venerdì, Giugno 14, 2024
HomeItaliaTurismo italiano 2023: un anno da record grazie alla sinergia governo-imprese

Turismo italiano 2023: un anno da record grazie alla sinergia governo-imprese

Il 2023 è stato un anno da record per il turismo italiano. Il Ministro del Turismo, Daniela Santanchè, ha commentato con entusiasmo i dati che confermano il rinnovato primato dell’Italia nel panorama turistico mondiale. “I numeri non mentono mai. L’Italia sta tornando a occupare il posto che merita nel panorama mondiale del turismo,” ha dichiarato Santanchè durante la presentazione delle stime congiunte del Ministero del Turismo e dell’ISTAT.

Il Ministro ha sottolineato come questo risultato non sia frutto del caso, ma della sinergia tra governo e imprese. “Il record storico di andamento evidenziato dalle stime che presentiamo oggi grazie al lavoro congiunto di Ministero e ISTAT non è un risultato casuale ma frutto di una strategia mirata che mette il turismo al centro delle politiche del governo,” ha affermato Santanchè. La crescita del comparto turistico, superiore ad altri settori, è attribuita alla capacità degli imprenditori italiani di esaltare le eccellenze del paese e all’efficacia delle politiche governative.

Santanchè ha inoltre evidenziato come i provvedimenti sul turismo, insieme alla professionalità degli operatori del settore, abbiano determinato un cambio di marcia significativo. “Questo successo è l’esito di una serie di investimenti attuati dal Ministero col supporto di ENIT per rafforzare l’immagine e la credibilità internazionale dell’Italia nel mondo,” ha spiegato il Ministro. Questi sforzi hanno contribuito a rendere l’Italia una destinazione di moda, soprattutto per i turisti stranieri.

Guardando al futuro, il Ministro ha posto l’accento sulla necessità di puntare su un turismo di qualità. “Ora, però, la sfida non è solo quella di aumentare il numero delle presenze, quanto piuttosto di puntare sempre più su un turismo di qualità,” ha dichiarato. Questo implica la gestione dei flussi turistici e la promozione di offerte in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza in modo sostenibile.

Santanchè ha parlato della necessità di incentivare la nascita di hotel di lusso e di altre strutture ricettive di alta qualità per innalzare il livello dell’offerta turistica italiana. “Dobbiamo saper mettere a reddito i tanti piccoli borghi favorendo politiche di destagionalizzazione e distribuzione dei flussi,” ha aggiunto il Ministro. L’obiettivo è quello di creare esperienze turistiche immersive che vadano oltre il semplice turismo mordi e fuggi, attirando così più risorse sui territori italiani.

Concludendo, Santanchè ha ribadito che la visione industriale del comparto turistico adottata dal governo si è dimostrata vincente, come evidenziato dai dati. “La nostra visione industriale del comparto risulta vincente, a giudicare dai dati, e su questo continueremo a lavorare intensamente,” ha concluso il Ministro.

Il 2023 segna quindi un capitolo di grande successo per il turismo italiano, con prospettive future che puntano a consolidare e migliorare ulteriormente l’offerta turistica del Bel Paese.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE