sabato, Maggio 18, 2024
HomeLo sai cheEventiEcco le passeggiate che l'Associazione dei Ramblers organizzerà nel mese di maggio

Ecco le passeggiate che l’Associazione dei Ramblers organizzerà nel mese di maggio

I camminatori di Senglea si godono la vista sul Grand Harbour. Foto: Associazione dei camminatori di Malta

Il Ministero dell’Ambiente ha recentemente lanciato il Progetto Verde, un impegno “per una migliore qualità della vita per la popolazione di Malta, con la creazione, la manutenzione e la rivitalizzazione di parchi, giardini e altre infrastrutture verdi, per uno stile di vita più sano e felice e un ambiente più sostenibile”.

Va bene che “10 milioni di euro di sovvenzioni per il verde comunitario consentiranno ai consigli locali di riqualificare spazi abbandonati o cementificati nelle aree comunitarie”. Ma cerchiamo di definire bene le nostre priorità. Che dire degli spazi aperti tradizionali e consolidati di cui i nostri antenati hanno goduto liberamente? È necessario che anche questi siano protetti dall’usurpazione da parte di pretendenti non autorizzati, a scapito degli abitanti del luogo che cercano di godersi la natura nella sua forma autoctona.

È bello sentire che gli spazi di cemento saranno trasformati in un ambiente naturale. Tuttavia, resta da vedere ora, quando il cemento regna sovrano e le autorità sembrano assecondare e permettere che ogni spazio immaginabile, persino i giardini pubblici, le stradine di campagna e i sentieri siano solennemente cementificati.

Tradizionalmente, i sentieri di terra battuta segnavano i percorsi pedonali, come a Buskett. Altrimenti, per pavimentare i giardini pubblici si usavano lastre di calcare corallino locale.

Il cemento regna sovrano

Prendiamo ad esempio i Giardini di San Anton, dove era piacevole soffermarsi all’ombra degli alberi e delle baie fiorite sui sentieri pavimentati rialzati. Ma ora non più, perché le lastre sono crollate o sono state rotte e lasciate per lungo tempo in uno stato di totale abbandono, come il resto delle strutture presenti. Oggi camminare nei Giardini di San Anton è un pericolo per le gambe e gli arti.

E si rischia un’infezione se si viene morsi dagli insetti che vivono nelle acque stagnanti e sporche delle fontane e delle piscine. Eppure, pullman di turisti vengono portati lì per vedere la miseria del luogo, incomparabile con i giardini all’estero.

Non mi stupirei se per sostituire le lastre danneggiate venisse utilizzato del cemento impermeabile, come spesso accade su molti marciapiedi pavimentati, dove vengono scavate trincee/buche e poi riempite di cemento.

Che priorità sbagliate nel lanciare il Progetto Verde!

Alex Vella è presidente onorario dell’Associazione dei Camminatori di Malta.

The breathtaking view from Mtaħleb, with Gozo in the distance.La vista mozzafiato da Mtaħleb, con Gozo in lontananza.

Il programma

Di seguito è riportato il programma delle passeggiate dell’Associazione dei Ramblers di Malta per il mese di maggio. Le passeggiate sono destinate alla ricreazione sana e amichevole dei membri, mentre gli ospiti sono invitati a partecipare e a godersi l’aria aperta. Tutte le passeggiate sono circolari, nel senso che terminano nel punto in cui sono iniziate.

A causa del caldo, maggio è l’ultimo mese in cui l’associazione organizza passeggiate diurne, per cui a giugno sono previste uscite al mattino presto o al tramonto, con una passeggiata culturale per concludere la stagione.

Il programma di maggio si apre con una passeggiata comune lungo le strade delle Tre Città, con i principali gruppi di camminatori che si riuniscono per celebrare i benefici della passeggiata e della compagnia, oltre a salvaguardare la libera accessibilità ai sentieri di campagna e costieri di Malta e Gozo.

Domenica 5 maggio. Passeggiata comune – Le tre città (culturale/scenica)

La camminata condurrà dapprima a Senglea e ai suoi bei palazzi, prima di dirigersi verso le stradine e i vicoli storici di Vittoriosa. Dopo una breve pausa nei pressi dei giardini del fossato, il percorso riprende verso il Forte Ricasoli e la sua visita. Il ritorno verso l’Università Americana di Malta bypasserà Fort St Angelo e il popolare lungomare.

Si tratta di un’imponente camminata congiunta tra la Ramblers’ Association e gli altri principali gruppi di escursionisti di Malta, ovvero Malta Geographical Society, Leisure Ventures, Trail Makers, Trekking Malta e Xir Cammini.

L’evento vuole essere storicamente rilevante, in quanto riunirà la comunità dei camminatori nei luoghi più storici dell’area delle Tre Città.

Durante l’evento, gli organizzatori faranno anche un importante annuncio, che rappresenta il prossimo passo nella loro collaborazione per salvaguardare l’accessibilità pubblica delle nostre campagne e aree urbane.

Al termine della passeggiata, è prevista una visita speciale alla cappella di San Lorenzo, a Vittoriosa, e una visita alle sue cripte. Al termine della visita verrà raccolta una piccola donazione per il mantenimento della cappella.

Punto d’incontro: Università americana di Malta (AUM), Cospicua

Orario di inizio: 9:00

Valutazione: Facile

Durata: 3.5 ore

Domenica 12 maggio: festa della mamma – nessuna passeggiata

Martedì 14 maggio: Burmarrad/Bidnija (passeggiata pomeridiana) (panoramica)

Dal cimitero di Burmarrad, questa passeggiata circolare conduce alla panoramica Wardija e a Bidnija passando per Wied Busewdin.

Punto d’incontro: Punto vendita Kiabi a Burmarrad

Orario di inizio: ore 15.00 (Si prega di notare il cambiamento di orario per questa passeggiata pomeridiana)

Valutazione: Moderato con tre pendenze elevate

Durata: 3 ore circa

Domenica 19 maggio: Miżieb (naturale/culturale)

L’escursione parte dalla Riserva Naturale di Simar per poi salire e percorrere il sentiero del patrimonio di Xemxija fino al bosco di Miżieb, attraversandolo fino a Żebbiegħ.

Il ritorno a Xemxija avverrà attraverso la valle di Pwales.

Punto d’incontro: Riserva naturale di Simar

Orario di inizio: 9.30

Valutazione: Facile

Durata: 3 ore

Domenica 26 maggio: Area di Mtaħleb-Baħrija (panoramica)

Mtaħleb e Baħrija sono due villaggi nell’alta e remota zona occidentale di Malta con alcuni dei panorami più spettacolari della campagna e della costa. La passeggiata nei dintorni è mozzafiato, ma non è adatta ai deboli di cuore poiché si percorrono sentieri impervi sui bordi delle scogliere.

Punto d’incontro: Parcheggio di Miġra l-Ferħa: https://goo.gl/maps/jZeLpbpk6AmB2Bby6

Orario di partenza: 8.30 (si prega di notare l’orario di partenza anticipato)

Valutazione: Molto difficile – vedi descrizione sopra

Durata: circa 3 ore

Per ulteriori informazioni, visitare il sito o il sito

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE