venerdì, Giugno 14, 2024
HomeMaltaL'adolescente sospettato di aver piazzato una bomba vicino al quartier generale dei...

L’adolescente sospettato di aver piazzato una bomba vicino al quartier generale dei laburisti sarà chiamato in giudizio

L’AFM e la polizia fuori dal quartier generale dei lavoratori quando è stata scoperta la bomba. Foto: Matteo Mirabelli

Un uomo di 19 anni, arrestato il mese scorso perché sospettato di aver piazzato una bomba fuori dalla sede del Partito Laburista a Ħamrun, sarà processato giovedì sera.

Il magistrato Giannella Camiller Busuttil lo attende alle 20.00.

L’adolescente è stato arrestato dopo il ritrovamento di un ordigno esplosivo in un cestino dei rifiuti all’esterno dell’edificio il 31 maggio; la polizia ha fatto irruzione nel garage di Santa Venera dove viveva, trovandovi altro esplosivo.

Il materiale trovato nel garage è noto come TATP, un esplosivo volatile chiamato anche “madre di Satana”. Viene spesso utilizzato negli attacchi terroristici perché è potente e può essere fabbricato con materiali domestici.

I residenti dell’edificio hanno dovuto essere evacuati dalle loro case, ma poco dopo sono potuti rientrare in sicurezza.

All’inizio della settimana è stato riferito che l’adolescente è stato ricoverato per alcuni giorni al Mount Carmel Hospital in seguito a una valutazione psichiatrica.

Seguiranno ulteriori informazioni.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE