giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaL'arciprete critica gli abusatori di terreni per l'"anarchia" in Piazza San Giorgio,...

L’arciprete critica gli abusatori di terreni per l'”anarchia” in Piazza San Giorgio, Gozo

Piazza San Giorgio, a Gozo, non è sempre così ordinata.

L’arciprete della parrocchia di San Giorgio a Victoria ha criticato gli espropriatori che hanno occupato gran parte della piazza di fronte alla basilica, causando problemi per lo svolgimento di matrimoni e funerali e ostacolando le persone che camminano nella piazza nel cuore della città.

“Piazza San Ġorġ appartiene al popolo e la situazione sta diventando intollerabile”, ha scritto l’arciprete Can. Giuseppe Curmi ha scritto.

“Abbiamo cercato la buona volontà, il dialogo e il compromesso. Abbiamo cercato di incontrare personalmente gli imprenditori. Abbiamo tentato colloqui durati diversi mesi con le autorità, tra cui la polizia, Transport Malta, Malta Tourism Authority, i consigli locali e la Lands Authority. Tutti insistono in un modo o nell’altro sul fatto che non hanno alcuna autorità o coinvolgimento su St George Square”, ha scritto.

“A un certo punto, i funzionari dell’Autorità per le Terre sono venuti da Malta e hanno cercato di imporre il controllo con la polizia, ma poi, inspiegabilmente, hanno improvvisamente fatto le valigie e se ne sono andati. E tutto è tornato al punto di partenza dopo pochi giorni”

L’arciprete ha affermato che, mentre per le processioni si stavano trovando soluzioni, per quanto riguarda le attività quotidiane la situazione stava peggiorando e non poteva essere descritta come qualcosa di diverso dall’anarchia.

“Come possiamo continuare a tollerare una situazione in cui la gente si è impossessata del terreno del governo e fa quello che vuole? Come possiamo tollerare una situazione in cui chiunque abbia bisogno di organizzare un funerale o un matrimonio ha bisogno di un permesso per rimuovere coloro che hanno occupato il suolo pubblico? Come si può tollerare una situazione in cui un corteo funebre entra in piazza al suono dei clacson, con i lutti che devono spostare ombrelloni e tavoli?

Come si può tollerare una situazione in cui uno sposo ha dovuto supplicare personalmente di poter entrare (in piazza) per il proprio matrimonio, nonostante avesse pagato un permesso?

“Le persone hanno il diritto di celebrare funerali e matrimoni dignitosi. Hanno il diritto di accedere senza ostacoli a una sedia a rotelle o a un passeggino. Hanno anche il diritto di camminare per la piazza, ma tutto questo viene ostacolato”

La piazza ha quattro punti di accesso e tutti vengono ostacolati abusivamente, ha detto il sacerdote.

“Alcuni imprenditori fanno quello che fanno perché sanno che non verranno presi provvedimenti contro di loro. Inoltre, mettono in cattiva luce gli altri commercianti che sono rispettosi, osservano le regole e collaborano.

“Questa non è giustizia. Nessuno ha diritto sulla terra del popolo se non il popolo stesso”

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Le prime pagine di oggi – Marzo 2024

Foto di archivio del Times of Malta.Ecco le notizie più importanti apparse giovedì sui quotidiani maltesi. IlTimes of Malta riporta la notizia di come sia...