venerdì, Giugno 14, 2024
HomeMaltaL'affluenza alle urne per le elezioni del Parlamento europeo è stimata al...

L’affluenza alle urne per le elezioni del Parlamento europeo è stimata al 72,82%

Gli elettori si dirigono verso un seggio elettorale sabato.

L’affluenza alle urne per le elezioni del Parlamento europeo del 2024 è stata stimata a poco meno del 73% a livello nazionale, ha dichiarato la Commissione elettorale nelle prime ore di domenica.

La cifra approssimativa del 72,82% include le circa 22.000 persone che hanno espresso il loro voto nelle sessioni di voto anticipato tenutesi all’inizio del mese e si basa sul numero totale di elettori registrati, il che significa che tiene conto anche degli elettori che non hanno ritirato il documento di voto.

Nelle precedenti elezioni del Parlamento europeo, tenutesi nel 2019, l’affluenza alle urne a livello nazionale era stata del 72,7%.

Se non si tiene conto di coloro che non hanno ritirato il documento di voto, l’affluenza stimata per le elezioni del 2024 sale all’81,03%.

I dati diffusi dalla Commissione elettorale sono approssimativi e non definitivi. I dati definitivi sull’affluenza sono attesi per domenica.

L’affluenza è stata più bassa nei distretti10°,12° e – tradizionalmente roccaforti del PN – dove variava da circa il 56% a poco meno del 63%.

Ma se confrontati con i dati di affluenza del 2019, i numeri raccontano una storia un po’ diversa. Il calo maggiore dell’affluenza è stato registrato nel distretto, dove è diminuita del 6,55%, seguito da vicino dall’, che ha registrato un calo del 6,19%.

Il distretto è composto da Qormi, Siġġiewi, Żebbuġ e Luqa ed è andato a favore dei laburisti per 3-2 alle elezioni generali del 2022, mentre l’8° distretto è composto da Balzan, Birkirkara, Swatar, Iklin e Lija ed è andato a favore del PN per 3-2 nel 2022.

L’affluenza alle urne è diminuita notevolmente anche nel 2° e 4° distretto, tradizionalmente roccaforti dei laburisti. Qui il calo è stato rispettivamente di 4,49 e 4,96 punti percentuali.

Affluenza per distretto

Gli elettori di St Julian’s, Sliema, St Paul’s Bay e Gżira sono stati i più apatici, come mostrano i dati approssimativi. L’affluenza alle urne in queste tre località – che hanno anche un’alta popolazione non maltese – variava dal 26,69% (St Julian’s) al 28,87% (Gżira).

Al contrario, gli elettori di località più piccole e periferiche come Kerċem (75,04%), Dingli (74,23%) e Santa Luċija (73,53%) sono stati i più propensi a votare.

In palio ci sono sei seggi di europarlamentare.

Durante la notte le urne sono state portate nella sala di spoglio di Naxxar, dove sono state aperte e le schede elettorali sono state contate a faccia in giù per assicurarsi che il loro numero corrispondesse ai dati delle schede in ogni urna forniti dai funzionari dei seggi elettorali.

Lo “smistamento” inizia alle 9 del mattino, quando le schede saranno girate a faccia in su, controllate e inserite in uno scanner che le conterà. I risultati saranno poi consegnati ai partiti politici che avranno quattro ore per confermarli prima di renderli ufficiali. Tuttavia, si prevede che i risultati non ufficiali saranno resi noti nella tarda mattinata.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE