domenica, Aprile 14, 2024
HomeMaltaAttualitàDiversi sindaci laburisti sostengono la manifestazione ambientalista di domani

Diversi sindaci laburisti sostengono la manifestazione ambientalista di domani

Numerose voci laburiste sostengono la manifestazione di domani contro l’eccessivo sviluppo edilizio e il mancato rispetto dell’ambiente, anche se la maggior parte di esse non potrà partecipare.

Times of Malta è stato informato dagli organizzatori che tre sindaci laburisti hanno manifestato l’intenzione di partecipare all’evento che si terrà sabato alle 10.30 a La Valletta.

L’ex primo ministro Alfred Sant, che ha dichiarato di non voler partecipare quando gli è stato chiesto se sarebbe stato presente, ha detto che la protesta è giustificata da una serie di questioni.

Former prime minister <em>Alfred Sant</em>
L’ex primo ministro Alfred Sant

Ha detto che, se organizzate con competenza e impegno non partitico, tali proteste sono “molto efficaci per aumentare la consapevolezza di ciò che può essere fatto in modo diverso per proteggere e migliorare il nostro fragile ambiente urbano e rurale”.

“Una protezione ambientale efficace è ovviamente diventata una vera e propria questione nazionale. Se non si polarizza in una questione di parte, come vorrebbero coloro che attualmente si arricchiscono con il laissez-faire ambientale, il mantenimento degli sforzi per aumentare la consapevolezza di questo problema profondo finirà per avere un impatto”, ha detto Sant.

La presidente emerita Marie-Louise Coleiro Preca ha dichiarato di appoggiare la protesta, così come sostiene “qualsiasi iniziativa politica non partitica a favore di una migliore pianificazione ambientale per il benessere dei nostri figli”.

President Emeritus Marie-Louise Coleiro Preca
La presidente emerita Marie-Louise Coleiro Preca

Pur non potendo partecipare a causa di un impegno familiare, ha affermato che la cittadinanza attiva è fondamentale in una democrazia, necessaria per produrre cambiamenti per il bene comune.

L’ex Ministro laburista dell’Istruzione e degli Esteri Evarist Bartolo non potrà partecipare perché non sarà a Malta.

“Spero che la protesta sia un successo e che ci sia una buona partecipazione”, ha detto.

“È inutile lamentarsi in privato che il Paese è rovinato dall’eccesso di costruzioni. È importante protestare pubblicamente e usare il voto per dimostrare il proprio disaccordo con le politiche. L’unico linguaggio che le persone al potere nelle democrazie capiscono è il modo in cui i cittadini esercitano il loro diritto di voto.

“Se le persone al potere non sono pronte a cambiare le politiche che causano insoddisfazione tra i cittadini, i cittadini insoddisfatti dovrebbero votare per i politici che sono pronti a fermare il Paese da un’ulteriore rovina attraverso l’eccessiva costruzione”, ha detto.

Former Labour education and foreign minister Evarist <em>Bartolo</em>.
L’ex ministro laburista dell’Istruzione e degli Esteri Evarist Bartolo.

Uno dei partecipanti è il sindaco laburista di Gżira Conrad Borg Manché. Egli ritiene che tali eventi servano a spingere le persone al potere ad attuare un cambiamento.

“Il modo migliore per ottenere un cambiamento è che la gente venga ascoltata. Le proteste pubbliche hanno funzionato nel mio caso”, ha detto riferendosi a quelle tenutesi sull’Isola di Manoel.

Come sindaco di Gżira, ha guidato le proteste per costringere il MIDI a concedere l’accesso pubblico alla riva nel 2016. Più di recente si è battuto con successo contro lo spostamento di un edificio nel giardino pubblico di Gżira.

Gż<strong>ira</strong>&rsquo;s Labour mayor Conrad <strong>Borg</strong> Manch&eacute;.
Il sindaco laburista di Gżira Conrad Borg Manché.

L’ex sindaco di Xagħra Christian Zammit, un altro convinto ambientalista, non potrà partecipare a causa di altri impegni, ma ha dichiarato: “Negli ultimi due o tre anni ho affermato che le politiche edilizie a Malta hanno bisogno di una revisione.

“Le proteste sono state necessarie contro l’orribile processo di razionalizzazione del 2006 e sono ora nuovamente necessarie in relazione alle politiche che rovinano gli skyline e le strade delle città e dei villaggi gozitani.

“Ciò che è assolutamente necessario è che i partiti e i candidati rivelino chi li sponsorizza per evitare qualsiasi dubbio o sospetto”.

Former <strong>Xagħra</strong> mayor Christian <strong>Zammit</strong>.
L’ex sindaco di Xagħra Christian Zammit.

Lo schietto sindaco laburista si è dimesso da tutte le cariche del partito laburista circa un mese fa, dicendo che si stava “togliendo di mezzo”. Aveva parlato della sua battaglia contro l’edilizia per salvaguardare l’ambiente dicendo che non era “rilevante” per la sua popolazione.

Un’importante ambientalista si è detta d’accordo con il sentimento espresso dai sostenitori del Labour. L’avvocato Claire Bonello, che ha combattuto molte battaglie in tribunale contro le costruzioni ingiustificate, ha detto che le proteste sono uno strumento nell’arsenale degli attivisti.

Insieme alla perseveranza, all’attivismo sostenuto e alle azioni legali, riusciremo a ottenere un cambiamento. Arriverà il momento in cui le atrocità ambientali che si stanno compiendo ora verranno denunciate”.

Non ci arrenderemo mai

“Nel frattempo combattiamo la buona battaglia. Non ci ritireremo mai, non ci arrenderemo mai. Ci arriveremo”, ha detto.

L’organizzatrice ha dichiarato che la protesta riassumerà il sentimento predominante nel Paese: “Siamo stufi di questa orgia di sovrasviluppo, di saccheggio ambientale, di applicazione inesistente della legge e di distruzione dell’ambiente naturale e costruito e del nostro benessere”.

La protesta si chiama (Ne abbiamo abbastanza. Cambiamenti nell’ambiente e nella pianificazione ora). È organizzata da Moviment Graffitti, Friends of the Earth Malta, Flimkien għal Ambjent Aħjar, Din l-Art Ħelwa, Nature Trust Malta, Għawdix, BirdLife e Ramblers’ Association e appoggiata da .

I manifestanti si incontreranno alla Fontana del Tritone, fuori La Valletta, alle 10.30, per chiedere un modello economico migliore che migliori la qualità della vita e riforme istituzionali e politiche nei settori dell’ambiente, della pianificazione e dei terreni.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE