Affitti Brevi: Al Via in Puglia la Sperimentazione della Piattaforma BDSR del Ministero del Turismo

Oggi in Puglia inizia la sperimentazione della Banca dati delle strutture ricettive (BDSR), una piattaforma innovativa ideata dal Ministero del Turismo per regolamentare e monitorare le strutture ricettive e gli affitti brevi. Grazie a questa iniziativa, sarà possibile richiedere il Codice Identificativo Nazionale (CIN), indispensabile per la pubblicazione degli annunci online e per l’esposizione all’esterno degli immobili destinati alla locazione breve o turistica.

“Un grande risultato, frutto di un importante lavoro tecnico condotto e coordinato dal Ministero e portato avanti in maniera sinergica e condivisa con Regioni e Province Autonome,” ha dichiarato il Ministro del Turismo, Daniela Santanchè. “Dimostriamo, ancora una volta, come il gioco di squadra – centrale nella visione del dicastero e del governo – sia la chiave per raggiungere risultati importanti e concreti. Con questa piattaforma, basata sul modello di interoperabilità, dotiamo finalmente il sistema ricettivo e l’industria turistica di uno strumento di contrasto all’abusivismo e di tutela del consumatore.”

La piattaforma BDSR rappresenta un passo avanti significativo nella lotta all’abusivismo nel settore turistico, un fenomeno che da tempo affligge il mercato degli affitti brevi, creando concorrenza sleale e disservizi per i consumatori. Attraverso l’assegnazione del CIN, ogni struttura ricettiva sarà identificabile in modo univoco, garantendo maggiore trasparenza e sicurezza per i turisti.

La sperimentazione in Puglia sarà seguita attentamente per valutare l’efficacia del sistema e apportare eventuali miglioramenti prima di estenderlo a livello nazionale. Questo progetto testimonia l’impegno del Ministero del Turismo nel promuovere un settore turistico più regolamentato e sicuro, valorizzando al contempo le bellezze e le risorse delle nostre Regioni.

Per ulteriori dettagli sulla BDSR e per vedere l’intervento del Ministro Santanchè, è disponibile un video esplicativo al seguente link: Guarda il video.