martedì, Aprile 23, 2024
HomeWorldSound of the Underground: il busker che vuole suonare ad ogni fermata...

Sound of the Underground: il busker che vuole suonare ad ogni fermata della metropolitana di Londra

Tutti i fondi raccolti dal busker Dan Tredget durante il suo progetto saranno devoluti a un ente di beneficenza per i senzatetto. Foto: Dan Tredget/Facebook

Strimpellando la sua chitarra acustica a corde d’acciaio in una strada trafficata della zona est di Londra, il 27enne cantautore australiano Dan Tredget è un uomo in missione.

Tredget, originario di Perth, nell’Australia Occidentale, vuole diventare la prima persona a fare il busker in tutte le stazioni della metropolitana di Londra.

Con 272 fermate sulla rete, l’impresa è ardua.

“A volte, quando guardo la mappa, è piuttosto opprimente vedere quante stazioni mi restano da completare”, ha dichiarato all’AFP poco dopo aver raggiunto la 124ª fermata, Upton Park.

“Ma è anche molto incoraggiante sapere che sono quasi a metà strada”

Il viaggio di Tredget è iniziato nell’aprile del 2023, dopo che un suo studente di chitarra ha annullato una lezione. Chiedendosi cosa fare con il tempo libero, Tredget ha fatto una prima incursione nel busking londinese.

Gli spezzoni auto-filmati della sessione hanno avuto un buon riscontro sui social media ed egli ha deciso di prendere più seriamente il “gioco dei contenuti” online, escogitando un modo per aumentare il suo profilo di musicista.

Il piano iniziale prevedeva di suonare in luoghi “iconici” della capitale britannica, come il London Eye e il Big Ben.

Ma ben presto si è reso conto che “la stessa metropolitana è piuttosto iconica. E sarebbe un ottimo modo per raggiungere tutti gli angoli della città”

Raccolta fondi per beneficenza

Fare il busker all’interno delle stazioni non è così semplice come molti immaginano, con un sistema di licenze ufficiali e una feroce concorrenza per ottenere le “piazzole” ufficiali in cui esibirsi.

Per questo motivo, Tredget si esibisce principalmente in strada, immediatamente fuori dalle stazioni, suonando canzoni di artisti del calibro di Oasis, Coldplay e Ed Sheeran.

Dopo venti o trenta fermate e con i guadagni in costante aumento, ha deciso di trasformare l’impresa in una raccolta di fondi per l’associazione londinese Glass Door, che si occupa di assistenza ai senzatetto.

Si aspettava che l’affluenza di pubblico intorno alle stazioni centrali come Leicester Square e Piccadilly Circus avrebbe reso le fermate della “Zona 1” le più redditizie.

Ma in realtà ha avuto più fortuna nelle fermate più lontane dal centro.

“Le persone sono forse un po’ più rilassate. Nelle zone più esterne non vanno di fretta e hanno un po’ più di tempo per fermarsi a guardare e fare due chiacchiere”, ha detto.

Finora la fermata di maggior successo è stata Tooting Broadway, sulla Northern Line, nel sud di Londra.

Il giorno in cui AFP ha incontrato Tredget, questi era impegnato a percorrere la District Line, la più grande della rete per numero di fermate.

Un lento flusso di passanti si è fermato per offrire una moneta o toccare una carta bancaria fuori dalle stazioni di Upton Park e Plaistow.

Molti erano curiosi di conoscere l’impresa del disinvolto australiano, che ammette di avere ancora molta strada da fare per raggiungere il suo obiettivo di raccogliere 10.000 sterline.

Con una combinazione di donazioni in strada e online, ha recentemente superato la soglia delle 1.000 sterline.

“Sarà una bella sfida arrivare a 10.000 sterline, ma l’obiettivo è sempre quello. E vedremo quanto riusciremo ad arrivare”, ha detto.

Tredget sta già immaginando le sfide future, tra cui la possibilità di estendere il progetto oltre la metropolitana per includere la Overground e la Docklands Light Railway nella zona est di Londra.

Questo aggiungerebbe altre 158 stazioni alla sua playlist.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Taiwan colpita da numerose scosse di terremoto, la più forte di magnitudo 6,3

Questa immagine pubblicata dalla Central News Agency (CNA) di Taiwan il 22 aprile 2024 mostra rocce cadute sull'autostrada Suhua a Hualien. Foto: AFPLa capitale...