sabato, Marzo 2, 2024
HomeMaltaAvviata una consultazione sui dispositivi di localizzazione assistita su base volontaria

Avviata una consultazione sui dispositivi di localizzazione assistita su base volontaria

Il Ministero per gli Anziani ha avviato una consultazione pubblica sui dispositivi di localizzazione assistita volontaria per le persone dipendenti e vulnerabili, come quelle affette da demenza e che necessitano di un aiuto immediato.

Nel corso di una conferenza stampa, il ministro JoEtienne Abela ha dichiarato che una persona affetta da demenza perde il senso dell’orientamento e ha difficoltà a tornare in un ambiente familiare. Sebbene i telefoni cellulari fossero una sorta di dispositivo di localizzazione, le loro batterie potevano scaricarsi rendendo difficile il loro funzionamento.

Esiste un’ampia scelta di apparecchiature che possono essere d’aiuto in questo senso e la maggior parte di esse include altre funzioni utili, come l’annotazione di comportamenti insoliti e di parametri vitali relativi alla pressione sanguigna e ai livelli di zucchero

Il ministro ha dichiarato che l’obiettivo della consultazione è quello di ottenere l’opinione delle persone interessate, delle loro famiglie e dei professionisti del settore.

Il ministro ha ricordato che apparecchiature simili sono state introdotte in diversi Paesi, tra cui Regno Unito, Germania, Scandinavia, Italia, Svizzera, Stati Uniti e Slovacchia.

Il governo slovacco ha invitato i funzionari maltesi a visitare la regione in cui viene utilizzata l’apparecchiatura per verificarne i vantaggi.

Abela ha dichiarato che, pur apprezzando le preoccupazioni relative alla privacy, all’etica e alla sicurezza digitale, ritiene che tali sistemi non debbano essere accantonati senza la dovuta considerazione.

Il pubblico può dire la sua sul sito publicconsultation.gov.mt entro il 15 luglio. In alternativa si può inviare un’e-mail a onlineconsultations@gov.mt.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE