“Ero solo un ospite”: Joseph Muscat risponde alla pubblicità del club “Billionaire”

Muscat è stato avvistato seduto accanto a un famoso produttore di orologi che è stato incarcerato per aver mentito agli investigatori nel 2008. Grafica: Karl Andrew Micallef.

Joseph Muscat ha ribadito di essere solo “un ospite” del club “Billionarie” in Sardegna, dove è stato avvistato a cena con un famoso orologiaio statunitense.

L’ex primo ministro appare in un video pubblicitario del Billionaire di Porto Cervo, descritto come un “parco giochi multidimensionale per l’élite” che offre cene di lusso e spettacoli dal vivo.

Nel filmato si vede Muscat cenare con Jacob Arabo, un ricco gioielliere statunitense che nel 2008 è stato mandato in prigione con un patteggiamento nell’ambito di un’indagine sul riciclaggio di denaro.

Rispondendo alle domande, Muscat ha descritto Arabo come un “imprenditore di alto livello”, ma ha detto di essere stato messo accanto a lui per caso durante un evento d’affari al club l’anno scorso.

Immerso nella campagna fuori Porto Cervo, un resort di lusso sulla costa nord-orientale della Sardegna, il ristorante del club offre cene di lusso, artisti dal vivo e una “esperienza miliardaria”, secondo il suo sito web.

Il locale è di proprietà di Flavio Briatore, ristoratore ed ex manager di Formula 1 noto per il suo stile di vita da playboy e per la lunga battaglia giudiziaria contro le accuse di frode fiscale, da cui è stato poi assolto.

Secondo Times of Malta, l’esclusivo club – che fa parte di una catena di offerte simili a Dubai e a Monaco – ha un costo superiore ai 10.000 euro e una notte di cena e intrattenimento si aggira intorno ai 40.000 euro.

Ad oggi diventato il centro dell’attenzione a Malta dopo che alcuni utenti di internet hanno notato l’ex primo ministro in un video che pubblicizzava l’apertura del locale.

Muscat appare brevemente nel video che presenta una varietà di artisti e scatti di ospiti che festeggiano, cenano e bevono champagne.

Nel filmato si vede Muscat cenare e apparentemente conversare con Arabo, un gioielliere e orologiaio newyorkese di origine sovietica noto come “Jacob il gioielliere” negli ambienti hip-hop.

Nel 2008, Arabo è stato incarcerato per due anni e mezzo per aver mentito ai procuratori federali in un accordo di patteggiamento nell’ambito di un’indagine multistatale su un’associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di 270 milioni di euro di proventi della droga, secondo quanto riportato dalla CBS .

Il video giunge in un momento difficile per l’ex premier, accusato di corruzione per la privatizzazione degli ospedali del 2017, bollata come “fraudolenta” da un tribunale lo scorso anno, la cui ricchezza privata è stata oggetto di un intenso scrutinio da parte dei media negli ultimi anni.

In un’udienza molto pubblicizzata il mese scorso, Muscat si è dichiarato colpevole di corruzione, traffico di influenze illecite, riciclaggio di denaro e vari altri reati.

Giovedì dovrà comparire nuovamente in tribunale.

L’ex premier ha dichiarato che lui e Arabo erano “ospiti insieme a diverse decine di persone a un evento privato legato agli affari l’anno scorso e sono capitati casualmente  allo stesso tavolo”, aggiungendo di non avere “nessun altro rapporto con lui”.