dall’agenzia statale per le infrastrutture confermano i suoi timori sul progetto e ha chiesto perché i piani sono stati avvolti nella segretezza per anni nonostante fossero finanziati con fondi pubblici.

“Nonostante il potenziale, le infrastrutture per le biciclette sono ancora pari a zero”, ha commentato la ONG che si occupa di ciclismo. “L’unica strada legale per le biciclette vulnerabili rimane quella che passa attraverso lo stesso labirinto suicida incentrato sulle auto, attraverso gli stessi grandi svincoli, tunnel, cavalcavia, sistemi a senso unico e uscite da rotatorie, come farebbero gli automobilisti”.

Infrastructure Malta ha dichiarato la scorsa settimana che presto presenterà una domanda di pianificazione per il progetto, che sostituirà i semafori all’incrocio di Swieqi-St Julian’s su Regional Road con una serie di nuovi collegamenti stradali.

Insieme all’annuncio, Infrastructure Malta ha pubblicato dei rendering 3D generati al computer delle modifiche proposte.

Rota ha osservato che, sulla base di questi rendering, ben poco è cambiato rispetto ai piani trapelati a Malta Today nel giugno 2023.

Dopo che Rota ha pubblicato un report completo che segnalava problemi con la proposta. Infrastrutture Malta aveva rassicurato l’ONG che la fuga di notizie riguardava una “bozza preliminare”.

Ieri, Rota ha dichiarato che i piani che Infrastructure Malta ha presentato per il progetto confermano i suoi timori.

Tra le sue preoccupazioni:

  • L’apparente larghezza di 2 metri del marciapiede vicino a Bay Street è troppo stretta per accogliere i ciclisti, soprattutto in un’area trafficata come Paceville.
  • Come faranno i ciclisti a entrare e uscire dal percorso da tutti e sette i suoi collegamenti?
  • Perché un’area sotto il cavalcavia è stata riservata a un parcheggio invece che a una pista ciclabile dedicata?

In un post sui social media di ieri, Infrastructure Malta ha evidenziato i sentieri e i collegamenti pedonali lungo il percorso proposto. Il post non faceva alcun riferimento alle piste ciclabili.

Rota si è detta perplessa per la segretezza che circonda questo progetto.

“St Andrew’s Road è un progetto finanziato dalle tasse di tutti, per i cittadini. Ogni volta che cerchiamo di sollevare la questione, veniamo sempre lasciati nella segretezza. I disegni del modulo di richiesta di pianificazione PA/06089/19 non sono stati aggiornati negli ultimi 5 anni”, ha dichiarato l’ONG.

What Rota is proposing as an alternative.
Cosa propone Rota come alternativa.

L’ONG ha inoltre dichiarato di non riuscire a capire come Infrastructure Malta possa svelare progetti che sono stati concepiti molto bene per la bicicletta, come i piani per rinnovare l’area di Bombi a Floriana, e poi ignorare le opzioni di mobilità alternativa in altri progetti come quello di St Julian’s o di Msida Creek.

Infrastrutture Malta è stata a lungo criticata per la sua scarsa considerazione dei ciclisti nei progetti stradali, anche se alla fine del 2022 ha alleviato un po’ il problema annunciando un piano da 35 milioni di euro per aggiungere piste ciclabili di 50km in tutta Malta.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE