Verifica dei fatti: questo annuncio per una proprietà di Pietà è reale?

Una foto ampiamente condivisa durante il fine settimana, che affermava di mostrare un dormitorio da dieci posti letto a Pietà, ha suscitato un grande clamore, sembrando essere solo l’esempio più recente di proprietà sfruttate che popolano il mercato degli affitti di Malta.

La questione degli alloggi di bassa qualità e delle condizioni di sfruttamento degli affitti è diventata sempre più preoccupante negli ultimi anni, e sono stati documentati diversi casi di persone che vivono in condizioni insalubri.

All’inizio di questo mese, Times of Malta ha riportato che circa 40 lavoratori stranieri vivevano in un appartamento angusto e insalubre di Sliema, pagando ciascuno 250 euro al mese di affitto.

All’inizio dell’anno, il Times ha rilevato diversi casi di lavoratori stranieri sfruttati dai proprietari e costretti a dormire nei cantieri edili. YMCA aveva già rilevato casi di persone che vivevano nei garage, non riuscendo più a tenere il passo con l’impennata dei prezzi degli affitti.

La foto condivisa nel fine settimana sembra presentare un caso simile di condizioni di vita anguste e troppo care.

Tuttavia, la foto non riguarda una proprietà a Pietà, ma è tratta dall’annuncio di un ostello a Bangkok, in Thailandia.

Chi ha pubblicato l’annuncio?

La foto è stata originariamente pubblicata sul mercato di Facebook da un profilo Facebook con il nome di John Camilleri.

Cliccando sul profilo di John Camilleri si scopre che questo utente non ha mai pubblicato nulla sul suo account personale e che sia l’immagine del profilo che la foto di copertina sono vuote.

L’unica attività sul profilo di Camilleri sembra essere costituita da ripetuti annunci per una proprietà in affitto a Pietà, che a volte viene descritta come uno spazio da 8 posti letto e altre come un dormitorio da 10 posti letto. Gli annunci di solito utilizzano foto generiche del lungomare della Pietà, senza alcuna immagine dell’immobile stesso.

John Camilleri's Facebook profile repeatedly posts listings for a Pieta' property, often using generic photos of the streetscape.
Il profilo Facebook di John Camilleri pubblica ripetutamente annunci per una proprietà a Pietà, spesso utilizzando foto generiche del paesaggio stradale

L’annuncio condiviso nei giorni scorsi è l’unico che presenta una foto dell’immobile. Tuttavia, offre poche informazioni sulla proprietà, descrivendola solo come un dormitorio da 10 posti letto con vista sul mare e balcone.

L’affitto per ogni letto è indicato in 250 euro al mese.

The Facebook listing advertising a bed for rent in Pieta'.
L’annuncio su Facebook che pubblicizza un posto letto in affitto a Pietà

L’immagine mostra una stanza spoglia con pavimento in legno e otto letti a castello separati, ciascuno con una tenda grigia per la privacy. Non sono presenti altre immagini dell’immobile.

L’annuncio è stato notato da diversi utenti di Facebook che lo hanno condiviso sui propri profili, esprimendo il loro disgusto per l’annuncio.

In seguito è stato condiviso da Lovin Malta, che ha riportato la reazione del pubblico all’annuncio.

C’è davvero una proprietà in affitto a Pietà?

Times of Malta ha contattato l’utente che ha pubblicato l’annuncio nel tentativo di verificare se l’annuncio è reale o meno.

L’utente ha confermato che l’immagine utilizzata nell’annuncio non è realmente della proprietà, affermando che in realtà sta cercando di affittare una proprietà attualmente in fase di ristrutturazione che ospiterà tre o quattro letti in una stanza.

Nelle loro risposte, gli utenti hanno affermato di non volere che le persone vivano in “condizioni miserabili”, descrivendo l’appartamento come un “posto decente” che includerà l’aria condizionata.

“È meglio che qualcuno che non può permettersi 1.000 euro di affitto finisca per vivere all’aperto”, hanno detto.

Alla domanda sul perché una stanza da tre o quattro letti sia stata pubblicizzata come un dormitorio da 10 letti, l’utente ha risposto che saranno disponibili dieci letti in tutto l’appartamento. Alla domanda se fosse possibile visitare la proprietà, hanno invitato Times of Malta a visitarla una volta completata la ristrutturazione.

Da dove proviene la foto?

Una ricerca inversa dell’immagine rivela che la foto è tratta da un annuncio del Good Day Hostel nel quartiere di Ratchathewi, nel centro di Bangkok.

L’ostello offre posti letto in dormitori misti da 8 letti al prezzo di 11 euro a notte. È pubblicizzato su diversi siti web di prenotazione alberghiera, tra cui Booking.com, AirBnB e Hostelworld.

Le pagine dell’hotel su questi siti web mostrano la versione originale della foto che è stata successivamente scattata e ritagliata per essere utilizzata nell’inserzione su Facebook, insieme a diverse altre foto degli stessi letti a castello.

The original version of the photo which was later used for the Pieta' property listing.
La versione originale della foto che è stata poi utilizzata per l’inserzione della struttura a Pietà.
The hostel's listing shows several other pictures of the same room from different perspectives.
L’annuncio dell’ostello mostra diverse altre foto della stessa stanza da diverse prospettive.
The hostel's listing shows several other pictures of the same room from different perspectives.
L’annuncio dell’ostello mostra diverse altre foto della stessa stanza da diverse prospettive.

Il verdetto

Sebbene il problema dello sfruttamento e degli alloggi angusti sia sempre più diffuso, l’annuncio in questione utilizza una foto scattata da un ostello di Bangkok.

L’utente che ha pubblicato l’annuncio sostiene che si tratta di un vero appartamento in affitto, ma non ha fornito alcuna prova delle reali condizioni dell’immobile.

Questa affermazione è quindi falsa, poiché le prove confutano chiaramente l’affermazione.