sabato, Maggio 18, 2024
HomeItaliaPiano Strategico "Grandi Progetti Beni Culturali": Cinque Decreti Firmati dal Ministro italiano...

Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali”: Cinque Decreti Firmati dal Ministro italiano Sangiuliano

Il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, ha varato una serie di decreti che delineano il Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali”. Questo ambizioso piano si articola in cinque ambiti chiave: la riprogrammazione delle risorse finanziarie, la programmazione delle risorse residue per le annualità 2020, 2023 e 2024, nonché l’allocazione di risorse aggiuntive per il 2023. Una mossa volta a potenziare la tutela e la valorizzazione del ricco patrimonio culturale italiano.

Il Ministro Sangiuliano ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa, definendola una tappa fondamentale nel percorso di valorizzazione del patrimonio culturale italiano. “I Grandi Progetti Beni Culturali rappresentano un passo avanti significativo nel nostro impegno per preservare e valorizzare il nostro straordinario patrimonio”, ha dichiarato il Ministro.

Il piano si basa su un dialogo costruttivo con le diverse realtà territoriali, che hanno contribuito alla selezione dei siti di intervento. Tra questi, spiccano luoghi emblematici come il teatro Bellini di Catania, il Santuario di Oropa a Biella, il museo del libro a Napoli e la foiba di Basovizza. Si tratta solo di alcuni esempi di un’azione diffusa su tutto il territorio nazionale, che mira a farne un’occasione di sviluppo socio-economico.

Ecco il dettaglio degli interventi previsti nei singoli decreti, suddivisi per regione:

Abruzzo:

  • L’Aquila: completamento del Teatro Comunale (5.000.000 euro);
  • Pescara: realizzazione del Parco Archeologico di Rampigna (2.000.000 euro);

Basilicata:

  • Lavello (Potenza): restauro architettonico del Palazzo Ducale di Lavello e rifunzionalizzazione degli spazi museali (2.500.000 euro);

Calabria:

  • Reggio Calabria: lavori di scavo archeologico e allestimento multimediale nella Cattedrale di Gerace (500.000 euro);
  • Reggio Calabria: restauro della Basilica Cattedrale (1.500.000 euro);
  • Vibo Valentia: allestimento, rifunzionalizzazione e restauro del Museo Archeologico Nazionale Vito Capialbi (1.500.000 euro);

Campania:

  • Napoli: acquisizione del complesso immobiliare Monte di Pietà di Napoli e dei beni mobili allocati nel complesso (7.900.000 euro);
  • Napoli: recupero del Complesso Monte di Pietà (10.000.000 euro);
  • Napoli: Napoli Archeolab Stella Polare, rifunzionalizzazione del deposito dismesso ANM “Stella Polare” e allestimento Archeolab (4.000.000 euro);
  • Napoli: Museo Nazionale del Libro e della Lettura (4.000.000 euro);
  • Caivano (Napoli): riqualificazione e realizzazione del Nuovo Polo della Cultura (12.000.000 euro);
  • Benevento: adeguamento Museo del Sannio (2.000.000 euro);
  • Forio d’Ischia (Napoli): progetto di rifunzionalizzazione della Villa “La Colombaia” di Luchino Visconti (1.000.000 euro);
  • Sant’Agata de’ Goti (Benevento): recupero del Compendio Ecclesiale del Centro storico (4.000.000 euro);
  • Positano (SA): prospettive di scavo e valorizzazione della Villa Romana di Positano e del Museo Archeologico (2.000.000 euro);

Emilia Romagna:

  • Ferrara: acquisto del complesso immobiliare dell’ex filiale della Banca d’Italia e restauro del Castello Estense (8.016.000 euro);
  • Bologna: allestimento spazio espositivo per il nuovo museo sulla comunicazione nel segno di Guglielmo Marconi (4.000.000 euro);
  • Modena: riqualificazione delle Gallerie Estensi (6.000.000 euro);
  • Colorno (Parma): restauro della Reggia di Colorno (5.000.000 euro);

Friuli Venezia Giulia:

  • Romans d’Isonzo (Gorizia): completamento dell’allestimento espositivo museale del Civico Museo Archeologico di Romans (193.021 euro);
  • Aquileia (Udine): Museo archeologico nazionale di Aquileia – II lotto (2.000.000 euro);
  • Trieste: Monumento Nazionale “Foiba di Basovizza” – Centro di documentazione (1.600.000 euro);

Lazio:

  • Roma: adeguamento strutturale ed impiantistico della Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea e restauro del Complesso monumentale costituito da Palazzo Poli e Palazzo della Calcografia (12.400.000 euro);
  • Roma: rifunzionalizzazione e restauro architettonico dell’ICCROM – sede via S. Michele (8.000.000 euro);
  • Subiaco (Roma): messa in sicurezza, restauro e rifunzionalizzazione della Rocca Abbaziale di Subiaco (3.000.000 euro);
  • Roma: intervento per il risanamento conservativo del Teatro dei Dioscuri (1.000.000 euro);
  • Rieti: Nuova ubicazione del Museo Nazionale dei Sabini (5.000.000 euro);
  • Segni (Roma): Valorizzazione e potenziamento della fruibilità e dell’accessibilità del Parco Archeologico urbano “Segni Città-Museo” (2.808.261,99 euro);
  • Soriano nel Cimino (Viterbo): recupero di Palazzo Chigi Albani e Fonte Papacqua (5.000.000 euro);

