Per Piazza Affari avvio debole, petrolio in rialzo

(ITALPRESS) – Avvio di seduta in calo questa mattina a Piazza Affari, dopo i primi scambi. L’indice Ftse Mib, alla prima rilevazione, segna un -0,20% a quota 27.013 punti, mentre l’Ftse All Share cede lo 0,21% a 29,121 punti.

In lieve ribasso anche l’Ftse Star, che lascia sul terreno lo 0,11% a quota 47.737 punti. I mercati restano attendisti in vista delle prossime mosse della Bce e in attesa di nuovi dati macro come quelli sul settore dei servizi e composito di diversi paesi della zona euro.

Attesa anche per l’indice Sentix sulla fiducia dei consumatori dell’area euro. Per quanto riguarda le materie prime, in rialzo il prezzo del petrolio dopo la decisione dell’Opec+ di estendere al 2024 i tagli alla produzione di greggio, con il Brent che si colloca a 77,2 dollari al barile e il Wti 72,67 dollari.

Intanto lo spread fra Btp e Bund tedeschi apre a quota 167 punti, con il rendimento del decennale in rialzo al 4,04%. Anche le altre piazze finanziarie europee aprono con segni misti e incerte, nonostante la chiusura in verde di Tokyo, con il Nikkei che guadagna il 2,20% grazie al dato sui servizi in decisa espansione.

Tra le altre Borse europee, Parigi apre a -0,13%, Francoforte guadagna lo 0,13%, mentre Londra cede lo 0,13%.