sabato, Maggio 18, 2024
HomeWorldHamas approva il piano di tregua, Israele prepara l'operazione di Rafah

Hamas approva il piano di tregua, Israele prepara l’operazione di Rafah

Palestinesi sfollati, partiti con le loro cose da Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, in seguito a un ordine di evacuazione dell’esercito israeliano, arrivano a Khan Yunis il 6 maggio, poco prima che Hamas annunciasse di aver accettato un accordo di tregua. Foto: AFP

La folla ha esultato e sparato in aria nelle strade della città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, lunedì, dopo che Hamas ha dichiarato di aver approvato una proposta di cessate il fuoco avanzata dai mediatori Egitto e Qatar.

La gente ha pianto lacrime di felicità, cantando “Allahu Akbar” (“Dio è il più grande”) e sparando in aria per festeggiare la notizia, ha detto il corrispondente.

L’ordine di evacuazione di Rafah da parte di Israele aumenta l’allarme globale

Nel frattempo, Israele ha chiesto ai palestinesi di lasciare la zona orientale di Rafah prima di un’invasione di terra della città meridionale di Gaza, in un contesto di crescente allarme globale per le conseguenze di una tale mossa.

L’invito all’evacuazione ha fatto seguito a un disaccordo tra Israele e Hamas sulle richieste del gruppo militante palestinese di porre fine alla guerra di sette mesi, durante i negoziati del fine settimana al Cairo.

I media egiziani hanno dichiarato che i colloqui si sono arenati dopo che un attacco missilistico rivendicato dall’ala armata di Hamas ha ucciso quattro soldati israeliani domenica.

Il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha giurato di inviare truppe di terra a Rafah indipendentemente da qualsiasi tregua, sfidando le preoccupazioni internazionali.

Il ministero degli Esteri del Cairo ha avvertito in una dichiarazione di “gravi rischi umanitari” per oltre un milione di gazesi che vi si rifugiano e ha esortato Israele a “esercitare la massima moderazione”.

Il presidente Joe Biden e Netanyahu hanno parlato e Biden ha ribadito “la sua chiara posizione”, ha dichiarato la Casa Bianca.

La Casa Bianca ha inoltre dichiarato che il premier israeliano “ha accettato di garantire che il valico di Kerem Shalom sia aperto per l’assistenza umanitaria a chi ne ha bisogno”.

Israele ha chiuso il valico domenica dopo che quattro soldati sono stati uccisi da razzi lanciati dalla zona di Rafah, un attacco rivendicato da Hamas.

Il capo delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Turk, ha definito “disumano” l’ordine di evacuazione impartito da Israele lunedì.

“È contrario ai principi fondamentali delle leggi internazionali in materia umanitaria e di diritti umani”, ha dichiarato.

Seguiranno ulteriori notizie.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE