martedì, Maggio 28, 2024
HomeWorldPutin elogia i progressi russi, Blinken annuncia gli aiuti a Kiev

Putin elogia i progressi russi, Blinken annuncia gli aiuti a Kiev

Il Presidente Vladimir Putin incontra il suo nuovo gabinetto al Cremlino a Mosca.

Il Presidente Vladimir Putin ha salutato mercoledì i progressi russi nella regione di Kharkiv e la riconquista di una città simbolica più a sud, che era stata una delle uniche vittorie della poco convincente controffensiva ucraina della scorsa estate.

Le rivendicazioni di Mosca sono arrivate mentre il Segretario di Stato americano Antony Blinken annunciava nuovi aiuti militari mentre si trovava a Kiev e affermava che Washington non aveva esplicitamente proibito all’Ucraina di usare armi occidentali per colpire obiettivi all’interno della Russia.

I progressi russi su due fronti evidenziano l’acuta carenza di munizioni e di uomini che paralizza l’esercito ucraino e che spiana la strada all’esercito del Cremlino per divorare il territorio ucraino.

“In tutte le direzioni le nostre truppe migliorano costantemente, ogni giorno, le loro posizioni”, ha detto Putin ai leader militari russi, tra cui il nuovo ministro della Difesa Andrei Belousov, in un incontro televisivo.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha cancellato i viaggi previsti all’estero a causa della nuova offensiva e l’esercito sta inviando altre truppe a Kharkiv per contenere l’avanzata russa, ha dichiarato Kyiv.

Il ministero della Difesa russo sostiene di aver catturato una manciata di villaggi nella regione di Kharkiv, che ospita la seconda città del Paese, e mercoledì ha aggiunto alla lista gli insediamenti di Glyboke e Lukyantsi.

Ma ha anche dichiarato di aver riconquistato il villaggio di Robotyne, nel sud dell’Ucraina, uno dei pochi insediamenti riconquistati a caro prezzo da Kyiv durante la controffensiva estiva dello scorso anno.

Zelensky aveva visitato il villaggio a febbraio e aveva salutato la sua riconquista come un importante successo in un’operazione altrimenti afflitta da battute d’arresto.

– combattimenti “estremamente difficili

Mosca ha lanciato a sorpresa un grande assalto di terra nella regione di Kharkiv la scorsa settimana, cercando di avanzare sul campo di battaglia, mentre Kiev è in difficoltà per le armi e la manodopera.

L’avanzata russa ha costretto all’evacuazione di circa 8.000 civili dalla regione di Kharkiv, che rischiavano di finire sotto il fuoco incrociato, secondo i servizi di emergenza ucraini.

Un portavoce militare ha ammesso mercoledì alla televisione di Stato che Kyiv aveva ritirato le truppe, anche vicino a Lukyantsi, citando gli schiaccianti attacchi russi e la necessità di salvare le vite dei soldati.

Le autorità di un altro villaggio sotto attacco, Vovchansk, hanno detto che ci sono stati intensi combattimenti strada per strada nella città di confine che prima della guerra aveva una popolazione stimata di 20.000 persone.

“Siamo qui e stiamo evacuando le persone e aiutandole. La situazione a Vovchansk è estremamente difficile”, ha dichiarato il capo della polizia Oleksiy Kharkivsky sui social media.

Il ministero degli Interni ha annunciato che tre civili sono stati uccisi nella regione di Kharkiv nelle ultime 24 ore e la polizia nazionale ha dichiarato che cinque civili sono stati feriti dal fuoco russo mercoledì.

Almeno due persone sono state uccise in attacchi aerei russi sulla città di Dnipro, hanno detto le autorità locali.

L’ufficio di Zelensky ha dichiarato che il presidente ha rinviato i prossimi viaggi e ha ribadito che l’esercito sta inviando rinforzi nell’area per impedire alla Russia di sfondare.

Aveva in programma una visita in Spagna alla fine della settimana.

Secondo alcuni analisti militari, Mosca potrebbe cercare di costringere l’Ucraina a distogliere le truppe da altre aree del fronte, come la città strategica di Chasiv Yar nella regione di Donetsk, dove la Russia sta avanzando.

“Le regioni di Donetsk e Kharkiv sono quelle in cui è più difficile ora”, ha detto Zelensky in un discorso di martedì sera.

La visita di Blinken è avvenuta poche settimane dopo che il Congresso degli Stati Uniti ha finalmente approvato un pacchetto di aiuti finanziari per l’Ucraina da 61 miliardi di dollari, dopo mesi di lotte politiche, sbloccando così le armi tanto necessarie per le truppe del Paese, che sono ormai prive di armi.

Il più alto diplomatico di Washington ha dichiarato che gli Stati Uniti stanno sbloccando 2 miliardi di dollari dal pacchetto di aiuti principali.

È sembrato anche dare tacitamente il via libera agli attacchi ucraini con armi occidentali in territorio russo.

“Non abbiamo incoraggiato o permesso attacchi al di fuori dell’Ucraina, ma alla fine l’Ucraina deve decidere da sola come condurre questa guerra”, ha detto Blinken.

Alcuni ucraini hanno reagito con rabbia all’esibizione di Blinken alla chitarra in un bar di Kiev, martedì scorso, rimproverando al più alto diplomatico di Washington di aver preso parte a una jam session mentre le truppe combattono in trincea, lottando per contenere l’avanzata russa a causa della carenza di armi.

I funzionari ucraini hanno dichiarato che più di 30.000 truppe russe sono state dispiegate nella regione nord-orientale, ma che il centro principale di Kharkiv, la seconda città del Paese, non è stato minacciato dall’offensiva.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

‘Questa non è una serie TV’ – Muscat si dichiara non colpevole tra drammi in tribunale e fuori

Centinaia di persone hanno manifestato fuori dal tribunale a sostegno di Muscat e dei suoi collaboratori. Foto: Matteo MirabelliJoseph Muscat si è dichiarato non...