giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaLa compagnia di dirigibili sta studiando un piano per volare tra Malta...

La compagnia di dirigibili sta studiando un piano per volare tra Malta e Gozo

Il dirigibile Hybrid Air Vehicle HAV 304 Airlander 10 atterra dopo il suo volo inaugurale al Cardington Airfield vicino a Bedford, a nord di Londra, il 17 agosto 2016. Foto: Justin Tallis/AFP

I viaggi tra Malta e Gozo potrebbero presto essere accessibili sia in aereo che in traghetto: una compagnia britannica di dirigibili ha infatti confermato il proprio interesse a espandere le proprie operazioni alle isole.

Un portavoce di Hybrid Air Vehicles (HAV) ha dichiarato a Times of Malta che l’azienda ha discusso con Transport Malta in merito ai propri servizi, in seguito alla notizia della richiesta di costruire un nuovo impianto di produzione a Doncaster, nel Regno Unito.

Come velivolo ibrido, l’Airlander 10 si basa sulla portanza dell’elio e sull’energia del motore durante il decollo e l’atterraggio.

Se l’impianto sarà approvato, l’Airlander 10 entrerà in produzione commerciale e sarà in grado di produrre fino a 24 velivoli all’anno, con l’obiettivo di avere una flotta pronta a solcare i cieli nel 2028.

L’Airlander 10 avrà la capacità di trasportare 100 passeggeri o un carico utile di 10 tonnellate e il vettore regionale spagnolo Air Nostrum sarà la prima compagnia aerea a mettere in servizio i veicoli.

Attraverso Air Nostrum, la compagnia sta esplorando la possibilità di utilizzare gli Airlander 10 per iniziare a effettuare viaggi tra Malta e Gozo e tra Malta e la Sicilia.

“Date le sue capacità uniche, l’Airlander ha il potenziale per rafforzare i servizi aerei nella regione. Nelle discussioni con Transport Malta, è emerso un interesse specifico per le capacità operative di Airlander sull’acqua, che contribuirebbero ad aprire nuove rotte attualmente non disponibili o non facilmente percorribili con i tradizionali aerei ad ala fissa”, ha dichiarato il portavoce.

L’azienda afferma che ciò le consentirà di creare nuovi servizi aerei a basse o addirittura zero emissioni, viaggiando a una velocità paragonabile a quella di un treno ad alta velocità.

“L’integrazione di Airlander nella rete di trasporto tra Malta e Gozo e tra Malta e la Sicilia non solo ridurrebbe notevolmente le emissioni – fino al 90% – ma migliorerebbe anche notevolmente l’esperienza dei passeggeri, che attualmente dipende da traghetti lenti o da aerei che raggiungono solo grandi aeroporti”, ha dichiarato il portavoce.

Un servizio di idrovolanti che effettuava viaggi tra Malta e Gozo è stato chiuso perché non era commercialmente redditizio.

Alla domanda se l’integrazione di questa modalità di trasporto a Malta richiederà l’occupazione di nuovi terreni per operare, il portavoce ha risposto che l’Airlander non richiede infrastrutture su larga scala e può volare da “qualsiasi superficie relativamente piatta, compresi ghiaccio e acqua, senza bisogno di piste convenzionali”.

“A Malta non è ancora stato individuato alcun sito. Tuttavia, in uno studio di fattibilità per i viaggi con Airlander nella regione delle Highlands e delle Isole in Scozia, è emerso che le modifiche ai campi di volo esistenti sarebbero a basso costo e a basso impatto”.

Per quanto riguarda l’esperienza dei passeggeri, HAV ha dichiarato che intende allontanarsi dalla frenesia associata agli aeroporti e alle compagnie aeree tradizionali.

“Airlander opererà in genere da terminal appositamente costruiti, lontano dagli aeroporti affollati. A bordo, l’aeromobile è estremamente silenzioso perché i motori sono lontani dalla cabina dei passeggeri”, ha dichiarato il portavoce.

“C’è un ampio spazio per socializzare, lavorare, mangiare e bere e rilassarsi tranquillamente. Le basse vibrazioni rendono il viaggio più tranquillo e confortevole. I finestrini a tutta altezza fanno entrare la luce naturale e l’aria fresca circola grazie all’apertura dei finestrini”.

Inizialmente HAV ha avuto un inizio difficile con il dirigibile, quando nel 2016 un prototipo dell’Airlander è caduto in picchiata durante un volo di prova nel Bedfordshire, danneggiando parte del ponte di volo.

La BBC ha poi riferito che l’atterraggio di fortuna era avvenuto dopo che un primo atterraggio fallito aveva causato l’impigliamento della linea di ormeggio in alcune linee elettriche.

Nel 2017, una persona è stata ricoverata in ospedale dopo che l’Airlander si è staccato dal suo albero di ormeggio, causando la rottura e lo sgonfiamento dello scafo.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Motociclista gravemente ferito in un incidente a Saqqajja

Un motociclista è rimasto gravemente ferito mercoledì in un incidente a Saqqajja. La polizia ha dichiarato che l'incidente, avvenuto alle 15.15 di mercoledì al largo...