giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaAttualitàADPD: "I tempi sono maturi per agire sull'inquinamento acustico del settore dell'intrattenimento"

ADPD: “I tempi sono maturi per agire sull’inquinamento acustico del settore dell’intrattenimento”

ADPD – La presidente del Partito dei Verdi Sandra Gauci ha criticato il governo per la sua mancanza di pianificazione e di visione riguardo agli effetti dannosi dei settori dell’intrattenimento nelle aree residenziali.

ADPD – La presidente del Partito dei Verdi Sandra Gauci ha criticato il governo per la sua mancanza di pianificazione e di visione riguardo agli effetti dannosi dei settori dell’intrattenimento nelle aree residenziali.

La mancanza di lungimiranza con cui vengono prese le decisioni – soprattutto quando c’è da guadagnare – sta diventando sempre più normalizzata.

L’inquinamento acustico non viene preso sul serio, suscitando rabbia, lasciando i residenti prigionieri nelle loro case e compromettendo il sonno ristoratore.

Durante una conferenza stampa sull’inquinamento acustico a La Valletta, Gauci ha dichiarato che il settore sta creando grandi problemi in molte località.

ADPD ribadisce che è fondamentale proteggere l’ambiente urbano in tutti i suoi aspetti per garantire una buona qualità di vita a tutte le famiglie in tutte le località.

Promesse vuote da parte di varie autorità e soluzioni inefficaci hanno portato a sofferenze per i residenti in varie località, soprattutto nella capitale Valletta, ha dichiarato Marcus Lauri, portavoce dell’ADPD.

La mancanza di applicazione delle norme ha portato a disturbi del rumore che affliggono la città dalle prime ore della sera fino alle prime ore del mattino.

Sebbene esistano norme chiare, queste non vengono rispettate.

Sebbene vengano effettuati controlli a campione sui locali di intrattenimento all’orario di chiusura, sono i clienti stessi a essere fonte di inquinamento acustico e la polizia deve intervenire per garantire che questo cessi.

Se il governo vuole che i locali di intrattenimento a La Valletta funzionino, deve assicurarsi che la polizia abbia risorse sufficienti per garantire una buona qualità di vita alle famiglie che risiedono nella capitaleMarcus Lauri

“È evidente che il diritto dei residenti alla tranquillità e al godimento della propria casa sta subendo una rapida erosione”, ha dichiarato Sandra Gauci, presidente dell’ADPD.

Ciò è dovuto all’inquinamento acustico durante il giorno causato dai lavori di costruzione e, nel caso delle aree turistiche, al rumore provocato dal funzionamento di alcuni stabilimenti a qualsiasi ora del giorno, soprattutto la sera, ha spiegato.

Questo locale ospita regolarmente eventi, evidentemente autorizzati senza dare la giusta importanza agli effetti dannosi di queste attività per le aree vicine.

L’ADPD ha osservato di aver affrontato queste lamentele più volte negli anni passati e che la situazione si ripete in varie località, soprattutto nei mesi estivi, lungo la costa

Il Partito Verde ha rilevato altri problemi correlati, tra cui l’ingombro di marciapiedi e strade con tavoli e sedie degli esercizi commerciali e la sporcizia lasciata da alcuni operatori sulle nostre strade.

 

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE