Polemiche sui limiti di spazio per i cani: PN denuncia il governo di discriminazione

Giovedì il Partito Nazionalista ha accusato il governo di discriminazione tra cani.

Il ministro ombra per il benessere degli animali, Janice Chetcuti, ha dichiarato che è inaccettabile che lo spazio minimo assegnato ai cani tenuti nei rifugi per la protezione degli animali sia inferiore a quello dei cani tenuti altrove

Ha osservato che, secondo una nota legale che l’opposizione sta impugnando, i cani nei santuari, nei canili o nei negozi di animali possono essere tenuti in uno spazio minimo di tre metri quadrati per i cani più grandi, che è inferiore a quello consentito per altri luoghi e totalmente inadeguato.

“Ogni cane, indipendentemente dal luogo in cui vive, dovrebbe avere il diritto fondamentale di avere uno spazio adeguato in cui vivere”, ha dichiarato Chetcuti.

Ha esortato il governo a sostenere i santuari per garantire loro un sostegno e mezzi sufficienti per mantenere i cani.