domenica, Febbraio 25, 2024
HomeMaltaLa famiglia di Pelin Kaya sull'accusa di omicidio: "È il diavolo e...

La famiglia di Pelin Kaya sull’accusa di omicidio: “È il diavolo e merita l’ergastolo”

Pelin Kaya stava festeggiando il suo 30° compleanno quando è stata uccisa. Foto: Fornita dagli amici di Pelin Kaya

La sorella di Pelin Kaya ha descritto il suo assassino come un “diavolo” che merita di passare il resto della sua vita dietro le sbarre.

Jeremy Camilleri, 34 anni, si è dichiarato colpevole quest’oggi per l’omicidio della 30enne interior designer.

La donna è stata falciata dalla sua BMW mentre tornava a casa a piedi da Testaferrata Street, a Gżira, dopo aver festeggiato il suo compleanno il 18 gennaio dello scorso anno.

Derya Kaya ha detto di non aver provato alcun senso di sollievo dopo che Camillieri ha cambiato la sua dichiarazione di colpevolezza dopo aver inizialmente negato l’accusa di omicidio.

Ha detto che la famiglia era pronta “a combattere in ogni modo” perché sapevano già che era un assassino e che inizialmente aveva cercato di mettere in ombra il “barbaro omicidio” sostenendo di aver bisogno di test psichiatrici.

“Ora tutti sanno quello che sappiamo noi: è un assassino, è un diavolo, e ogni sua mossa e ogni suo passo sono deliberati, è un diavolo e merita l’ergastolo”, ha dichiarato al Times of Malta.

“Sono consapevole che nessuno vuole proteggerlo. Spero che sia fatta giustizia e che condannino il diavolo alla prigione fino alla morte”.

Pelin Kaya (left) and her sister Derya Kaya. Photo: Derya Kaya
Pelin Kaya (a sinistra) e sua sorella Derya Kaya. Foto: Derya Kaya

Camilleri sarà condannato per l’omicidio in un secondo momento, dopo che il caso sarà assegnato a un giudice.

In precedenza, l’avvocato della famiglia Shazoo Ghaznavi ha dichiarato ai media che la dichiarazione di colpevolezza risparmierà alla famiglia almeno il dolore di dover viaggiare dalla Turchia per le udienze.

“Nulla toglierà il dolore. Questo non riporterà indietro la loro figlia”, ha detto.

In un’intervista rilasciata al Times of Malta il mese scorso, in occasione dell’anniversario dell’omicidio, Derya Kaya ha dichiarato di avere “assoluta fiducia” nel sistema giudiziario maltese e che Camilleri sarebbe stato punito nel modo più “severo”.

Ha descritto la sorella come il “gioiello della famiglia”.

Camilleri, 34 anni, è stato arrestato a Gżira la mattina del 18 gennaio, poco dopo aver falciato Kaya e sfondato con la sua BMW un distributore di carburante e un ristorante KFC poco dopo le 2 del mattino.

In seguito, ha dichiarato alla polizia di “voler diventare famoso” e di essere “uno psicopatico e orgoglioso”.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Il premio NOMA 2024 a Manuela Tesse e Michele Marcolini

Sliema, Malta - 13 febbraio 2024 Il prestigioso Premio Noma 2024 sarà conferito a Manuela Tesse e Michele Marcolini, allenatori delle nazionali maltesi di...