Connect with us

Malta

Il deputato del PN elabora i propri piani per lo spazio aperto nel complesso residenziale di Gozo

Published

on

Il deputato nazionalista Alex Borg ha elaborato un proprio progetto per sostituire un controverso complesso di case popolari che il governo sta per iniziare a costruire alla periferia di Victoria, ma il ministro di Gozo non cede ed è determinato a portare avanti i piani originali.

Il ministro Clint Camilleri ha pubblicato su Facebook la planimetria del progetto per difendere lo sviluppo nell’area nota come Taċ-Ċawla. Borg, che è il portavoce del PN per Gozo, ha postato il proprio piano regolatore insieme ad alcuni rendering dello spazio ripensato, esortando il governo ad abbandonare i suoi piani e ad adottare invece la sua alternativa.

Il piano di Borg elimina un blocco abitativo di otto appartamenti che dovrebbe sorgere nel mezzo di uno spazio aperto e che è stato il pomo della discordia dell’intero sviluppo e propone invece la costruzione di cinque blocchi di edilizia sociale contenenti 30 nuovi appartamenti a Xewkija.

Alex Borg’s site plan relocates the social housing block to another village and enhances the open space. Photo: Facebook/Alex Borg

Il progetto di Alex Borg sposta il blocco di case popolari in un altro villaggio e valorizza lo spazio aperto. Foto: Facebook/Alex Borg

The official plans for the Tac-Cawla housing estate.

Il progetto ufficiale del complesso residenziale Tac-Cawla.

Il progetto prevede anche un parcheggio sotterraneo, un boċċi club e propone di trasformare l’area di Taċ-Ċawla in un grande spazio aperto pubblico.

Ma il ministro è rimasto fermo sulle sue posizioni, sostenendo che i piani del governo rispettano già l’ambiente e abbelliscono lo spazio pubblico e ha insistito sul fatto che i piani di Borg sono affrettati e mettono a nudo l’incoerenza e la mancanza di visione del PN.

Il governo ha ottenuto il via libera dall’Autorità di pianificazione nel 2019 per costruire un blocco di otto appartamenti di edilizia popolare e abbellire l’area circostante a Taċ-Ċawla, un quartiere roccaforte dei laburisti.

A render from the proposal by Alex Borg.

Un rendering della proposta di Alex Borg.

Petizione contro il progetto

I lavori di costruzione stanno per iniziare, ma Borg, il PN e diversi residenti vogliono che il governo abbandoni i piani, sostenendo che lo sviluppo rovina la “zona”.

Borg ha guidato una campagna tra i residenti, molti dei quali hanno anche firmato una petizione inviata al Primo Ministro, al Ministro di Gozo e a diverse autorità.

Advertisement

Ma Camilleri ha detto che il nuovo blocco abitativo occuperà solo un’area, mentre il resto dello spazio sarà abbellito e valorizzato come spazio pubblico aperto, con un campo da calcio, una palestra all’aperto e un campo da gioco.

Borg ha detto che il blocco abitativo dovrebbe invece essere trasferito in un’area di Xewkija nota come It-Taflija, dove c’è spazio sufficiente per cinque blocchi contenenti 30 appartamenti e dove il governo non ha mantenuto le promesse fatte in passato.

“Non siamo contrari agli alloggi sociali e non lo faccio per ottenere voti. Continuerò a lavorare affinché questo brutto sogno si trasformi in una bella realtà come la stiamo proponendo”, ha detto Borg.

Piani per restare

Alla domanda del Times of Malta se intende accogliere almeno alcuni dei suggerimenti di Borg, il ministro di Gozo ha indicato che i piani originali del governo sono destinati a rimanere.

Negli anni passati, il PN sembrava intenzionato a far decollare il progetto, ma quando i lavori stavano per iniziare, l’opposizione ha intrapreso una campagna basata su informazioni sbagliate, ha detto Camilleri.

Il ministro ha detto che il progetto rigenererà l’area raggiungendo due dei principali obiettivi del governo: modernizzare lo spazio pubblico e aggiungere alloggi sociali.

“Borg sta cercando di ingannare la gente facendo credere che tutto lo spazio aperto sarà costruito”.

Advertisement

Camilleri ha anche criticato Borg per la sua “incoerenza”, affermando che ciò che considera un male per i residenti di Taċ-Ċawla è diventato improvvisamente un bene per i residenti di Xewkija, perché vuole che un’area residenziale molto più grande venga sviluppata su terreni incontaminati.

“Inoltre, l’area in cui Borg propone i nuovi blocchi abitativi è destinata alle microimprese nei piani locali”, ha detto Camilleri.