martedì, Maggio 28, 2024
HomeBusinessEconomiaSilvio Schembri si tiene stretto i suoi uomini di fronte alle accuse...

Silvio Schembri si tiene stretto i suoi uomini di fronte alle accuse penali

Il ministro dell’Economia Silvio Schembri, al centro, non ha voluto confermare se Ronald Mizzi, a sinistra, e James Camenzuli, continueranno a ricoprire il loro ruolo.

Il ministro dell’Economia Silvio Schembri manterrà due funzionari di alto livello accusati di frode, affermando che sarebbe “affrettato” estrometterli.

Il segretario permanente del ministero Ronald Mizzi e l’amministratore delegato dell’agenzia Projects Plus, guidata dal ministero, James Camenzuli, sono tra le 24 persone che stanno affrontando accuse penali per l’accordo del 2017 che il governo di Muscat ha stipulato con Vitals Global Healthcare per gestire tre ospedali statali.

Oltre a essere il più alto funzionario del ministero, Mizzi è anche presidente della Malta Investment Management Company Limited (MIMCOL), essendo stato nominato a tale ruolo dal ministro.

In qualità di segretario permanente, Mizzi è sotto la responsabilità del capo della funzione pubblica Tony Sultana.

Idettagli delle accuse non sono stati resi noti

Mizzi “molto professionale

Contattato venerdì e interrogato sul futuro di Mizzi e Camenzuli, il ministro ha sottolineato che è importante non prendere decisioni affrettate.

“Allo stato attuale delle cose, sarebbe molto pericoloso prendere decisioni affrettate; stiamo parlando della gestione quotidiana del Paese”, ha detto, descrivendo la situazione come “delicata”.

Alla domanda se fosse appropriato che Mizzi continuasse a ricoprire il suo ruolo mentre affrontava le accuse di frode, Schembri ha risposto che era “appropriato che continuassimo ad andare avanti come governo e come Paese”.

Sottolineando di aver sempre considerato Mizzi come “una persona molto professionale nel suo lavoro”, il ministro ha detto di non voler “rischiare che il Paese vada avanti prendendo decisioni affrettate”.

Contattato più tardi, venerdì, a proposito di Camenzuli, Schembri ha detto che i suoi commenti iniziali valevano anche per l’amministratore delegato di Projects Plus, aggiungendo che i dettagli delle accuse mosse a entrambi gli uomini non erano ancora stati resi noti.

I commenti di Schembri sono stati forniti prima della nomina di Chris Fearne a vice primo ministro e del ritiro della sua candidatura a commissario europeo, venerdì pomeriggio.

Contattato dopo questi eventi, il ministro dell’Economia ha dichiarato di rimanere fedele ai suoi commenti precedenti.

Schembri ha parlato pochi giorni dopo che il leader dell’opposizione Bernard Grech ha chiesto a tutti i funzionari pubblici che devono rispondere di accuse di farsi da parte fino alla conclusione del procedimento penale.

Sottolineando che non ci dovrebbe essere “nessuna preferenza speciale” per coloro che devono affrontare le accuse, Grech ha respinto le parole del Primo Ministro Robert Abela di lunedì – quando è emersa per la prima volta l’esistenza di accuse – quando Abela ha detto che avrebbe presunto l’innocenza e non avrebbe sospeso nessuno finché non avesse visto le prove delle accuse contro di loro.

Nel frattempo, giovedì scorso, la banca APS ha annunciato di aver fatto uscire dal consiglio di amministrazione Mizzi, che è accusato di frode in modo identico a lui.

Rispondendo alle domande del Times of Malta venerdì, il ministro della Cultura Owen Bonnici ha detto che l’ex segretario permanente alle Finanze Alfred Camilleri “” dopo che gli è stato chiesto se dovesse continuare a presiedere l’orchestra nazionale in seguito alle rivelazioni che Camilleri sta affrontando accuse di frode in relazione all’affare degli ospedali.

Le domande sono state inviate al Segretario permanente principale Tony Sultana.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

‘Questa non è una serie TV’ – Muscat si dichiara non colpevole tra drammi in tribunale e fuori

Centinaia di persone hanno manifestato fuori dal tribunale a sostegno di Muscat e dei suoi collaboratori. Foto: Matteo MirabelliJoseph Muscat si è dichiarato non...