Connect with us

Malta

Rivelato: Steward ha finanziato una campagna diffamatoria contro Chris Fearne

Published

on

L’ex ministro della Sanità Chris Fearne e il suo ex capo dello staff Carmen Ciantar sono stati presi di mira da una campagna “diffamatoria” finanziata da Steward.

  • Oltre 6,5 milioni di euro spesi per operazioni segrete contro gli oppositori;
  • L’ex ministro ha dovuto affrontare le accuse di una tangente di 3,2 milioni di euro per la vendita del passaporto d’oro a un russo
  • Chris Fearne: “Un atto disgustoso”; Carmen Ciantar: ‘È devastante’;
  • Dipendente, avversario all’estero spiato;
  • Una società di intelligence nega di aver gestito documenti falsi

Una campagna per diffamare l’ex ministro della Sanità Chris Fearne con “” affermazioni di corruzione è stata finanziata dalla Steward Health Care, come dimostrano i documenti aziendali trapelati.

La campagna contro Fearne faceva parte di una più ampia operazione segreta da 6,5 milioni di euro, autorizzata da Steward per colpire i propri avversari a Malta e all’estero.

Le pratiche includevano l’uso di registri bancari, l’accesso a dati telefonici sensibili e l’inserimento di “false” storie di corruzione tra i funzionari maltesi.

Le operazioni erano coordinate da alti funzionari di Steward che corrispondevano regolarmente con spie private di due società di intelligence con sede a Londra, Audere International e CT Group, secondo quanto emerge da e-mail, messaggi criptati e documenti finanziari.

I documenti sono stati ottenuti dall’OCCRP e condivisi con il Times of Malta e il Boston Globe.

I file trapelati mostrano come Steward abbia imputato alcuni dei costi di queste operazioni al suo budget per la gestione degli ospedali St Luke, Karin Grech e Gozo.

Advertisement

Fearne, che sta affrontando la questione dell’accordo annullato con Steward, sembra essere stato uno degli obiettivi principali dell’operazione a Malta.

L’ex ministro della Salute e il suo ex capo di gabinetto Carmen Ciantar lo scorso anno hanno denunciato le sconosciute “forze oscure” dietro le “false affermazioni”, che includevano accuse di un pagamento illecito di 3,2 milioni di euro.

Steward funded the campaign against Fearne and Ciantar.Steward ha finanziato la campagna contro Fearne e Ciantar.

Fearne e Ciantar hanno esortato la polizia a scoprire chi si cela dietro le affermazioni.

Parlando con i giornalisti, Fearne ha detto che la presunta campagna di disinformazione contro di lui è un “attacco all’integrità e al benessere dello Stato maltese”.

“Se confermato, non sarebbe una coincidenza che questo atto disgustoso sia stato compiuto in un momento in cui stavo rigorosamente insistendo sul rispetto degli obblighi contrattuali da parte di Steward”, ha detto Fearne, aggiungendo che quando le accuse sono emerse l’anno scorso, aveva chiesto alla polizia maltese di indagare sui “documenti falsi”.

Alla richiesta di un commento sul fatto che la polizia avesse effettivamente indagato sulle affermazioni contro Fearne e Ciantar, un portavoce della polizia maltese ha dichiarato: “In seguito alle indagini della polizia, non sono state trovate prove sulla presunta questione che potrebbero portare a un procedimento penale”.

sono davvero esasperata

Sebbene Fearne abbia inizialmente rilevato il contratto di Steward da Vitals Global Healthcare nel febbraio 2018, il rapporto sembra essersi inasprito in seguito.

Advertisement

Nello stesso anno, l’amministratore delegato di Steward Malta Armin Ernst si è scagliato contro Fearne quando i pagamenti previsti dal contratto governativo sono stati bloccati.

“Sono davvero esasperato”, ha scritto Ernst a Fearne nell’ottobre 2018.

“Non è possibile gestire le operazioni di un’organizzazione quando… il trasferimento delle entrate dal GoM [Governo di Malta] diventa una questione di congetture su cosa, quando e quanto verrà ricevuto. C’è qualcos’altro che sta succedendo che dovrei sapere su ?????”, ha detto Ernst nell’e-mail.

An email from Steward Malta boss Armin Ernst and Chris Fearne.Un’e-mail del capo di Steward Malta Armin Ernst e Chris Fearne.

Un minuto dopo, Ernst ha inoltrato l’e-mail con le parole: “Solo per informazione…” a Keith Schembri, capo dello staff dell’ex primo ministro Joseph Muscat.

Un’indagine del revisore generale ha rilevato che Schembri e l’ex ministro della Sanità Konrad Mizzi trattavano spesso con Steward alle spalle di Fearne.

Relations soured between Steward boss Armin Ernst, right, and former health minister Chris Fearne, left. Photo: Mark Zammit CordinaI rapporti tra il capo di Steward Armin Ernst, a destra, e l’ex ministro della Sanità Chris Fearne, a sinistra, si sono inaspriti. Foto: Mark Zammit Cordina

Nel 2021, i vertici di Steward pensavano di fare causa a Fearne e al governo di Malta negli Stati Uniti, dove avevano intenzione di denunciare l’estorsione e la richiesta di tangenti, come dimostra un’e-mail trapelata.

“Questa non è una minaccia vana”, scrisse Mark Rich, dirigente di Steward, in un’e-mail inviata ai suoi avvocati maltesi nel maggio 2021. “Siamo letteralmente pronti a intentare una causa presso la Corte Federale degli Stati Uniti, indicando Fearne e altri come cattivi giocatori… il solo fatto di lanciare il caso metterà [il governo di Malta] nella casella delle sanzioni”.

Advertisement

progetto Albacore, Bluefin

Non seguì alcuna causa, tuttavia Ernst sembrava aver tenuto d’occhio Fearne e furono avviate operazioni denominate in codice “Progetto Albacore” e “Progetto Bluefin”, come dimostrano e-mail e documenti.

Steward contemplated suing Fearne and other government officials in the US.Steward pensava di fare causa a Fearne e ad altri funzionari governativi negli Stati Uniti.

In un’e-mail del dicembre 2021, Ernst segnalò un rapporto dei media che denunciava irregolarità legate alla Foundation for Medical Services, che rientrava nelle competenze di Fearne e Ciantar.

“In allegato un rapporto appena pubblicato che per la prima volta accenna a qualche significativa irregolarità nell’ambito di Chris Fearne.

“Ci sono sempre state voci di una relazione romantica tra lui e Carmen Ciantar”, ha scritto Ernst nell’e-mail.

Nello stesso mese, Steward ha assunto CT Group, una società di intelligence il cui staff comprende l’ex capo dell’antiterrorismo del governo britannico.

Nel luglio 2022, in una proposta commerciale ottenuta dall’OCCRP, CT Group si impegnava a “rendere di dominio pubblico le informazioni sul principale oppositore della concessione del Cliente a Malta”. L’obiettivo era identificare comportamenti “impropri” e diffonderli in forma anonima ai media maltesi.

CT Group ha rifiutato di rivelare l’identità del “principale oppositore” quando gli è stato chiesto dai giornalisti.

Advertisement

Ernst appears to have taken an interest in unearthing dirt on Fearne.Sembra che Ernst si sia interessato a portare alla luce il marcio su Fearne.

Ma più tardi, nel corso dello stesso anno, CT Group ha trasmesso quella che, a suo dire, era la registrazione di un bonifico bancario che mostrava il trasferimento di 3,2 milioni di euro su un conto intestato alla figlia di Carmen Ciantar.

Il pagamento, datato novembre 2019, sarebbe stato inviato da un ex socio d’affari di Igor Levitin, consigliere di lunga data di Vladimir Putin.

Un documento interno intitolato “Malta: Abuse of Passport Scheme” (abuso del regime dei passaporti), sostiene che Fearne abbia usato la sua posizione ministeriale per fare pressioni sul rilascio di un passaporto maltese al fratello di Levitin come contropartita del pagamento.

This briefing document was drawn up by CT Group to lend credence to the claims.Questo documento informativo è stato redatto da CT Group per dare credito alle affermazioni.

I dati incorporati nel documento indicano che è stato redatto dall’ex direttore di CT Group, Will Crawford.

Nell’ottobre del 2022, Ernst inviò la registrazione del bonifico bancario e il documento che denunciava l’abuso nel sistema dei passaporti allo studio legale britannico di Steward, Quinn Emanuel.

