sabato, Marzo 2, 2024
HomeBusinessTecnologiaTruffatori di Deepfake truffano una società di Hong Kong per 26 milioni...

Truffatori di Deepfake truffano una società di Hong Kong per 26 milioni di dollari

I video Deepfake utilizzano l’intelligenza artificiale per creare imitazioni di persone reali. Foto: Shutterstock

La polizia di Hong Kong ha dichiarato che i truffatori hanno sottratto a una multinazionale circa 26 milioni di dollari spacciandosi per dirigenti di alto livello grazie alla tecnologia deepfake, in uno dei primi casi di questo tipo nella città.

Le forze dell’ordine stanno cercando di stare al passo con l’intelligenza artificiale generativa, che secondo gli esperti ha un potenziale di disinformazione e di uso improprio, come le immagini deepfake che mostrano persone che dicono cose che non hanno mai detto.

Un dipendente di un’azienda nell’hub finanziario cinese ha ricevuto “chiamate in videoconferenza da qualcuno che si spacciava per un funzionario di alto livello dell’azienda, chiedendo di trasferire denaro su conti bancari designati”, ha dichiarato la polizia all’AFP.

La polizia ha ricevuto una segnalazione dell’incidente il 29 gennaio, quando circa 200 milioni di HK$ (26 milioni di dollari) erano già stati persi attraverso 15 trasferimenti.

“Le indagini sono ancora in corso e finora non è stato effettuato alcun arresto”, ha dichiarato la polizia, senza rivelare il nome della società.

Secondo i media di Hong Kong, la vittima lavorava nel dipartimento finanziario e i truffatori hanno finto di essere il direttore finanziario dell’azienda con sede nel Regno Unito.

  • Il sovrintendente capo Baron Chan ha dichiarato che la videoconferenza coinvolgeva più partecipanti, ma tutti, tranne la vittima, erano impersonati.

    “I truffatori hanno trovato video e audio pubblicamente disponibili degli obiettivi impersonati tramite YouTube, poi hanno usato la tecnologia deepfake per emulare le loro voci… per attirare la vittima a seguire le loro istruzioni”, ha detto Chan ai giornalisti.

    I video deepfake erano preregistrati e non prevedevano dialoghi o interazioni con la vittima”, ha aggiunto.

    RELATED ARTICLES

    ULTIME NOTIZIE