Connect with us

Malta

Abela: nessuna pausa estiva per i parlamentari fino a quando le multe OHSA non saranno più severe

Published

on

Abela ha dichiarato che la nuova legge migliorerà anche la governance e introdurrà un nuovo tribunale per decidere sui ricorsi contro le decisioni dell’OHSA. Foto: Jonathan Borg

Il Parlamento non si scioglierà per la pausa estiva finché non sarà approvato un disegno di legge che propone nuove e più severe misure di salute e sicurezza sul lavoro, ha dichiarato sabato Robert Abela.

I parlamentari discuteranno il disegno di legge lunedì e “non ci aggiorneremo per la pausa fino a quando questo disegno di legge non sarà approvato dalla Camera e diventerà legge”, ha dichiarato Abela.

Secondo il calendario pubblico del Parlamento, non sono previste altre sedute parlamentari oltre a quella di lunedì.

Intervenendo alla radio del Partito Laburista, il Primo Ministro ha affermato che le sanzioni per chi non rispetta le norme OHSA sono attualmente troppo basse.

“Purtroppo, la realtà è che le persone sono disposte a rischiare di essere scoperte perché la conseguenza è una sanzione di poche centinaia di euro”, ha detto Abela.

Advertisement

“A volte, le persone non si rendono nemmeno conto di correre grossi rischi e di mettere in pericolo la vita dei lavoratori”, ha detto, aggiungendo: “Non possiamo continuare ad accettare questo tipo di atteggiamento”

Il disegno di legge sulla salute e la sicurezza sul lavoro è stato presentato in Parlamento lo scorso maggio dal Ministro della Giustizia Jonathan Attard, il cui portafoglio ministeriale comprende anche la riforma del settore edile. Lunedì sarà sottoposto a seconda lettura.

Il disegno di legge mira a riformare completamente l’Autorità per la salute e la sicurezza sul lavoro (Occupational Health and Safety Authority, OHSA), che ha subito pochi cambiamenti da quando è stata istituita negli anni Novanta.

Tra le altre cose, propone multe fino a 20.000 euro per le infrazioni che non rientrano tra i reati penali. L’attuale legge in vigore, l’Occupational Health and Safety Authority Act, prevede un tetto massimo di 11.647 euro per ogni infrazione.

Abela ha detto di sperare che non ci sia bisogno di imporre le nuove sanzioni “dure”, ma ha riconosciuto che “probabilmente dovremo usare il bastone”

La nuova legge richiederà anche alle aziende di avere un “responsabile delle norme di salute e sicurezza (HSRO)”, ha detto Abela.

Questo obbligo si applica alle industrie di grandi dimensioni e ad alto rischio.

Advertisement

Questi funzionari saranno responsabili di ricevere segnalazioni da chiunque abbia informazioni o preoccupazioni su una potenziale violazione delle norme di salute e sicurezza.

Se viene identificata una violazione, il loro compito è quello di presentare una relazione scritta ai datori di lavoro. Se il datore di lavoro non attua le raccomandazioni, la questione verrà segnalata all’OHSA.

Tuttavia, l’obbligo di avere un HSRO non entrerà in vigore immediatamente, ma a una data futura stabilita dal ministro tramite un avviso nella Government Gazette.

L’avviso specificherà anche quali industrie dovranno avere il funzionario appositamente dedicato.

Abela ha affermato che la nuova legge migliorerà anche la governance e introdurrà un nuovo tribunale per decidere sui ricorsi relativi alle decisioni dell’OHSA.

Abela ha dichiarato che l’OHSA ha aumentato il proprio organico e continuerà a farlo.

La nuova legge fa seguito alle raccomandazioni formulate dall’inchiesta pubblica Jean Paul Sofia, nominata dopo che il ventenne Sofia era morto nel crollo di un cantiere edile nel dicembre 2022.

Advertisement

L’inchiesta ha concluso che la legislazione in materia di sicurezza nel settore edile era disarticolata e priva di coordinamento e si è espressa a favore dell’OHSA e del suo attuale assetto. Il presidente dell’autorità è stato nominato a seguito di tale rapporto.

Abela ha risposto ai risultati dell’inchiesta nominando un comitato interministeriale composto da vari ministri del governo, con il compito di garantire che le raccomandazioni dell’inchiesta fossero introdotte nella legge.

Continue Reading