sabato, Marzo 2, 2024
HomeMaltaParti del "Gladiatore" diventeranno un'attrazione turistica dopo la fine del film

Parti del “Gladiatore” diventeranno un’attrazione turistica dopo la fine del film

Il Ministro del Turismo ha dichiarato martedì al Parlamento che alcune parti del set cinematografico in cui verrà girato il sequel del Gladiatore saranno mantenute come attrazione turistica una volta terminate le riprese.

Il Ministro Clayton Bartolo ha dichiarato che il governo è in trattative con i produttori locali e internazionali del film per trasformare il set in un’attrazione, nel tentativo di continuare a promuovere l’industria cinematografica maltese come un’altra nicchia del settore turistico.

“Gli enormi set, costruiti in gran parte da operai maltesi con grande abilità, sono stati costruiti non solo per le riprese di questo film, perché vogliamo che alcune parti dei set siano utilizzate come attrazione turistica”, ha detto.

Bartolo stava rispondendo a un’interrogazione parlamentare del collega laburista Randolph Debattista.

L’unica volta che un set cinematografico a Malta è stato mantenuto come attrazione turistica è stato nel 1980, quando il set di Popeye ad Anchor Bay, che comprendeva 19 edifici in legno, è stato trasformato in quello che oggi è conosciuto come Popeye Village.

Bartolo ha dichiarato che l’anno scorso l’industria cinematografica ha contribuito all’economia con 85 milioni di euro e che quest’anno Malta ha già accolto 20 produzioni cinematografiche.

Ha detto che l’industria sta fiorendo e sta creando maggiori opportunità di carriera per tutti i tipi di professioni.

“Non stiamo creando posti di lavoro, stiamo creando carriere. Stiamo lavorando per creare un’eredità di un’altra industria che offra opportunità a coloro che vi lavorano e ai nostri figli”, ha dichiarato.

Il sequel del Gladiatore di Ridley Scott sarà il seguito dell’epopea romana del 2000, premiata con l’Oscar, che è stata in parte girata sull’isola.

La produzione sarà girata in gran parte a Fort Ricasoli, che è stato anche l’ambientazione principale del film originale.

Il sequel arriva 23 anni dopo l’uscita de Il Gladiatore , che aveva visto Russell Crowe nel ruolo di Massimo, un ex generale costretto a diventare un gladiatore sotto il dominio dell’autoproclamato imperatore romano Commodo, interpretato da Joaquin Phoenix.

Le riprese si svolgeranno quest’estate e si cercavano uomini, donne e bambini di ogni etnia per riempire una Roma storicamente accurata, completa di tutte le nazioni conquistate e schiavizzate. All’inizio del mese scorso hanno fatto domanda per essere comparse.

Il film dovrebbe avere tra i protagonisti Paul Mescal, Barry Keoghan e Denzel Washington, e il regista Ridley Scott è stato recentemente a Malta in cerca di location.

La Paramount ha fissato l’uscita del film per il novembre 2024.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE