giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaAttualitàRussell Crowe scherza sul futuro a Malta: "Potrei diventare cittadino"

Russell Crowe scherza sul futuro a Malta: “Potrei diventare cittadino”

Il pluripremiato attore Russell Crowe ha scherzato su un futuro in cui Malta diventerà davvero la sua seconda casa, affermando oggi, venerdì 16 giugno, che la cittadinanza potrebbe essere in programma.

Parlando venerdì in vista del suo spettacolo, Crowe si è rivolto ai media presso la sede dello show in St George’s Square a La Valletta, rispondendo alle domande dei giornalisti.

“Ci sono state discussioni sulla cittadinanza”, ha detto l’attore con un tono sornione quando gli è stato chiesto del suo futuro a Malta, aggiungendo che avrebbe dovuto parlare con il Primo Ministro Robert Abela per verificare le sue opzioni.

“Mi sento come uno zio qui”, ha detto, descrivendo il suo legame con Malta come un vero e proprio privilegio.

Quando Crowe ha bisogno di fare una passeggiata di cinque minuti tra un locale e l’altro, ha spiegato che tende a impiegare 20 minuti perché la gente per strada lo ferma per fare foto e chiacchierare.

Tuttavia, quando cerca posti più tranquilli per prendersi una pausa dall’attenzione del pubblico, la gente se ne accorge e tende a lasciargli spazio, ha detto.

“L’unico motivo per cui parlo così positivamente di Malta è che… è un posto fantastico”.

Crowe e la sua band, The Gentlemen Barbers, si esibiranno il 17 giugno a St George’s Square a La Valletta in vista della prima.

Allo spettacolo parteciperanno anche altri artisti e musicisti che occasionalmente suonano insieme sotto il nome di Indoor Garden Party, un collettivo formato da Crowe e dall’attore/musicista Alan Doyle.

“Non vedo l’ora di ascoltare i classici”, ha detto Crowe a proposito dello spettacolo di sabato, che vedrà la partecipazione di artisti locali sia nuovi che affermati.

Oltre al collettivo musicale di Crowe, Indoor Garden Party, si esibiranno anche artisti maltesi come Ivan Grech, Ira Losco e Beth.

“Questo è il tour più serio che ho fatto dal 2006… e ad essere onesti, il tour è un gioco da giovani”, ha detto sorridendo il poliedrico artista parlando del suo recente periodo di spettacoli in Australia.

Crowe ha spiegato che il rock and roll è sempre stato una parte della sua vita ma, da quando sono nati i suoi figli all’inizio degli anni 2000, la vita da tournée ha dovuto subire una pausa per consentirgli di essere più presente nella loro vita, pur continuando la sua carriera di attore.

“Non facciamo prigionieri quando facciamo uno spettacolo dal vivo”, ha detto, scherzando sulla possibilità di far esplodere gli edifici intorno alla piazza, dato che non ci sarà un tetto da sollevare nella location all’aperto.

Sia che l’acclamato attore si senta più a suo agio nell’esprimersi creativamente come attore o come artista musicale, Crowe ha sottolineato che entrambi gli sbocchi provengono dalla stessa fonte, nonostante l’idea comune che siano estranei l’uno all’altro.

“Vendiamo qualche biglietto in più e riempiamo questo locale”, ha detto con entusiasmo.

Mentre Crowe si trova a Malta per la musica, le riprese del film Il Gladiatore, vincitore del premio Oscar, inizieranno a Malta quest’estate.

Tuttavia, poiché il gladiatore Massimo di Crowe è stato ucciso alla fine del film campione d’incassi del 2000, non tornerà per il sequel di Ridley Scott.

“Devo ammettere un certo livello di gelosia”, ha dichiarato, spiegando che l’emozione è naturale e umana ma non gli impedisce di sostenere la produzione.

“È stato l’apice della mia giovinezza”, ha detto, entusiasta del fatto che altri attori potranno provare lo stesso stupore e la stessa meraviglia che ha provato lui più di due decenni fa.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE