Il Gruppo Farsons registra ottimi risultati nel quadro di una “notevole ripresa”

Simonds Farsons Cisk plc ha annunciato un utile ante imposte di 15,3 milioni di euro, in crescita rispetto ai 12,2 milioni di euro dell’anno precedente, in occasione della pubblicazione dei risultati finanziari del gruppo per l’anno conclusosi il 31 gennaio. Il fatturato del gruppo ha raggiunto i 118,2 milioni di euro, con un aumento del 28,8% rispetto all’anno precedente, con un miglioramento dei ricavi in tutte le aree operative.

il 2022 è stato particolarmente impegnativo a causa degli sviluppi macroeconomici e geopolitici globali, come l’impatto della guerra in Ucraina e gli effetti persistenti della COVID-19, a cui il gruppo è stato fortemente esposto a causa dell’impatto della pandemia sull’industria dell’ospitalità e dell’intrattenimento. Nonostante queste circostanze, il Gruppo Farsons ha aumentato i propri volumi in diverse categorie di bevande e alimenti.

Nell’anno in esame, il Gruppo Farsons ha registrato una performance particolarmente forte in due settori: la produzione di birra e altre bevande e l’importazione di alimenti e bevande. Nonostante abbia dovuto far fronte a significativi aumenti dei costi dei servizi e delle materie prime a livello globale, il gruppo è riuscito a mantenere i prezzi a livelli ragionevoli e a migliorare la propria posizione competitiva sul mercato.

Il presidente del Gruppo Farsons, Louis A. Farrugia, ha dichiarato che tutto ciò è stato possibile grazie alla dedizione della sua forza lavoro: “Farsons è riuscita ad adattare le sue pratiche e la sua cultura di lavoro ai tempi in cui viviamo senza compromettere in alcun modo i nostri valori e il nostro impegno per la qualità. Produciamo o importiamo, commercializziamo e vendiamo molti prodotti di consumo diversi.

“Nel corso degli anni, abbiamo costruito un legame di fiducia con i nostri partner e committenti e ci siamo guadagnati la reputazione di essere affidabili e responsabili. Sono quindi molto lieto di elogiare tutti i nostri dipendenti per il loro duro lavoro, il loro impegno e il loro successo”.

Il CEO del Gruppo Norman Aquilina ha aggiunto: “Di fronte alle avversità, abbiamo dimostrato resilienza e impegno rispondendo con una serie di misure difensive e proattive che hanno portato a una solida crescita, con tutte le società del gruppo che hanno contribuito a questa solida performance”.

Aquilina ha continuato: “Questo risultato è stato ottenuto soprattutto grazie a una maggiore attenzione all’esecuzione, a un migliore bilanciamento tra la nostra scala e l’agilità, a un aumento della produttività e del raggio d’azione sul mercato e a continui investimenti nei nostri marchi”.

La performance annuale del gruppo riflette anche la trasformazione attuata nei due decenni precedenti, che ha visto il Gruppo Farsons trasformarsi in un’operazione diversificata e moderna che produce e vende bevande e prodotti alimentari di alta qualità, sia a livello locale che internazionale. Questa crescita ha richiesto ingenti investimenti in terreni ed edifici, impianti e attrezzature, nonché un elevato livello di leadership, competenze e formazione.

Negli ultimi anni, il gruppo si è anche impegnato a fondo nella riqualificazione del vecchio birrificio. La Brewhouse rappresenta una pietra miliare nello sviluppo del gruppo, insieme a The Brewhouse Visitor Experience.

La Brewhouse ospiterà anche la nuova impresa di birra artigianale del Gruppo Farsons. L’installazione e la messa in funzione di un microbirrificio sono state completate nel luglio 2022 con l’assistenza di un mastro birraio Caspary.

Incoraggiato dai risultati ottenuti durante l’esercizio finanziario in esame, il consiglio di amministrazione raccomanderà agli azionisti un dividendo finale di 3,96 milioni di euro (equivalente a 0,11 euro per azione) in occasione della prossima assemblea generale annuale, che si terrà presso la Trident Park Conference Hall il 15 giugno.

Insieme all’acconto di 1,62 milioni di euro (0,045 euro per azione), il dividendo totale per l’esercizio finanziario conclusosi il 31 gennaio sarà di 5,58 milioni di euro, pari a 0,155 euro per azione.