Liguria:

  • Genova: completamento della Casa dei Cantautori (3.000.000 euro);
  • Genova: completamento della sede storica della Biblioteca Universitaria di Genova (2.500.000 euro);

Lombardia:

  • Milano: PAN Parco Amphiteatrum Naturae nell’Anfiteatro di Milano (1.600.000 euro);
  • Milano: restauro della Caserma sede della Compagnia Carabinieri Milano Duomo (2.852.000 euro);
  • Castelseprio (Varese): restauro dei Siti UNESCO della Provincia di Varese: Sacro Monte di Varese – Castelseprio (5.000.000 euro);
  • Milano: Museo della Cultura Ebraica di Milano (3.000.000 euro);
  • Tradate (Varese): completamento del Polo Culturale – Museo della motocicletta Frera 1905 (2.500.000 euro);

Marche:

  • Potenza Picena (Macerata): valorizzazione del Complesso di Villa Buonaccorsi (2.000.000 euro);
  • Staffolo (Ancona): progetto di restauro e di riqualificazione di Villa Verdenelli a Staffolo (2.000.000 euro);
  • Ascoli Piceno: recupero della chiesa di Sant’Angelo Magno (2.000.000 euro);

Molise:

  • Agnone (Isernia): Polo culturale della città di Agnone (2.700.000 euro);
  • Campomarino (Campobasso): Realizzazione del Museo archeologico di Campomarino (1.778.000 euro);

Piemonte:

  • Torino: Reale Cavallerizza – Distretto centrale dei Musei di Torino (5.844.633 euro);
  • Casale Monferrato (Alessandria): Restauro Aereo Ansaldo A1 “Balilla” (794.512 euro);
  • Oropa (Biella): Restauro del Santuario di Oropa (7.000.000 euro);
  • Torino: Nuovo Museo del Cinema (3.000.000 euro);

Puglia:

  • Lecce: Restauro e valorizzazione del Convento degli Olivetani (5.000.000 euro);
  • Otranto (Lecce): Riqualificazione del centro storico e restauro del Palazzo Melorio Torre Duchesca (2.500.000 euro);
  • Ceglie Messapica (Brindisi): Adeguamento funzionale del Castello Ducale (2.500.000 euro);

Sardegna:

  • Progetto di scavo, conservazione, restauro e valorizzazione dei siti inseriti nella tentative list UNESCO (5.000.000 euro);
  • Restauro di Nuraghe S’Urachi, San Vero Milis (OR), Nuraghe Losa, Abbasanta (OR); Nuraghe Barru, Guamaggiore(SU); Nuraghe Cuccuradda, Mogoro (OR) (1.000.000 euro);

Sicilia:

  • Avola (Siracusa): Riqualificazione ex cinema teatro Cappello (1.083.425,71 euro);
  • Catania: Restauro della facciata del Teatro “Massimo Bellini” (3.300.000 euro);

Toscana:

  • Firenze: Rifunzionalizzazione del Museo degli Argenti – Tesoro dei Granduchi e restauro del Nettuno e dell’isola nell’ambito del Masterplan Boboli (10.200.000 euro);
  • Firenze: Rifunzionalizzazione della sicurezza degli ingressi alle Gallerie degli Uffizi e restauro dello Scalone monumentale (5.200.000 euro);
  • Firenze: Restauro e rifunzionalizzazione del Museo Nazionale della Lingua italiana – MUNDI (800.000 euro);
  • Pistoia: Restauro del Teatro “Alessandro Manzoni” (5.000.000 euro);
  • Massa: Messa in sicurezza gronde e restauro facciate di Palazzo Ducale (5.065.000 euro);
  • Pienza (Siena): Restauro della Torre del Cassero di Monticchiello (1.400.248,45 euro);
  • San Casciano dei Bagni (Siena): Interventi funzionali alla realizzazione del parco archeologico termale (4.500.000 euro);
  • Piombino (Livorno): Nuovo polo culturale di Piombino (3.200.000 euro);
  • Pietrasanta (Lucca): Completamento dell’ampliamento del Museo Mitoraj (500.000 euro);

Trentino Alto Adige:

  • Cavalese (TN): Ricostruzione del Teatro Comunale (1.500.000 euro);

Umbria:

  • Perugia: Riallestimento completo del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria (2.000.000 euro);
  • Terni: Valorizzazione dell’area archeologica di Carsulae (2.000.000 euro);

Veneto:

  • Belluno: Rinnovamento del Teatro Comunale “Dino Buzzati” (772.000 euro);
  • Venezia: Completamento del Museo Ebraico di Venezia (2.000.000 euro);
  • Restauro dei Sacrari di Cima Grappa, Tempio ossario di Bassano del Grappa, Asiago
RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE