martedì, Maggio 28, 2024
HomeBusinessIl Primo Ministro Robert Abela riconosce l'iGaming come pilastro dell'economia maltese

Il Primo Ministro Robert Abela riconosce l’iGaming come pilastro dell’economia maltese

In occasione della conferenza ospitata dal Consiglio per lo Sviluppo Economico e Sociale di Malta (MCESD) per la presentazione del Rapporto Nazionale sulla Produttività, il Primo Ministro di Malta, Robert Abela, ha dichiarato che il settore dell’iGaming è un pilastro dell’economia maltese.

Il Primo Ministro Robert Abela ha parlato alla conferenza sottolineando la visione economica del governo. Ha spiegato che l’economia maltese sta vivendo un’importante fase di transizione e ha proseguito discutendo i principali risultati del Rapporto sulla produttività nazionale.

Il boom del settore iGaming

Il settore dell’iGaming è riuscito a generare un significativo “valore aggiunto” da una forza lavoro più piccola e a minore intensità di lavoro, riflettendo la natura in espansione dell’attività economica all’interno del settore dell’iGaming.

Malta ha il più alto tasso di occupazione, il più basso tasso di disoccupazione e l’economia in più rapida crescita d’Europa. Il settore del gioco d’azzardo è un pilastro importante dell’economia locale di Malta
Robert Abela, Primo Ministro di Malta

Malta è uno dei principali hub mondiali che attrae le società di iGaming. Con questo arrivano talenti da tutto il mondo per risiedere e lavorare a Malta”. Il Dr. Abela ha dichiarato che il Governo ha compiuto uno sforzo concentrato per coltivare e sviluppare ulteriormente questa nicchia e l’iGaming ora comprende i giochi digitali e gli esports.

Per l’ennesimo anno sono entusiasta di vedere che il settore dell’iGaming ha avuto un impatto così positivo sull’economia di Malta. L’innovazione era e rimane assolutamente vitale per la visione dell’azienda di mantenere una posizione di leadership globale nel settore come autorità del gioco d’azzardo online. Ci aspettano tempi entusiasmanti e impareggiabili, mentre intraprendiamo il viaggio e ci muoviamo verso una nuova era di transizione digitale – un futuro in cui idee e talenti fioriranno grazie alla loro immissione sul mercato in collaborazione con le parti interessate del settore pubblico e privato. Non vedo l’ora di contribuire ulteriormente al successo e alla crescita del settore
Eman Pulis, fondatore del Gruppo SiGMA.

Lo scorso anno gli investimenti a Malta sono stati pari a 3,7 miliardi di euro

Sebbene gli investimenti nel Paese abbiano raggiunto un livello record, il Primo Ministro ha dichiarato che il Governo non si adagerà sugli allori, ma continuerà a lavorare su principi rinnovati, con una visione economica per il futuro“. Questa includerà un’economia ad alta intensità di conoscenza e la transizione verso un’economia più verde. La competitività del Paese può essere rafforzata con la diversificazione economica, che è fondamentale per il Paese per rimanere competitivo e attrarre investimenti.

Abela ha aggiunto che i dipendenti sono fondamentali per lo sviluppo e il rafforzamento di un’azienda e che “la competitività e la produttività dovrebbero essere misurate sulla base delle competenze dei lavoratori piuttosto che sul risparmio degli stipendi“. Tuttavia, ha sottolineato che il cambiamento e l’innovazione sono necessari per mantenere lo slancio ad un ritmo che rafforzerà ulteriormente l’economia.

Ricerca, sviluppo e innovazione

Il Rapporto sulla produttività nazionale si è concentrato sull’innovazione attraverso la collaborazione tra settore pubblico e privato. Il rapporto analizza la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione (RSI) e la produttività a livello settoriale e raccomanda iniziative che possano stimolare i vari settori economici.

È stata inoltre discussa una visione della RSI per l’isola di Gozo. Il rapporto ha anche identificato le lacune esistenti nella spesa e nella partecipazione alla RSI per posizionare Malta come un ponte all’interno dell’Europa. Il Primo Ministro ha affermato che la RSI è uno dei principali motori della produttività e della competitività. Questo comprende l’innovazione organizzativa, di mercato e dei fattori produttivi.

Malta può vantare il più alto tasso di occupazione e l’economia in più rapida crescita d’Europa. Si prevede che Malta continuerà a registrare una forte crescita economica. Il Primo Ministro ha elogiato gli sforzi di collaborazione di tutti coloro che hanno contribuito a produrre il rapporto completo.

Abela ha inoltre sottolineato il ruolo indispensabile del dialogo sociale come catalizzatore del progresso. Egli ha promesso l’impegno del governo a collaborare strettamente con tutte le parti interessate attraverso il Consiglio maltese per lo sviluppo sociale ed economico (MCESD).

L’economia che cresce più velocemente in Europa

Il Primo Ministro ha spiegato che l’economia maltese sta vivendo un’importante transizione.

Ha concluso che questi risultati sono solo l’inizio e che per passare al livello successivo, il cambiamento e l’innovazione devono essere al centro della vita quotidiana. La produttività deve aumentare, l’economia deve essere rafforzata “e soprattutto fornire una migliore qualità di vita alle famiglie, tutelando i lavoratori con condizioni migliori e un reddito più elevato“.

Il SiGMA ha partecipato alla conferenza annuale del National Productivity Board, ospitata dal Consiglio maltese per lo sviluppo economico e sociale (MCESD) il 27 maggio 2023. Oltre al Primo Ministro Robert Abela, altri stimati relatori sono stati l’On. Clyde Caruana – Ministro delle Finanze e dell’Occupazione, il Professor Philip von Brockdorff – autore del National Productivity Report, il Dr. Jonathan Spiteri – autore del National Productivity Report, l’On. Andy Ellul – Segretario Parlamentare per il Dialogo Sociale, Perit David Xuereb – Presidente del National Productivity Board, On. Keith Azzopardi Tanti – Segretario parlamentare per la Gioventù, la Ricerca e l’Innovazione, On. Claudette Buttigieg – Ministro ombra per il Dialogo sociale e Tony Sultana – Principale Segretario permanente.

SourceSigma
RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

‘Questa non è una serie TV’ – Muscat si dichiara non colpevole tra drammi in tribunale e fuori

Centinaia di persone hanno manifestato fuori dal tribunale a sostegno di Muscat e dei suoi collaboratori. Foto: Matteo MirabelliJoseph Muscat si è dichiarato non...