lunedì, Giugno 5, 2023
HomeBusinessTecnologiaMicrosoft amplia l'accesso all'intelligenza artificiale al pubblico

Microsoft amplia l’accesso all’intelligenza artificiale al pubblico

Oggi Microsoft ha ampliato l’accesso pubblico ai suoi programmi di intelligenza artificiale generativa, nonostante i timori che le aziende tecnologiche stiano correndo troppo velocemente con una tecnologia potenzialmente pericolosa.

Le funzioni potenziate dell’intelligenza artificiale del motore di ricerca Bing e del browser Edge sono ora accessibili a tutti, ha dichiarato Yusuf Mehdi, vicepresidente dell’azienda, in un post sul blog.

Questo significa che ora sarà più facile che mai per tutti provare i nuovi Bing ed Edge semplicemente accedendo a Bing con il proprio account Microsoft“, ha dichiarato Mehdi.

I servizi sono stati potenziati con la possibilità di lavorare con immagini e testi e, secondo il dirigente, Microsoft intende aggiungere anche i video.

Recentemente è stato integrato un “Image Creator” di Bing nel repertorio del suo chatbot AI, che gli consente di generare contenuti visivi, oltre che scritti, ha dichiarato Mehdi.

Stiamo estendendo Image Creator a tutte le lingue di Bing“, ha aggiunto.

Così ora è possibile creare immagini nella propria lingua madre

I rischi dell’IA includono il suo potenziale utilizzo per le frodi, con cloni vocali, video falsi e messaggi scritti convincenti.

A marzo una serie di esperti ha chiesto una pausa nello sviluppo di potenti sistemi di IA per avere il tempo di assicurarsi che siano sicuri.

La lettera aperta, firmata da oltre 1.000 persone, tra cui il miliardario Elon Musk e il cofondatore di Apple Steve Wozniak, è stata sollecitata dalla tecnologia di IA generativa dell’azienda OpenAI, sostenuta da Microsoft.

I sistemi di IA con intelligenza competitiva umana possono comportare rischi profondi per la società e l’umanità“, si legge nella lettera.

I sistemi di IA potenti dovrebbero essere sviluppati solo se siamo sicuri che i loro effetti saranno positivi e i loro rischi gestibili“.

Un importante scienziato informatico, spesso soprannominato “il padrino dell’intelligenza artificiale“, ha recentemente lasciato il suo lavoro presso Google per parlare dei pericoli della tecnologia.

Mercoledì, in occasione di un forum del MIT, Geoffrey Hinton ha affermato che ha senso fermare lo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Ma ha aggiunto che l’idea è ingenua, vista l’intensa concorrenza tra i Paesi e le aziende coinvolte nel settore.

Hinton, che ha creato alcune delle tecnologie alla base dei sistemi di IA, ha sostenuto che la minaccia esistenziale dell’IA è “seria e vicina

Secondo Mehdi, nei tre mesi successivi alla presentazione di Bing ed Edge, alimentati dall’IA, sono state effettuate più di mezzo miliardo di chat.

Finora Microsoft ha visto persone creare più di 200 milioni di immagini con il software Bing creator, ha detto Mehdi.

Crediamo che innovare e imparare alla luce del sole faccia parte di un approccio responsabile“, ha aggiunto.

I nostri team continuano a lavorare per affrontare questioni come la disinformazione e l’informazione scorretta, il blocco dei contenuti, la sicurezza dei dati e la prevenzione della promozione di contenuti dannosi o discriminatori, in linea con i nostri principi di IA”

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Verstappen amplia il suo vantaggio per il titolo con una vittoria magistrale in Spagna

Il doppio campione del mondo in carica Max Verstappen ha esteso il suo vantaggio nella corsa al titolo di quest'anno a 53 punti domenica, quando ha completato una tripletta guidando la...