martedì, Aprile 23, 2024
HomeMaltaMyriam Spiteri Debono presterà giuramento come 11° Presidente di Malta

Myriam Spiteri Debono presterà giuramento come 11° Presidente di Malta

La Presidente eletta Myriam Spiteri Debono con il marito Anthony nella Concattedrale di San Giovanni. Foto: Matthew Mirabelli

Myriam Spiteri Debono è arrivata a La Valletta in vista della cerimonia di Stato al Palazzo del Gran Maestro in cui presterà giuramento come undicesima Presidente di Malta.

La Presidente eletta e il marito Anthony Spiteri Debono hanno lasciato la loro residenza di Birkirkara poco prima delle 9.30 per la Messa nella Concattedrale di San Giovanni concelebrata dall’Arcivescovo Charles Scicluna.

In seguito, si dirigerà a piedi verso il Palazzo del Gran Maestro, incontrerà i suoi elettori durante il tragitto, prima di prestare giuramento alle 12.15.

I trombettieri delle Forze Armate di Malta suoneranno una fanfara e la batteria di saluto sparerà 21 colpi di cannone.

Il suo primo discorso come Presidente di Malta è previsto per le 12.20 circa.

Alla cerimonia parteciperanno, tra gli altri, il Primo Ministro, l’Oratore, l’Arcivescovo, il Presidente della Corte Suprema e i Presidenti emeriti.

L’evento è soggetto a un rigido protocollo.

Una volta prestato il giuramento, la Presidente e il dottor Spiteri Debono, insieme al suo predecessore George Vella e alla signora Vella, saranno accompagnati al balcone principale del Palazzo dove saluteranno la folla.

Successivamente, verrà suonato l’inno nazionale e la Presidente ispezionerà la guardia d’onore prima di assistere a un sorvolo della squadriglia aerea delle Forze Armate.

Spiteri Debono, ex candidata del Partito Laburista, è stata Presidente della Camera durante la turbolenta amministrazione di Alfred Sant tra il 1996 e il 1998.

È la prima presidente ad essere stata nominata da quando, nel 2020, le modifiche alla Costituzione hanno imposto che il ruolo del presidente debba essere nominato da una maggioranza di almeno due terzi dei membri della Camera dei Rappresentanti.

Tutti i precedenti presidenti avevano bisogno solo di una maggioranza semplice dopo essere stati proposti dal governo.

Parlando ai giornalisti prima di dare il suo addio allo staff giovedì mattina, il presidente uscente George Vella ha detto che coloro che hanno lavorato con lui “sono diventati come una famiglia” negli ultimi cinque anni.

Allo stesso modo, la moglie Miriam, visibilmente emozionata, trattenendo le lacrime, ha detto: “Queste persone sono diventate amici intimi e ci hanno sempre trattato con grande rispetto”.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Kim supervisiona le prime esercitazioni di “innesco nucleare” della Corea del Nord

Il leader nordcoreano Kim Jong Un (C) osserva un'esercitazione virtuale di contrattacco nucleare con una grande unità di "artiglieria a razzo", in una località...