giovedì, Aprile 18, 2024
HomeBusinessLa conferenza biennale della MIA invita a ripensare e riformare i servizi...

La conferenza biennale della MIA invita a ripensare e riformare i servizi finanziari

Ripensare e riformare l’industria dei servizi finanziari è stato il tema di fondo della Conferenza biennale 2023 del MIA, che ha affrontato le aree chiave alla base delle riforme necessarie per migliorare la competitività e la reputazione della giurisdizione maltese.

gli “stakeholder” delle autorità di regolamentazione e dei professionisti del settore hanno esaminato come la strategia per i servizi finanziari cerchi di affrontare le strozzature esistenti e di individuare le opportunità economiche del prossimo futuro.

Aprendo la più grande conferenza dell’istituto nel calendario degli eventi, con quasi 400 persone presenti, Maria Cauchi Delia, CEO della MIA, ha sottolineato che la Strategia dei Servizi Finanziari, lanciata di recente, si concentra su riforme essenziali e proposte specifiche per sfruttare i vantaggi unici di Malta e migliorare la sua posizione di hub finanziario globale con una prospettiva europea distinta.

“La chiave sta nel rafforzare e aggiornare le risorse esistenti, esplorando al contempo nuove opportunità per prodotti finanziari specializzati. Per raggiungere questo obiettivo è necessario un solido quadro legislativo e chiare linee guida normative per stabilire una solida base per il futuro”.

Il presidente della MIA, David Delicata, ha invitato le parti interessate a impegnarsi a fondo per migliorare la reputazione di Malta.

“Se vogliamo davvero promuovere Malta come una giurisdizione di qualità, il nostro Paese deve continuare a implementare le riforme relative allo stato di diritto, alla governance, alla libertà dei media e ad altri aspetti, e soprattutto assicurarsi che tali riforme non siano viste solo come caselle da spuntare. L’attrattiva della nostra nazione parte innanzitutto da qui”.

Si è inoltre soffermato sul ruolo della MIA nello sviluppo e nell’attuazione di questa strategia, definendola una chiara dimostrazione del valore aggiunto dell’istituto.

Il presidente del MFSAC, Joseph Zammit Tabona, ha sottolineato che è ora di iniziare l’effettiva attuazione della strategia. Ha spiegato che il Malta Financial Services Advisory Council (MFSAC) ha presentato un piano chiaro che delinea la priorità di una serie di riforme che possono essere completate nell’arco di 18 mesi.

La chiave sta nel rafforzare e aggiornare le risorse esistenti, esplorando al contempo nuove opportunità per prodotti finanziari specializzati

Per garantire il successo dell’esecuzione, saranno costituiti circa 20 gruppi di lavoro per monitorare da vicino gli obiettivi della strategia. Inoltre, un ufficio di gestione del progetto supervisionerà l’intero processo di attuazione. Questi gruppi di lavoro dedicati si concentreranno ciascuno su un’area tematica specifica per facilitare e accelerare il processo. Zammit Tabona ha anche insistito sul fatto che il successo della strategia si basa sul contributo degli operatori e dei fornitori di servizi.

Il Ministro delle Finanze Clyde Caruana ha sottolineato che un nuovo modello economico per Malta dovrà concentrarsi sulla tecnologia e sulle industrie ad alta intensità di capitale, altrimenti sarà molto difficile sostenere l’attuale livello di crescita, citando la Strategia dei Servizi Finanziari come l’esempio giusto di ciò che il Paese deve guardare e lavorare – soluzioni che forniscono un valore aggiunto più elevato.

Il Ministro delle Finanze ha continuato affermando che sono necessari cambiamenti strutturali e non semplici riforme. Ha inoltre sottolineato che nei prossimi mesi ci saranno altre sfide, soprattutto in termini di tasse.

Caruana ha anche spiegato che l’Europa sta procedendo a un ritmo molto veloce e consoliderà ulteriori politiche economiche e finanziarie. Ha detto che questo avrà un grande impatto su Malta e quindi dobbiamo assicurarci che vengano attuati i cambiamenti necessari.

Il Ministro delle Finanze ombra Jerome Caruana Cilia ha descritto questo decennio come cruciale, che richiede decisioni importanti per il futuro del Paese. Questo vale per diversi settori come il cambiamento climatico, l’ambiente, la politica estera e, in particolare, i servizi finanziari. Caruana Cilia ha sostenuto che la riforma dovrebbe essere guidata dai pilastri principali: ambiente operativo, tecnologia e innovazione, talento e comunicazione e promozione.

Anche le parti interessate di alto profilo del settore pubblico e privato hanno affrontato vari elementi della strategia, tra cui la tassazione, la sostenibilità, l’infrastruttura nazionale dei pagamenti, la gestione degli asset, i mercati dei capitali, le assicurazioni e le pensioni, nonché le fintech.

Alla conferenza sono intervenuti anche i rappresentanti di diverse autorità di regolamentazione la cui attività ha un impatto sul futuro del settore, tra cui l’Unità di analisi dell’intelligence finanziaria, il Registro delle imprese di Malta, l’Autorità per i servizi finanziari di Malta e il Commissario per le entrate. L’evento ha visto anche la partecipazione di numerosi relatori internazionali, tra cui il presidente di Accountancy Europe, Mark Vaessen.

Mark Bugeja, vicepresidente dell’Istituto dei Commercialisti di Malta, ha concluso la conferenza affermando che il settore e la professione continueranno a crescere e a prosperare, ma tutte le parti interessate devono svolgere un ruolo per far sì che ciò accada.

La Conferenza biennale MIA 2023 è stata sostenuta da Epic, BNF Bank, Malta Stock Exchange, Shireburn Software Limited e Finance Incorporated Limited.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE