mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomeMaltaCronacaIl conducente dell'incidente mortale a Gżira è stato identificato come Jeremie Camilleri

Il conducente dell’incidente mortale a Gżira è stato identificato come Jeremie Camilleri

L’automobilista che mercoledì mattina ha ucciso un pedone a ira in quello che la polizia ritiene sia stato un incidente alimentato da cocaina è stato identificato come Jeremie Camilleri

Camilleri, un 33enne di nazionalità maltese-francese che vive a Lija, ha dovuto essere stordito e sottomesso dagli agenti di polizia dopo aver opposto resistenza all’arresto poco dopo l’incidente avvenuto all’una di notte in via Testaferrata

Il tolosano Camilleri ha avuto diversi contatti con la legge, e la sua ultima condanna risale a sole due settimane fa, il 4 gennaio, quando si è dichiarato colpevole di piccoli furti in negozi di alimenti naturali a Sliema e Attard e di violazione di un ordine di libertà vigilata

In quell’occasione, il tribunale ha dichiarato di essere “pronto a offrire all’imputato un’ultima opportunità di ripulirsi” e lo ha sottoposto a un ordine di libertà vigilata di tre anni.

Nel 2012 è stato condannato per aver danneggiato la proprietà di un vicino e ha ricevuto una pena detentiva di un anno, sospesa per un anno. 

Camilleri è stato coinvolto anche in un altro incidente lo scorso novembre, quando qualcuno ha lanciato un piccolo ordigno esplosivo nella sua casa attraverso una finestra ed è poi fuggito.

I residenti di Lija che hanno parlato con Times of Malta hanno detto che Camilleri è noto nella zona, con i vicini che hanno detto di averlo visto gridare e abusare verbalmente di sua madre nella strada dove risiede la famiglia. 

La polizia dice che Camilleri è risultato positivo alla cocaina e all’alcol dopo l’incidente di mercoledì mattina ed è attualmente detenuto all’ospedale Mater Dei

La sua vittima, una donna turca di 30 anni, è morta poco dopo essere stata portata in ospedale

Testimoni oculari hanno affermato che Camilleri ha aggredito la donna mentre giaceva a terra e che è diventato aggressivo quando i passanti hanno cercato di aiutarla. 

L’incidente è avvenuto nei pressi della stazione di servizio Paul & Rocco all’1 di notte in via Testaferrata, quando Camilleri ha sfondato con la sua BMW nera il fast food KFC dopo aver colpito la donna turca.

La vittima non è ancora stata identificata.

Un video dell’incidente mostra Camilleri, vestito di nero, scendere dal veicolo incidentato e attraversare la strada fuori dal campo visivo della telecamera. 

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE