Giustizia ritardata: Malta ancora in fondo al tabellone dell’UE

Il rapporto, che analizza i dati del 2022, mostra che tra quell’anno e il 2021 il tempo medio di risoluzione dei casi a Malta è migliorato di quasi un anno. Foto: Matthew Mirabelli

Malta è rimasta ancorata in fondo a una classifica dell’UE che mostra il tempo medio che un tribunale impiega per decidere una causa intentata contro il governo.

Il rapporto, pubblicato dalla Commissione europea, mostra che, tra i 25 Paesi esaminati nel 2022, il tempo stimato necessario per risolvere i casi amministrativi di primo grado a Malta è stato di 2,8 anni.

Il secondo Paese più lento è il Portogallo dove i casi amministrativi richiedono 1,7 anni.

I tribunali più veloci nel produrre una prima sentenza in questi casi sono quelli della Lituania dove una causa amministrativa richiede in media poco più di sei mesi.

Il diritto amministrativo si riferisce ai casi in cui i cittadini e le imprese portano il governo in tribunale: gli accertamenti fiscali, le concessioni di terreni, le concessioni di tavoli e sedie.

Non ci sono solo cattive notizie per Malta. Nel 2021, il tempo medio prima di una sentenza è stato di 3,7 anni.

Il tempo medio per una sentenza in tribunale nelle cause civili a Malta è il terzo più lungo in Europa: 1,4 anni.

Un fattore molto influente riguardo questa situazione è dato dal basso numero di giudici.

Malta ha nove giudici ogni 100.000 residenti – il terzo tasso più basso in Europa. La Croazia ha il tasso più alto, con 42 giudici ogni 100.000.

Tuttavia, Malta ha un numero relativamente alto di avvocati, circa 275 ogni 100.000 persone.

Image: European Commission
Immagine: Commissione europea

Il neoeletto eurodeputato Peter Agius ha commentato sarcasticamente che Malta è la “migliore in Europa per quanto riguarda i ritardi nella giustizia”. Nel 2013 i laburisti avevano promesso che Malta sarebbe stata “la migliore d’Europa”.

Il governo maltese dovrebbe garantire che i tribunali abbiano le risorse per assicurare una giustizia tempestiva, ha detto Agius.

Anche i casi di riciclaggio di denaro richiedono molto tempo: i tribunali impiegano in media un anno e nove mesi. Si tratta di un tempo leggermente superiore alla media del 2021, pari a un anno e mezzo. È la quarta più lunga dell’UE.