giovedì, Aprile 18, 2024
HomeWorldUn razzo di Hezbollah uccide un israeliano dopo un attacco mortale in...

Un razzo di Hezbollah uccide un israeliano dopo un attacco mortale in Libano

Il movimento libanese Hezbollah, sostenuto dall’Iran, ha lanciato una raffica di razzi nel nord di Israele mercoledì, uccidendo un civile, dopo che Israele aveva effettuato un attacco mortale nel sud del Libano.

Hezbollah, alleato del gruppo militante palestinese Hamas, ha scambiato quasi quotidianamente fuoco transfrontaliero con l’esercito israeliano da quando gli uomini armati di Hamas hanno lanciato un attacco senza precedenti nel sud di Israele, il 7 ottobre, scatenando la guerra a Gaza.

Le squadre di soccorso israeliane che hanno perlustrato un edificio colpito nella città di confine di Kiryat Shmona “hanno trovato un 25enne privo di sensi, senza polso e senza respirare” e lo hanno dichiarato morto sul posto, ha dichiarato il servizio di emergenza Magen David Adom.

Hezbollah ha dichiarato di aver lanciato “decine di razzi” contro Kiryat Shmona come rappresaglia per quello che ha definito “il massacro commesso dal nemico sionista (Israele)” nel villaggio di Habariyeh, nel sud del Libano.

Il braccio di risposta alle emergenze di Jamaa Islamiya, un gruppo militante libanese strettamente legato ad Hamas, ha detto che “un certo numero” di persone sono state uccise nell’attacco israeliano della notte ad Habariyeh.

Parlando con l’AFP a condizione di anonimato perché non autorizzato a parlare con i media, un funzionario di Jamaa Islamiya ha detto che i sette morti erano “soccorritori” che sono stati uccisi quando è stato colpito un centro di emergenza nel villaggio.

Un altro funzionario della Jamaa Islamiya, sempre a condizione di anonimato, ha detto che una dozzina di soccorritori si trovavano nel centro al momento dell’attacco, aggiungendo che i corpi venivano estratti dalle macerie.

L’esercito israeliano ha dichiarato che l’obiettivo dell’attacco era “un complesso militare” e che le persone uccise erano “terroristi” della Jamaa Islamiya.

L’esercito israeliano ha dichiarato che un “importante terrorista operativo” e altri membri del gruppo stavano pianificando attacchi contro Israele al momento dell’attacco.

Il fuoco transfrontaliero da ottobre ha ucciso almeno 338 persone in Libano, la maggior parte combattenti di Hezbollah, ma anche almeno 57 civili, secondo un conteggio dell’AFP.

In Israele sono stati uccisi almeno 10 soldati e otto civili, secondo l’esercito israeliano.

Le ostilità hanno provocato un esodo di civili dalle aree vulnerabili su entrambi i lati del confine e hanno sollevato il timore di un conflitto totale tra Israele e Hezbollah, che hanno combattuto una guerra devastante nel 2006.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Motociclista gravemente ferito in un incidente a Saqqajja

Un motociclista è rimasto gravemente ferito mercoledì in un incidente a Saqqajja. La polizia ha dichiarato che l'incidente, avvenuto alle 15.15 di mercoledì al largo...