CT Group proposed deploying information 'about the main opponent' of the concession.CT Group ha proposto di diffondere informazioni “sul principale oppositore” della concessione.

Gli avvocati di Audere hanno negato che il loro cliente abbia assunto una condotta illecita, ma hanno rifiutato di rispondere alle accuse e alle domande dettagliate, citando la riservatezza. Hanno dichiarato che Audere “prende sul serio i propri obblighi legali e normativi e agisce in conformità con gli stessi”.

CT Group ha dichiarato di “impegnarsi e rispettare tutte le leggi e i regolamenti in tutte le giurisdizioni in cui opera” e ha aggiunto: “La vostra e-mail contiene gravi accuse false”, senza però contestare le accuse specifiche o rispondere direttamente alle domande dei giornalisti.

Advertisement

un falso maldestro e inesperto

Sei mesi dopo che Ernst aveva trasmesso i dettagli sul presunto bonifico, i documenti e la documentazione preparata da Crawford sono stati condivisi con Matthew Caruana Galizia, il direttore della Fondazione Daphne Caruana Galizia, tramite un intermediario.

Weekly update calls were scheduled for 'Project Albacore.'Sono state programmate telefonate di aggiornamento settimanali per il “Progetto Albacore”

Caruana Galizia ha contattato la banca austriaca citata nel verbale e l’ex socio in affari di Levitin, che avrebbe inviato i fondi. Entrambi hanno dichiarato che si trattava di un falso.

Le fonti hanno riferito a Times of Malta che un’indagine delle autorità locali non è riuscita a trovare alcuna prova a sostegno del presunto trasferimento di 3,2 milioni di euro.

Alex Cobham, amministratore delegato della ONG Tax Justice Network con sede nel Regno Unito, ha definito il documento un falso “maldestro e inesperto”.

“Mentre il documento afferma di riferirsi a un trasferimento effettuato il 22 novembre 2019, il codice SWIFT (nello specifico, il riferimento all’input del messaggio) indica un trasferimento effettuato il 22 febbraio 2018”.

La registrazione del bonifico bancario è emersa la scorsa estate su siti web di altri Paesi, tra cui l’Ucraina, dove è stata poi ripresa dai media di Malta.

A copy of the bank transfer document alleging the €3.2 million transfer.Una copia del documento di bonifico bancario che attesta il trasferimento di 3,2 milioni di euro.

Non è chiaro se CT Group, Steward o Quinn Emanuel fossero a conoscenza del fatto che il documento fosse falso.

Advertisement

Una campagna di tassazione

I file trapelati mostrano come Steward abbia imputato i costi per le sue operazioni di spionaggio al suo bilancio di Malta, finanziato principalmente dai contribuenti nell’ambito del contratto ospedaliero da 90 milioni di euro all’anno.

Poco dopo che CT Group ha iniziato a indagare su Fearne per conto di Steward all’inizio del 2022, la società di spionaggio britannica ha fatturato 207.000 sterline (244.000 euro) alla filiale maltese della società statunitense, Steward Malta Management Limited, come dimostra una fattura.

An example of a CT Group bill being invoiced to Steward Malta.Un esempio di fattura di CT Group a Steward Malta.

Gli estratti conto bancari trapelati della società per gli anni precedenti e un bilancio interno approvato dal consiglio di amministrazione di Steward nel febbraio 2023 mostrano che la principale fonte di reddito della filiale era il governo maltese.

I registri mostrano anche come fatture di CT Group e Audere per un totale di 2,9 milioni di dollari (2,7 milioni di euro per il 2022) siano state “assegnate a Steward International (via Malta)”. Un ulteriore “segnaposto” di 1 milione di dollari (900.000 euro) è stato messo a bilancio “via Malta” per il prossimo lavoro di intelligence nel 2023.

Su istruzione del consulente generale di Steward, Herb Holtz, Steward ha inizialmente pagato le fatture di Audere dalla sua sede centrale negli Stati Uniti, poi ha riaddebitato i costi a Malta, come dimostrano i documenti finanziari.

Nel maggio 2022, gli alti dirigenti di Steward si sono incontrati a Dallas per discutere i cosiddetti “oneri intercompany”, ovvero i costi sostenuti da una filiale poi riassegnati a un’altra a fini contabili, tra cui Audere, per oltre 700.000 dollari (652.000 euro) per le spese di intelligence pagate dalla Steward Healthcare LLC con sede negli Stati Uniti.

Ma un bilancio della divisione internazionale di Steward, approvato dal suo consiglio di amministrazione nel febbraio successivo, mostra come tali onorari di Audere siano stati rimborsati “tramite Malta”.

Advertisement

Ciantar, la cui figlia è stata nominata sul disco “falso”, ha descritto l’esperienza come “devastante, sia dal punto di vista professionale che personale”.

“Potete immaginare l’orribile sensazione di dover affrontare queste atroci menzogne pubbliche senza sapere chi ci sia dietro”, ha detto ai giornalisti.

Ciantar and her daughter Celine were targeted by the campaign.Ciantar e sua figlia Celine sono state prese di mira dalla campagna.

Il CT Group ha dichiarato all’OCCRP che le accuse di aver gestito documenti falsificati sono “false” e ha affermato di “essere fiducioso che l’intelligence fornita da questo progetto sia genuina e accurata “.

Quinn Emanuel ha dichiarato che l’azienda “non è a conoscenza di – e certamente non ha svolto alcun ruolo in – nessuna delle presunte attività da lei descritte” e ha rifiutato di commentare ulteriormente, citando il segreto professionale.

Steward Health Care non ha risposto a una richiesta di commento su Fearne.

operazione budino

Fearne non era l’unica persona di interesse per Steward.

I documenti mostrano che l’azienda ha arruolato Audere per trovare informazioni sul proprio personale.

Advertisement

Un rapporto interno datato aprile 2023 includeva informazioni personali compromettenti estratte dal dispositivo aziendale di un ex dipendente senior che Steward temeva potesse far trapelare informazioni al suo revisore.

Identificando il dipendente con il nome in codice “Pudding”, il rapporto affermava che aveva adescato una lavoratrice del sesso, un possibile reato penale. L’autore del rapporto era un direttore di Audere, come rivelano i metadati.

Una corrispondenza separata trapelata all’inizio dello stesso anno mostra come una foto compromettente del dipendente, di cui non si fa il nome a causa della natura personale delle informazioni che Audere ha raccolto su di lui, sia stata condivisa con il fondatore di Audere Charles Blackmore, dopo che questi aveva richiesto una foto di “Pudding”.

Herb Holtz ha descritto Audere come una “missione senza risparmio” in questa nota vocale trapelata (file mp3)

In un’altra corrispondenza che delinea un possibile approccio all’impiegato da parte di un “agente”, Blackmore discute di sottoporre il piano a “Herb”, un apparente riferimento a Holtz. Altra corrispondenza dello staff di Audere mostra che “HH” aveva ingaggiato la società di intelligence.

L’indagine di Steward sull’impiegato sembra essere stata motivata dal timore che potesse far trapelare informazioni dannose su un possibile buco di diverse centinaia di milioni di dollari nel bilancio dell’azienda al suo revisore dei conti, la Crowe.

Advertisement

Contattato, Audere ha dichiarato che le accuse “false” sono “del tipo più grave che si possa rivolgere a una società di investigazioni e a professionisti del settore”.

Un altro obiettivo delle operazioni è stato l’uomo d’affari britannico Fraser Perring.

La società di Perring, la Viceroy Research, guadagna denaro con la “vendita allo scoperto” di azioni – scommettendo che i prezzi delle azioni di altre società scenderanno, e pubblicando poi informazioni negative che deprimono ulteriormente i prezzi.

Viceroy aveva appena pubblicato un’indagine sui rapporti tra Steward e Medical Properties Trust, il suo maggiore azionista, sostenendo che Steward aveva fraudolentemente sopravvalutato le sue attività colombiane di circa 46 milioni di euro in una vendita a Medical Properties Trust.

Sembra che Steward abbia arruolato Audere per tenere d’occhio Perring subito dopo.

L’incarico era guidato da Monika Rihma, una direttrice di Audere che Blackmore descrive nelle comunicazioni trapelate come la più “vicina” al consulente generale di Steward, Herb Holtz.

Holtz non ha risposto alle domande e Steward non ha risposto direttamente alle domande sul lavoro di intelligence.

Advertisement

Tuttavia, in un commento al Boston Globe, Steward ha dichiarato: “Mentre era consigliere generale e da allora come avvocato privato, Holtz non ha raccomandato né sanzionato alcuna attività illegale o non etica”.

Gli avvocati di Audere, Blackmore e Rihma hanno definito le accuse “false” e “gravemente diffamatorie”, ma hanno rifiutato di contestare le affermazioni specifiche, citando la riservatezza.

strani disturbi

Perring ha raccontato ai giornalisti di aver iniziato a notare strani disturbi in casa: il suo sistema di telecamere a circuito chiuso ha smesso di funzionare e tornando a casa ha trovato inaspettatamente la porta aperta e il computer aperto. Ha presentato una denuncia alla polizia, ma non sono state intraprese ulteriori azioni.

Un rapporto di sorveglianza rivela come una squadra di cinque professionisti della sicurezza abbia sorvegliato la casa di Perring nell’Inghilterra rurale per sei giorni nel marzo 2023, poco dopo che Viceroy aveva pubblicato la sua indagine su Steward.

Il rapporto è stato redatto da Greyprism, una società di sicurezza fondata da due veterani ex membri delle forze speciali del Regno Unito. Il rapporto documenta l’ubicazione degli ingressi, delle uscite e delle telecamere a circuito chiuso della proprietà di Perring e rivela che sulla sua auto è stato collocato un localizzatore.

Il rapporto di Greyprism non rivela chi fosse il suo cliente, ma i documenti trapelati mostrano che il rapporto era in possesso di Audere, che lavorava per Steward da più di cinque anni su incarichi legati all’affare dell’ospedale di Malta.

Un filmato della sorveglianza effettuata su Fraser Perring attraverso la finestra del suo salotto.

Advertisement

Un account chiamato viceroyleaks apparve presto su Twitter (da allora rinominato X) e iniziò a postare insulti negativi su Perring e la ricerca di Viceroy. “L’unico scopo di questo account è quello di esporre la #frode, la #truffa e l’#insidertrading di Fraser Perring e Viceroy… non ve la caverete con questo!”, postò l’8 marzo 2023.

In seguito Perring ha denunciato l’account di Viceroyleaks alla polizia, che ha registrato un reato di comunicazione malevola.

La corrispondenza trapelata mostra come Blackmore di Audere vagliasse i post dell’account del sito web prima che venissero diffusi. In uno di questi, Blackmore afferma di aver inviato il post previsto a “HH” per la revisione, un apparente riferimento a Herb Holtz.

I documenti gestiti da Audere riportavano altre informazioni personali riservate su Perring.

Le informazioni includevano il numero e il saldo del conto bancario HSBC di Perring, le transazioni degli ultimi cinque anni – comprese quelle del suo banchiere privato svizzero – e i numeri, gli orari, la durata e i costi delle sue recenti telefonate.

Non è chiaro come siano state ottenute le informazioni riservate, ma Perring ha dichiarato all’OCCRP che le informazioni erano “accurate al 100%” e che non aveva mai tenuto un registro delle informazioni o condiviso i suoi dati di accesso.

Un documento che dettaglia le informazioni raccomandava anche di “ricercare” il conto bancario di Perring che “potrebbe rivelarsi vantaggioso nella probabilità che venga utilizzato come tramite per VICEROY o altre entità”.

Advertisement

Viceroy's Fraser Perring was one of the surveillance targets.Fraser Perring di Viceroy era uno degli obiettivi della sorveglianza.

Gli avvocati di Audere, Blackmore e Rihma hanno definito le accuse “false” e “gravemente diffamatorie”, ma hanno rifiutato di contestare le affermazioni specifiche, citando la riservatezza.

Un avvocato di Greyprism ha dichiarato che il suo cliente “agisce in conformità con la legge” e “non avrebbe agito, e non ha agito, nel modo presunto e in violazione dei suoi obblighi legali”.

Citando la riservatezza, la protezione dei dati e il privilegio legale, l’avvocato ha detto che Greyprism non può discutere di casi specifici, ma ha affermato che l’azienda “non conduce una sorveglianza fisica o tecnica illegale”.

Continue Reading