Connect with us

Cronaca

Autista di un minivan accusato di molestie su un bambino di 6 anni

Published

on

L‘autista di un minivan è stato posto in custodia cautelare dopo essersi dichiarato non colpevole di aver molestato uno scolaro di sei anni durante il viaggio di ritorno da scuola.

L’uomo, le cui generalità sono state vietate alla pubblicazione, era finito nel mirino delle indagini penali dopo che il bambino si era confidato con il padre che lo aveva chiamato a scuola.

Padre e figlio si sono presentati giovedì alla stazione di polizia di Msida per formulare le accuse contro l’autista.

Il padre ha spiegato che lavorava all’estero.

Mentre si trovava a Malta, ha chiamato il figlio a scuola ed è stato allora che il bambino gli ha raccontato che l’autista gli aveva toccato due volte i genitali durante il viaggio di ritorno.

Il ragazzo ha parlato prima con gli agenti della stazione di polizia di Msida e poi ha ripetuto il suo racconto ai membri della squadra speciale.

Advertisement

È stato emesso ed eseguito un mandato d’arresto, che ha portato al fermo del sospettato nella giornata di oggi.

L’uomo, assistito da due interpreti, si è dichiarato non colpevole di atti non consensuali nei confronti di una minore di 15 anni.

È stato anche accusato di aver lavorato come autista di minivan senza avere una licenza valida.

I suoi avvocati non hanno presentato alcuna richiesta di libertà su cauzione durante la fase dell’udienza.

La corte, presieduta dal magistrato Leonard Caruana, ha accolto la richiesta dell’accusa di emettere un ordine di protezione a favore della presunta vittima.

Il tribunale ha inoltre accolto la richiesta dell’accusa, accolta dalla difesa, di vietare la pubblicazione dei nomi e delle generalità dell’imputato e della vittima.

Gli ispettori Dorianne Tabone ed Eman Hayman hanno esercitato l’azione penale insieme all’avvocato dell’AG Danika Vella. Gli avvocati Jason Azzopardi e Kris Busietta erano i difensori.

Advertisement