Connect with us

World

Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un visiterà la Russia e incontrerà Putin

Published

on

La Corea del Nord ha dichiarato che il leader Kim Jong Un visiterà la Russia e incontrerà il presidente Vladimir Putin, e secondo quanto riferito l’auto del sovrano solitario si starebbe dirigendo verso il confine.

Gli esperti suggeriscono che Putin stia cercando di ottenere dalla Corea del Nord proiettili di artiglieria e missili anticarro per la guerra di Mosca in Ucraina, mentre Kim sarebbe alla ricerca di tecnologia avanzata per satelliti e sottomarini a propulsione nucleare, oltre che di aiuti alimentari per la sua nazione impoverita.

Kim “visiterà presto la Federazione Russa su invito di… Putin”, ha dichiarato l’agenzia ufficiale del Nord Korean Central News Agency.

“Il rispettato compagno Kim Jong Un incontrerà e parlerà con il compagno Putin durante la visita”, ha aggiunto.

Anche il Cremlino ha confermato che Kim visiterà la Russia “nei prossimi giorni”.

Washington ha subito deriso l’imminente vertice come un segno che Putin stava “implorando” aiuto per le sue operazioni anti-Kyiv che durano da 18 mesi.

Advertisement

L’annuncio pone fine a giorni di speculazioni dopo che, di recente, funzionari statunitensi e di altri Paesi avevano dichiarato al New York Times che Kim, che raramente lascia la Corea del Nord, si sarebbe probabilmente diretto con un treno blindato a Vladivostok per colloqui sulle armi con Putin.

Kim non ha viaggiato fuori dal Nord dall’inizio della pandemia di coronavirus.

L’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap ha citato un funzionario non identificato per dire che “le autorità di intelligence ritengono che il treno che si presume trasporti Kim Jong-un si stia muovendo verso Vladivostok”.

L’emittente YTN ha dichiarato che Seul “si aspetta che il presidente Kim tenga un incontro con il presidente russo Putin intorno a dopodomani”.

Mosca, alleato storico di Pyongyang, è stato un sostenitore cruciale del Paese isolato per decenni e i loro legami risalgono alla fondazione della Corea del Nord 75 anni fa.

Kim ha sostenuto con fermezza l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca, anche fornendo, secondo Washington, razzi e missili.

A luglio, Putin ha salutato il “fermo sostegno di Pyongyang alle operazioni militari speciali contro l’Ucraina“.

Advertisement

Vladivostok ospiterà il Forum economico orientale fino a domani.

La Casa Bianca ha recentemente avvertito che Pyongyang “pagherà un prezzo” se fornirà a Mosca armi per la sua guerra in Ucraina.

Lunedì gli Stati Uniti hanno descritto Putin come disperato per il conflitto nel cercare un incontro con Kim.

“Aver attraversato il proprio Paese per incontrare un paria internazionale per chiedere assistenza in una guerra che si aspettava di vincere nel mese iniziale, lo definirei come una richiesta di assistenza”, ha dichiarato ai giornalisti il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller.

“Il Presidente Putin ha lanciato questa guerra contro l’Ucraina, con un’aggressione su larga scala, con il sogno di ripristinare la gloria dell’Impero russo. Questa speranza, questa sua aspettativa, è fallita”, ha detto Miller.

Washington ha affermato che la Russia potrebbe utilizzare armi provenienti dalla Corea del Nord per attaccare le forniture alimentari e le infrastrutture di riscaldamento ucraine in vista dell’inverno, per “cercare di conquistare un territorio che appartiene a un’altra nazione sovrana”.

Miller ha rinnovato gli avvertimenti degli Stati Uniti sul fatto che un accordo di Mosca sulle armi con Pyongyang potrebbe far scattare le sanzioni, osservando che: “qualsiasi trasferimento di armi dalla Corea del Nord alla Russia sarebbe una violazione di molteplici risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite”

Advertisement

Andrei Lankov, esperto di Corea del Nord presso l’Università Kookmin di Seul, ha dichiarato all’AFP che un vertice Putin-Kim fa parte del “gentile ricatto diplomatico” di Mosca nei confronti di Seul, perché la Russia non vuole che la Corea del Sud fornisca armi a Kiev.

Seul è un importante esportatore di armi e ha venduto carri armati alla Polonia, alleata di Kiev, ma una politica interna di lunga data le impedisce di vendere armi in conflitti attivi.

“La principale preoccupazione del governo russo è una possibile spedizione di munizioni sudcoreane all’Ucraina, non una sola spedizione ma molte spedizioni“, ha detto Lankov.

Cheong Seong-chang, ricercatore dell’Istituto Sejong, ha dichiarato all’AFP che, se la Corea del Nord dovesse espandere la cooperazione militare con la Russia, “aumenterebbe la probabilità di un conflitto prolungato in Ucraina“.

Kim è noto per la sua preferenza per i viaggi in treno quando si tratta di viaggi internazionali. Suo padre e predecessore, Kim Jong Il, aveva notoriamente paura di volare.

Nel 2019, l’attuale leader ha fatto un viaggio di andata e ritorno di 60 ore in treno da Hanoi a Pyongyang dopo il fallimento di un vertice con l’allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump e, secondo quanto riferito, ha accennato alla stanchezza fisica dovuta alle ore trascorse sui binari.

Advertisement