mercoledì, Maggio 29, 2024
HomeMaltaGli attivisti per i diritti degli animali si sentono "affaticati dalle costanti...

Gli attivisti per i diritti degli animali si sentono “affaticati dalle costanti attese”

Gli attivisti per i diritti degli animali hanno consegnato una lettera aperta al Primo Ministro in una protesta davanti alla Castiglia sabato mattina.

Una decina di attivisti si sono riuniti sui gradini dell’ufficio del Primo Ministro per protestare contro una serie di questioni legate ai diritti degli animali, tra cui i delfini tenuti in cattività, l’uso dei cavalli per i carri tradizionali e la macellazione degli animali per il consumo di carne.

I manifestanti tenevano cartelli con slogan come “non fatevi catturare dalla cattività“, “schiavi delle nostre tradizioni” e “parlate per coloro che non hanno voce”.

Indossavano anche maschere con le sembianze di importanti figure politiche, tra cui il Primo Ministro Robert Abela, il Ministro dell’Agricoltura Anton Refalo e il Segretario parlamentare per il benessere degli animali Alicia Bugeja Said.

In una lettera di quattro pagine, gli attivisti hanno chiesto “un’autentica determinazione politica e una chiara visione strategica per il cambiamento che dia priorità al benessere degli animali”.

Descrivendosi come “affaticati dalla costante attesa” di progressi su una serie di questioni, hanno affermato di “desiderare un futuro in cui il cambiamento avvenga”.

Definendo la Direzione per il benessere degli animali in uno stato di “disperazione”, gli attivisti hanno chiesto che l’organizzazione riceva maggiori risorse per far rispettare le leggi esistenti ed espandere le sue operazioni.

La Direzione è responsabile dell’applicazione delle leggi sul benessere degli animali e della gestione del servizio di ambulanza per animali 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che si occupa di animali randagi feriti o malati.

Gli attivisti hanno chiesto di regolamentare l’allevamento, di autorizzare i professionisti dell’industria degli animali da compagnia, di introdurre una legislazione che impedisca l’isolamento dei cani e di rendere obbligatoria la microchippatura per tutti i gatti del Paese.

Tra le altre questioni evidenziate, l’importazione di animali esotici, la caccia primaverile e la ricerca da parte del governo di una deroga a una legge europea che vieta l’uso delle gabbie.

Placards displayed at the event on Saturday. Photo: Vuċi għall-Annimali.
Cartelli esposti durante l’evento di sabato. Foto: Vuċi għall-Annimali.

Il tono della lettera riecheggia i sentimenti espressi all’inizio dell’anno dal Commissario per il benessere degli animali Alison Bezzina.

Ad aprile, la commissaria aveva dichiarato a Times of Malta di sentirsi “in difficoltà” nel suo ruolo, accusando la mancanza di risorse e l’inadeguatezza dell’applicazione della legge per “l’aumento delle sofferenze e delle difficoltà degli animali”.

Bezzina aveva anche evidenziato la carenza di personale presso la Direzione come uno dei fattori che contribuiscono alla mancanza di applicazione delle norme sui diritti degli animali.

Questo ha portato a una “massiccia perdita di credibilità con il pubblico”, ha detto.

Nell’ambito del suo ruolo di Commissario, ogni anno Bezzina presenta una serie di raccomandazioni al governo, anche se non c’è alcun obbligo di tradurle in legge.

Mentre l’anno scorso il suo ufficio ha ottenuto alcuni successi, tra cui l’introduzione del diritto di entrare nelle proprietà private per prevenire gli abusi, divieti più facili per coloro che sono stati giudicati colpevoli di maltrattamento e una dimensione minima più grande per i recinti dei cani, altre raccomandazioni rimangono in sospeso, ha detto.

Tra queste, i controlli casuali negli spazi pubblici per verificare se i cani sono microchippati, l’obbligo per i proprietari di animali di presentare un certificato veterinario annuale, cliniche veterinarie sovvenzionate e controlli sulle adozioni.

La lettera aperta di sabato è stata firmata da Vuċi għall-Annimali (Voce per gli Animali), Animal Liberation Malta, Real Animal Rights Foundation, Kitty Guardians for Strays, Innocent Paws e Help Us Help.

Tra gli altri firmatari figurano l’Associazione per gli animali abbandonati, Angels for Paws, Our Rescues Foundation, The Island Sanctuary, Buddy’s Lost & Found Page e Sunshine Animal Sanctuary.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Rilasciati i più potenti minatori di criptovalute

I minatori ASICRUN vantano un consumo energetico basso o moderato. Foto: Shutterstock Il panorama del mining di criptovalute a livello globale ha subito una...