Sandra Gauci sarà eletta leader dell’ADPD

Domani, Sandra Gauci sarà eletta leader dell’ADPD, mentre Carmel Cacopardo ha annunciato che non concorrerà alla presidenza durante l’assemblea generale annuale del partito.

Gauci sarà la prima donna leader del Partito Verde.

Inoltre, a settembre ha dichiarato che concorrerà per le Elezioni Europarlamentari del 2024.

Carmel Cacopardo, alla guida del Partito Verde dal 2017, ha annunciato le sue dimissioni da leader dell’ADPD nel marzo dello scorso anno.

Riflettendo sul fatto che avrebbe compiuto 66 anni, Cacopardo aveva dichiarato che non era nell’interesse del partito che rimanesse leader ancora a lungo.

Venerdì ha dato l’addio al ruolo di leader del partito, affermando di voler passare il testimone a Gauci, assicurando che rimarrà attivo nel partito.

Nel post sul blog, Cacopardo spiega che la leadership del partito deve essere passata a qualcuno più giovane di lui e che possa portare il partito alle prossime elezioni generali.

L’ADPD ha ottenuto 4.747 voti, pari a circa l’1,6% del voto nazionale, il doppio rispetto al 2013.

Gauci ha ottenuto più voti di un candidato del PL entrato in parlamento attraverso il meccanismo.

Tecnicamente è stata esclusa dal meccanismo perché non ha concorso con un partito importante.

Nei commenti rilasciati a Times of Malta, Gauci ha affermato che il meccanismo si è ritorto contro di lei perché la gente ha votato per gli uomini “pensando che le donne sarebbero state elette comunque”.

Pur credendo nella necessità di una sorta di meccanismo di bilanciamento dei sessi o di una quota, Gauci ha affermato che l’onere di garantire una rappresentanza equilibrata dovrebbe spettare ai partiti.